Piacentini: “Nainggolan non deve utilizzare i social per portare avanti le sue rimostranze contro la società”

36

SENTI CHI PARLA ALLE RADIO – La rubrica di Romanews.eu “Senti chi parla… alle radio” è lo spazio quotidiano in cui potete leggere i commenti sul mondo Roma di speaker e opinionisti protagonisti dell’etere romano raccolti dalla nostra Redazione. 

Gianluca Piacentini a Tele Radio Stereo: “Strootman ha fatto una grande dimostrazione di fede a firmare per primo il rinnovo con la Roma, saluta Rüdiger e si augura che non ci siano cessioni. Nainggolan non deve utilizzare i social per portare avanti le sue rimostranze contro la società per l’adeguamento del contratto. Sarebbe il caso che ne parlasse direttamente con i dirigenti della Roma. Tutti quanti si sentono liberi di mettere bocca e di dire la propria. Salah pure fa un tipo di commento che non serviva e la Roma così fa una brutta figura. Io uno/due giocatori me li aspetto che arrivino. Il famoso vice Dzeko e il terzino sinistro. Moreno credo si aggregherà direttamente in tournée negli Usa visto che ha già svolto le visite mediche”.

Augusto Ciardi a Tele Radio Stereo: “Nainggolan ha detto mille volte di voler proseguire con la Roma. Spero che appena inizierà il ritiro negli Stati Uniti firmi il rinnovo, così questa storia di Radja che vuole lasciare la Roma finisce. I calciatori sono dei ragazzi, alla fine, e si divertono come tutti e sui social sbagliano molto, poi va detto che il tifoso della Roma è molto suscettibile, quindi delle frasi dette anche per gioco sono facilmente fraintendibili. Grazie ai tanti soldi che sono entrati nelle casse giallorosse, questo è il momento per fare un grande acquisto”.

Mario Mattioli a Radio Radio: “Se Monchi vende anche Nainggolan dovrebbe iniziare a stare attento perché forse in Spagna è diverso ma qui ci si fa caso a queste cose. Nastasic è un buon difensore ma mi ha sorpreso il fatto che non sia rimasto a Manchester. Resta un giocatore affidabile ma è un punto interrogativo. Al posto di Salah deve arrivare uno forte”.

Roberto Pruzzo a Radio Radio: “Le società se ci sono possibilità di cessioni importanti le valutano, specialmente se sono clamorose ma poi bisogna trovare il sostituto. La Roma però è arrivata seconda, è un discorso diverso”.

Nando Orsi a Radio Radio: “I giocatori sono professionisti e ovviamente guardano i soldi. Lo fanno anche le società per le offerte importanti però penso che i giocatori stavano scherzando. Il problema è che la Roma si ritrova una difesa tutta nuova con tutti i giocatori che parlano una lingua diversa. Eccetto il centrocampo si rivoluzionano due reparti, forse troppo”.

Ilario Di Giovambattista a Radio Radio: “Oltre il discorso Nainggolan c’è il rinnovo di Manolas che io non vedo più a Roma anche se Nastasic vale il greco. I grandi giocatori della Roma si fanno delle domande, e se non hanno risposte immediate positive dalla società allora pensano che questo non è il posto giusto per vincere o giocare ad alti livelli”.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

36 Commenti

  1. Caro Orsi, peres manolas fazio , tutti nuovi? Poi Sig. MATTIOLI PROFESSATE calma non razzismo ecc. E poi addirittura fa delle minacce e fomenta? Ma cosa caspita vi ha fatto la societa’ roma? Forse non c’e’ piu la pappatoia? Ho forse non vi raccontano piu’ niente e non sapete cosa dire? Solo forza roma

  2. Vedo che siamo arrivati alle minacce….bravo Mattioli, bravo…cos’è un avvertimento mafioso ? Io insisto su una domanda: Roma non è la Spagna; Roma non è Sassuolo; invece Napoli è Empoli ??? Solo che lì hanno “sposato” le idee di un allenatore che si è fatto comprare 4 (QUATTRO) giocatori che aveva con se in Toscana. Cosa sarebbe successo qui a Roma ??? Lo avrebbero (Sarri) crocifisso. Ecco la differenza. Comunque, forza Castan .. quanto mi piacerebbe che potesse tornare anche solo al 80% delle sue potenzialità .. per lui stesso, ma anche per noi….

