GAGO termina le visite mediche: “Non sarò doppione di De Rossi”

0
(Foto Getty Images)

GAGO AL GEMELLI – Dopo essere diventato ieri un giocatore della Roma (accordo di prestito annuale più diritto di riscattto fissato a 6,5 milioni con il Real Madrid), Fernando Gago si è recato in serata nella Capitale. Stamattina è il momento delle visite mediche di rito.

Ore 08.30 – Il centrocampista argentino si presenta al Policlinico Gemelli e indossa maglia bianca e jeans. Prima di entrare nella struttura, dichiara ai cronisti presenti, tra questi quello di Romanews.eu: “Sono felice di essere quì. Se ho già parlato con qualche nuovo compagno? No, ma lo farò presto

Ore 10.30 – Proseguono le visite mediche del nuovo acquisto giallorosso, che si sta sottoponendo ora a risonanza magnetica.

Ore 11.00 – Gago passa ad un altro laboratori per effettuare test sotto sforzo. Il giocatore indossa maglia e pantaloncini della Roma.

Ore 11.55 – Terminano le visite mediche del nuovo acquisto giallorosso. Fuori dal Policlinico è posizionata una vettura che lo condurrà a Trigoria, dove Gago avrà il suo primo contatto con i suoi nuovi compagni e con Luis Enrique.

Ore 12.00 – All’uscita dal Gemelli Gago rilascia le seguenti battute ai cronisti presenti, tra questi quello di Romanews.eu“Che sensazioni ho? Sono molto contento di essere qui. Perchè ho scelto la Roma? Mi è piaciuto molto il progetto ed ho accettato la possibilità di farne parte. Se mi immagino titolare? Non lo so questo lo deciderà il mister. Problemi di convivenza con De Rossi? No, non credo, abbiamo caratteristiche diverse che possono anche completarsi. Staremo a vedere” Molti tifosi fuori dal Gemelli per salutare il centocampista argentino, che firma autografi e riceve applausi. Il neoacquisto della Roma raggiungerà ora Trigoria dove prenderà confidenza con la sua nuova realtà.

(fine)

ROMANEWS.EU SEGUE L’EVENTO IN TEMPO REALE CON
MARCO D’AMATO

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here