‘Non Rassegniamoci’. Mondillo: “Temiamo Perotti e Florenzi”. Guerrieri: “Roma favorita”

0

ROMANEWS WEB RADIO – Torna l’appuntamento con la rassegna stampa sulla Web Radio di Romanews.eu. Si riparte con “Non Rassegniamoci”. Dalle 8.00 alle 11.00, Paolo Sparla e Matteo Martini  vi terranno compagnia con la lettura dei principali quotidiani sportivi, ma non solo: commenti, notizie, esclusive, collegamenti con giornalisti e aggiornamenti sulla Roma, rigorosamente in diretta.

COME ASCOLTARCI – Sulla homepage di Romanews.eu basta cliccare sul banner in alto, oppure visitare direttamente il canale della nostra Web Radio su Spreaker (https://www.spreaker.com/user/romanews.eu). In alternativa si può seguire live la puntata visitando la nostra nuova applicazione Romanews.eu, disponibile sia per dispositivi Apple che Android, e cliccare sul microfono in alto a destra.

COME INTERAGIRE CON NOI – Potete intervenire in diretta, commentando live sulla nostra pagina Facebook RN Web Radio, oppure inviando un messaggio (SMS o Whatsapp) scritto o vocale al numero 3926525501.

I COLLEGAMENTI – Prima parte di trasmissione dedicata alla rassegna stampa con la lettura dei principali quotidiani sportivi. Alle ore 9.30 via ai collegamenti: si parte con il tattico di Romanews.eu Maurizio Rafaiani. Alle 10.00 è il momento della voce dell’avversario con Ilaria Mondillo di Radio CRC. Alle 10.30 appuntamento con Francesco Guerrieri del Corriere dello Sport.

LE PAROLE DELLA MONDILLO“Perotti? Temiamo le sue incursioni, potrebbe creare dei problemi. Però siamo felici perché Strootman non c’è, è l’equilibratore, serve alla Roma. Temiamo anche Florenzi, sappiamo chi è, è fortissimo, i suoi movimenti potrebbero mettere in difficoltà sul serio il Napoli. Anche Pellegrini è da tenere sott’occhio, Di Francesco punterà a farlo diventerà la vera punta di diamante della squadra. Sarà una partita a scacchi, sia Sarri che Di Francesco hanno gli stessi principi di gioco, si giocherà prettamente in difesa, condivido le parole del tecnico della Roma. Il Napoli deve essere bravo a non farsi trovare scoperto, gioca attaccando e difendendo da squadra, solo Mertens può permettersi di stare lì davanti e non ripiegare. A Napoli si respira un’aria strana, tutti sono consapevoli della forza degli azzurri ma si ha paura della sosta nazionali, che potrebbe aver fatto spendere troppe forze ai napoletani. Il Napoli non ha paura, non teme nessuno, ma rispetta molto Di Francesco e la Roma. Proseguire con la striscia di vittorie consecutive non sarà facile. Noi dobbiamo essere coi piedi per terra, non dobbiamo parlare di scudetto. Dopo queste tre partite, e parlo anche di Champions, si potrà capire davvero la forza degli azzurri, ma per il momento non dobbiamo sbilanciarci. C’è la consapevolezza di essere forti e di poter lottare ma non c’è ancora la consapevolezza di poter vincere lo scudetto, perché la Juventus è la Juventus, ha un fatturato altissimo. A Napoli viviamo questo periodo coi piedi per terra, bisogna essere rilassati e concentrati, nulla di più e man mano continuare dobbiamo continuare così. Non capisco perché stasera ci saranno solo 40mila spettatori, il calcio italiano da questo punto di vista sta soffrendo moltissimo, mi dispiace che si sia perso quel gemellaggio che si era creato tra napoletani e romani. Il ricordo di Ciro Esposito è ancora fresco nelle nostri menti, la madre continua a dire “ragazzi tornate allo stadio, tornate a parlare”, Roma e Napoli distano poche ore, siamo simili, dovremmo ricominciare a riallacciare certi rapporti”.

LE PAROLE DI GUERRIERI – “Sarà una bella partita, sono due grandissime squadre, Sarri fa giocare il Napoli benissimo, lì davanti chiunque si nomini sono tutti pericolosi. Sarà una vittoria importantissima per chi vince, ma forse per lo scudetto è presto, sarà più importante per l’autostima interiore e per la fiducia. Mertens e Dzeko? Fondamentali, ma anche lo scontro fra Nainggolan e Hamsik sarà fondamentale, la gara si deciderà a centrocampo. La Roma in quel settore ha muscoli e qualità, ma anche il Napoli è ben piazzato lì. Di Francesco ha detto che vince chi difende meglio, è vero, è questa la mentalità del calcio italiano. La Roma ha una difesa importante, Juan Jesus è in ripresa, Manolas è un giocatore riscoperto ed è di nuovo il leader della difesa. Non si aiuta la gente ad andare allo stadio? E’ un problema anche di strutture, prendiamo lo Juventus Stadium: la partita lì si vede bene, il tifoso è spinto a spendere di più. All’Olimpico i prezzi sono alti, in curva ad esempio la partita non la vedi, vedi soltanto un tempo. Secondo me Di Francesco quando dice che il fatto che la gente non vada allo stadio è un fatto che riguarda tutta Italia ha estremamente ragione. Per quanto riguarda Roma sicuramente i prezzi dei biglietti vanno abbassati. La partita di mercoledì con il Chelsea dipende credo anche dal risultato di stasera, se perdi sarà più difficile. Una favorita? La Roma gioca in casa, forse i giallorossi. Ma anche un pareggio ci potrebbe stare, sono due squadre che giocheranno senza timori”.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here