    • La differenza sta che il Napoli ha tenuto tutti big , e sta comprando le famose riserve . Mario Rui serve a questo come del resto anche Onas . Inoltre si vede che la decisione presa da società e giocatori è quella di provare a vincere da subito . Magari la Roma avesse fatto uguale , confermando tutti e prendere solo terzini e vice Dzeko .

      • @Emiliano. Non voglio fare polemiche perchè, con tutto il rispetto, non ne posso più. Spiego meglio il mio pensiero: a Napoli hanno scelto un allenatore (Sarri) che AL MASSIMO aveva allenato l’Empoli nella sua carriera. In due anni, questo allenatore ha chiesto ed ottenuto 4 giocatori che aveva in Toscana. A Roma, appena si è parlato di Di Francesco, sono iniziati i commenti beceri …. ma questo ha allenato il Sassuolo, noi siamo la Roma !! E via dicendo … APpena si è parlato di alcuni giocatori del Sassuolo come futuri acquisti … di nuovo i commenti … ma questo non è il Sassuolo !!!.
        Questa è la differenza. Per il resto, tu sei liberissimo di pensarla come ti pare, io aspetto la fine del mercato.
        P.s Non per fare il puntiglioso, ma il Napoli ha venduto Higuain per 100 milioni lo scorso anno .. soldi che non sono stati investiti lo scorso anno nel calciomercato e quindi in questo non devono vendere.

        • @Ciao Fabrizio,come dici tu non per fare il puntiglioso,ma Huigain è voluto andar via cosi’ come Pianic,e la cifra era di 95 milioni e ne hanno spesi piu’ di 100 per comprare Milik(seguito anche da noi)Zielinski ,Diawara,tonelli,Rog,maximovic e Giaccherini,non per polemica ma per amor di verita’

          • ciao @Fabiano. Lo scorso anno il Napoli non ha venduto solo Higuain. E non ha speso più di 100 milioni. Fonte CALCIOFINANZA.IT.
            Il saldo era attivo e per svariati milioni. Per il resto, ribadisco: siamo al 10 luglio ed ho letto commenti con AS Bugiardi; Monchi e Pallotta fanno schifo … Io non ci sto a discutere con questi toni. Credo di aver portato alla vostra attenzione un fatto: se la Roma avesse scelto Sarri per il dopo Garcia, e lui avesse chiesto 4 giocatori dell’Empoli … saremmo stati sommersi dagli insulti. A Napoli lo hanno fatto con discreti risultati. Visto che ci riempiamo la bocca con quanto è forte il Napoli, quanto sono bravi a Napoli … forse dovremmo anche riflettere che altrove si può costruire. Qui no. Un saluto

        • @Fabrizio,se vai su google e cerchi la campagna acquisti 2016-2017,ti dara’ il resoconto con piu’ di 100 milioni di spesa,quale attivo,hanno venduto Zunica e Valdifiori,il resto tutti prestiti ,ma io non volevo far polemica,sai quanto sono amante della verta’.Ho gia ripetuto piu’ volte che sull’operato mi esprimero’ a Maggio e per quanto riguarda DiFrancesco,avevo fatto una lista di preferenze con Spalletti.Sarri e DiFrancesco,quindi con me sfondi una porta aperta,non mi confondere con qualcun altro,non ho fatto un commento che sia uno sui calciatori venduti e quelli comprati,ho solo fatto notare che questa societa’ racconta qualche bugia e questo è un fatto,io non prendo in considerazione chi critica a prescindere,si sa che tutti non gli accontenti mai,è come quando vai in un ristorante dove si mangia bene,troverai sempre qualcuno a cui non piacera’,per cui non prendiamo a pretesto gli imbecilli perche anche Pallotta non è una verginella,un saluto e Forza Roma comunque

