Renga: “La Roma sta dando il ben servito a Spalletti”

4

SENTI CHI PARLA ALLE RADIO – La rubrica di Romanews.eu “Senti chi parla… alle radio” è lo spazio quotidiano in cui potete leggere i commenti sul mondo Roma di speaker e opinionisti protagonisti dell’etere romano raccolti dalla nostra Redazione.

Stefano Agresti a Radio Radio: “Palermo-Roma è una partita fondamentale in chiave classifica. Il nuovo presidente rosanero può portare entusiasmo, ma la squadra sicula è scarsa. I giallorossi hanno bisogno disperatamente dei tre punti, anche se dal punto di vista degli umori non è una partita facile. Spalletti? Ieri ha quasi dato l’addio alla Roma. O fa un’impresa in Coppa o lascia. Pallotta? Personaggio inquietante“.

Roberto Renga a Radio Radio: “Rigore a parte, contro il Milan si è vista la miglior Juventus dell’anno e sulla vittoria c’è poco da dire. Complotti di palazzo non ce ne sono. Pallotta? Con Spalletti è stato durissimo. Quando il direttore sportivo regalava i giovani, il presidente americano che faceva? La Roma sta dando il ben servito a Spalletti“.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

4 Commenti

  1. Questa è la conferma se mai ce ne fosse bisogno del trionfo di chi pensa (sbagliando) di fare e dirottare le opinioni …. nel secondo millennio risultato: avanspettacolo….. fateci ride!!

  2. Purtroppo il divario economico tra le squadre rende l’impresa di vincere un titolo quasi impossibile…e sottolineo quasi…bisogna ormai interrogarsi sulla validità di queste competizioni professionistiche nel calcio…bisogna cambiare le regole favorendo le possibilità di competere…es. playoff finali ad almeno 4 squadre se non ad 8…in alternativa risurre il numero delle squadre a 16…o entrambe le cose…col campionato attuale si sa chi vince sal primo giorno…non mi esalterebbe neanche se fosse la Roma a vincere cosi

  3. Preferirei che qualcuno licenziasse Pallotta che Spalletti. Mi vengono i brividi pensare dove sarebbe sta squadra con un altro allenatore.

    Speriamo solo che si centra il secondo posto.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here