          • Ciao @Fabiano. Non mi riferivo a te. Anzi. Essere critici con questa società ci sta … così come avere delle personali opinioni su Pallotta e soci, ci sta altrettanto. Io contesto i modi (degli altri) e non condivido alcune tue idee, ma ci mancherebbe. Sno semplicemente opinioni diverse. Poi conta la Roma, solo quello.
            Ma è inutile che ci nascondiamo dietro ad un dito: tra chi critica, ci sono molti (come te) che amano questa maglia …. ma ci sono moltissimi (purtroppo) che ormai sono “contro” a prescindere.
            Al netto degli errori, questa società è sotto attacco dal giorno dell’insediamento ed i motivi sono noti a tutti. Solo per questo, io mi schiero a prescindere dalla loro parte. Poi osservo, valuto e traggo le mie conclusioni. Ma insultare MAI. Non l’ho fatto quando c’era Ciarrapico, non l’ho fatto durante la gestione di Rosella, non lo faccio con Pallotta e non lo farò con l’eventuale nuovo proprietario. Sono fatto così. Amo la maglia e io mi abbonerei anche se schierassimo la primavera. Ma sono io che sono così. Buona giornata e FORZA ROMA !!!

      • il napoli ha mantenuto la squadra perche ha il preliminari e ha preso mario rui ( nessuno si e’ strappato i capelli perche se ne’ andato ) e la scommessa ounas ……… la juventus in italia vince i campionati grazie alla difesa e ai tanti kg che ha la squadra ( tanti giocatori sopra gli 1 80) , ilnapoli sono tutti bassini , tecnici , puntano sul gioco ma in italia cosi nn si vince , negli ultimi 4 anni siamo arrivati 3 volte su 4 sopra il napoli , anche cambiando tanto per cui …. il calciomercato finisce ad agosto , per finire , gonalons scarto?? capitano del lione da anni , integro , piu di 300 presenze in ligue one …. bah ah il napoli gli anni scorsi ha provato a prenderlo in ogni modo

        • Il Napoli negli ultimi 5 anni ha vinto 2 coppe Italia, 1 supercoppa e magari le avesse vinte la Roma. Lo scorso anno ha incassato 90 milioni e ne ha investiti oltre 100 con gli acquisti di Diawara, Zielinski, Rog, Milik, Pavoletti, Giaccherini, Maksimovic, Tonelli perchè ha una riserva in bilancio di oltre 70 milioni che non ha bisogno neanche di toccare visto che i bilanci sono sempre in attivo e magari la Roma avesse una gestione così. In questi anni non avrebbe venduto tanto e forse qualche titolo lo avrebbe vinto.

          • Se il Napoli ha un avanzo di bilancio, è perché SPENDE MENO della Roma… Magari spende meglio, ma il punto è decidere che cosa si vuole: se la Roma tutti gli anni è costretta a riequilibrare i conti attraverso delle cessioni, è perché ha una struttura di costi (principalmente il monte ingaggi) che va oltre ciò che una corretta gestione economica consiglierebbe. In parole povere: la Roma prova a vivere al di sopra delle proprie possibilità, e lo fa utilizzando le cessioni come leva in tal senso; prova ne sia che da quando c’è la nuova proprietà, non si è mai chiuso un bilancio in attivo o in pareggio, tant’è che quest’anno l’azionista ha già immesso (ultimo dato disponibile) 86 mln di euro per garantire la continuità aziendale… Voi ce lo vedete De Laurentis che immette 80 mln nel Napoli? E dove li va a prendere? Insomma, può darsi che la gestione del Napoli sia più efficace di quella della Roma, ma eviterei di additarla a modello: coincide pari pari con la politica adottata quando al timone c’era Rosella Sensi… La quale non mi pare fosse destinataria di così tani elogi…

  3. Vediamo allora oggi si dice:
    L’italia non è la Spagna, verissimo quello è un paese serio, qui invece…(Monchi con il Siviglia vince 3 Europa League….noi la Coppa del….Nonno!!!)
    i tifosi della roma sono suscettibili, e dobbiamo preoccuparci anche di questo ….
    Monchi deve stare attento…., mizzica un linguaggio alla Don Vito Corleone

  4. Io invece continuo a non capire . Lungi da me a prendere le parti ai giornalisti , figuriamoci a Mattioli che non so neanche chi sia . Ma non capisco perchè ormai siamo diventati tifosi delle plusvalenze , dei presidenti , dei dirigenti . Non festeggio perche abbiamo incassato 130 milioni , non mi piace che gli stessi giocatori si divertono su instagram a scommettere chi sarà il prossimo a partire , non sono soddisfatto che non si possa sognare un top player (mi era stato detto il contrario all’inizio di questa esperienza) ma almeno pretendere che quando parte un giocatore titolare , es. Salah, vorrei che venisse sostituito con qualcuno migliore e non con Defrel . Aspetto , perche ancora siamo al 10/7,c’è tutto il tempo per completare l’organico e dovremmo avere anche un discreto budget ,ma sono preoccupato . Ancora una volta si riparte da zero ,nuovo ct , persi 2 titolarissimi (Szczeny , Paredes , Rui non li calcolo) + Palmieri + Manolas non so quanto possiamo contarci .Eppure il problema è sempre l’ambiente , la suscettibilità dei tifosi , di pseudo tifosi da quartiere ,di Totti,FpF….. Io penso che sia arrivato il momento di dire basta e pretendere qualcosa di più che non siano i soliti proclami di dirigenti e presidente . Ora Monchi proclama che il prossimo anno andremo al Circo Massimo ………a che fare a raccogliere le margherite ? Forza Roma

    • Dobbiamo solamente imparare a prendere il calcio per quello che e’: un gioco.

      Monchi ha detto in conferenza che quella era una battuta detta a un tifoso. E ci mancherebbe, a me sembra gia’ strano che lo abbia dovuto specificare…pero’ ha fatto bene, qui gia’ lo consideriamo un bugiardo fannullone e incapace (senza motivo tra l’altro).

      Defrel non e’ il sostituto di Salah. DiFra lo vorrebbe come sostituto di Dzeko da poter alternare sulle fascie all’occorrenza.

      Poi leggo Orsi che dice che abbiamo rivoluzionato anche l’attacco…e mi cascano le braccia.

      Insomma, ogni volta che apro questo sito mi sembra che la Roma sia la peggio squadra/societa’ del mondo. Pero’ appena lo chiudo e penso tra me e me sono contento. Mi piace l’aria di festa che si respira con DiFra e secondo me abbiamo/avremo anche una bella squadra.

      Forza Roma!

    • Verissimo … ma le valutazioni lasciamole per la fine (del mercato, del campionato, etc.). Ma se poi si fischia Spalletti che ha fatto un miracolo con gli uomini contati e 4/5 infortuni molto gravi, un minimo di esame di coscienza dovrebbe farla anche il tifoso. Poi non è che i cosiddetti imprenditori romani e romanisti stiano facendo la fila per rilevare la Roma e buttarci miliardi a fiumi, anzi … mi pare che aspettassero che fallisse per prenderla con un piatto di pasta.
      Ultima considerazione se terzino destro giocano Karsdorp e Peres, e visto che il centrocampo è abbastanza folto (almeno al momento), credo che il vice Salah sarà Florenzi e quindi semmai la Roma sta cercando un vice Florenzi più che un vice Salah … ma capisco che questa deduzione sia chiedere troppo a certe penne illustri, che ogni giorno ci illuminano con le loro perle di saggezza.
      Forza Roma!!! SEMPRE!!!

    • Bravo, Emiliano, hai detto bene ed e un nostro diritto voler sognare e vincere cosi com’e il nostro diritto essere preoccupati per quanto sta succedendo finora quest’estate senza essere.
      Essere precoccupati, arrabbiati, delusi non vuol dire che non siamo tifosi, che siamo laziali o che siamo contro la Roma, come dicono i tanti se osi di criticare la societa.
      Forza Roma!

    • Monchi ha parlato di Circo Massimo facendo una battuta informale a qualche tifoso tra una risata e l’altra. La stsmpa poi gli ha dato, nella solita maniera pretestuosa (che però a quanto pare attechisce bene…) una risonanza mediatica ridicola manco fosse la conferenza stampa di presentazione della nuova stagione. Tanto per preparare meglio il terreno alle critiche becere. Ecco uno dei (tanti) problemi di questo ambiente malato. Non saper mai distinguere tra una notizia e una baggianata…. E usare le baggianate per criticare. Per tifare contro

    • Allora intanto, per essere precisi, Monchi non ha proclamato un bel niente ma ha risposto che la Roma farà in modo di avere tutti gli argomenti per andare al Circo Massimo…che è ben diverso che proclamare “tutti ar Crico Massimo”….poi se vogliamo ricominciare con la solita storia dei campioni d’agosto, fai un po’ te, ma qui nessuno ha proclamato proprio un bel niente…

  5. Defrel se venisse, prenderebbe il ruolo di vice-Dzeko. Poi può anche giocare sulla fascia in caso di necessità ma non sarebbe preso per sostituire Salah. (secondo me)

    Fino a quando non avremo un nome per il giocatore che prenderà il posto di Salah e per un paio di difensori è normale essere preoccupato. L’unico reparto dove siamo messi bene ora è il centrocampo.
    Mancano ancora 4 giocatori per essere più tranquilli : un laterale per giocarsi il posto alla pari con Emerson Palmieri, un centrale (forse due se Manolas parte), un ala destra titolarissima ed il famoso vice-Dzeko.

    • Abbiamo pensato la stessa cosa con Moreno pero … che veniva al posto di Vermaelen o Fazio, invece sembra che sara il sostituto di Ruediger (spero di sbagliarmi).
      Se viene Defrel, spero solo come vice-Dzeko.

  6. In questi primi giorni, è interessante vedere alcune differenze rispetto a prima. Non intendo in meglio o in peggio .. solo delle differenze. Di Francesco è, per ora, una persona più aperta, più “solare” rispetto a Spalletti. Ho sentito le prime conferenze stampa di Luciano all’Inter .. ed anche lì ha iniziato a stuzzicare i giornalisti … un pò stile Mourinho per intenderci. Ho visto anche Monchi: non entro nelle polemiche perchè ho detto che io commenterò ormai solo fatti ufficiali, però si vede che l’impostazione è diversa rispetto a Sabatini (anche in questo caso non dico che uno sia meglio dell’altro, solo diversi): Walter è un animo solitario .. lui vedeva gli allenamenti dal tetto di Trigoria … in compagnia solo delle sue sigarette. Monchi mi sembra più “da campo”: è lì, si fa vedere, parla con allenatore e tifosi, insomma ha più empatia. Anche le due conferenze stampa con Gonalons e Karsdorp mi sono piaciute.
    Per ora, cercano di dare quell’aria di unità ed appartenenza che è il vero segreto (secondo me) per avere successi. Il resto lo giudicheremo prima a fine mercato e poi in campo. FORZA ROMA !!!

  7. Concordo con Fabrizio. Mi sembra sicuramente una Roma diversa e la mancanza di Totti aiuta in meglio. Ci sono sempre le nostalgiche che non possono non parlarne anche ora, ma passerà. Sia Monchi che Di Francesco mi hanno fatto una buona impressione, per cui sono fiducioso sul futuro. Poi si vedrà a fine agosto. Forza Roma!

  8. Stavolta radio hanno poche colpe, la colpa e’ dei calciatori della Roma e di questi maledetti tweet, non potevano evitare di mettere benzina sul fuoco?
    Ci facciamo del male anche da soli, anche se sono state battute.

    • I giocatori cosa hanno fatto di male? La colpa non sarebbe di Pallotta per aver ceduto e/o non riscattato tre titolari e non i giocatori che commentano le cessione???

  9. ..sono 6 anni che ogni anno a luglio si era fiduciosi e si sperava in meglio.. Luis Enrique, Zeman, Garcia, Spalletti, adesso Di Francesco; se non altro negli ultimi 5 anni c’era l’illusione comunque dei nomi che arrivavano.. quest’anno neppure quelli.. ma poco importa non è chi parte e chi arriva il punto che vado ripetendo da settimane. E’ il sistema Pallotta & Co. che non può reggere.. vendere il certo per l’incerto per la scommessa è un gioco pericolosissimo.. basta un iturbe che rischi di scomparire definitivamente.
    Chi spera in Di Francesco, chi aspetta fine agosto come se stessimo all’inizio d’una nuova era, d’un nuovo ciclo.. invece siamo sempre nell’era dei grandi manager statunitensi quelli incapaci di trovare uno sponsor per le maglie.. siamo alla fine del secondo ciclo.. all’inizio del terzo.. con il risultato di zero titoli.. ed una nuova ennesima rivoluzione che ci prospetta verso il buio.. beati voi che siete fiduciosi! ..a me la fiducia è terminata.. auguri!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here