Vittorie e gioco, tutti pazzi per Di Francesco

0

CORRIERE DELLA SERA (G.Piacentini) – La vittoria contro il Milan di domenica scorsa a San Siro (2-0) ha portato in dote ad Eusebio Di Francesco non solo tre punti importantissimi per la classifica (sempre in attesa di recuperare, nei prossimi mesi, l’impegno contro la Sampdoria a Marassi). Ma anche un grande carico di entusiasmo, dopo lo scetticismo che ha accompagnato l’allenatore nei suoi primi mesi da allenatore della Roma. Dopo le scuse arrivate dall’ex presidente del Consiglio Massimo D’Alema («Di Francesco è una persona seria, sono convinto che stia progressivamente imponendo il suo stile, il mio è stato un giudizio affrettato», ha detto qualche giorno fa), che aveva accusato la Roma di non avere gioco e pronosticato per i giallorossi un coinvolgimento nella lotta per non retrocedere, sono in tanti quelli che hanno rivisto il proprio giudizio sul tecnico e sulla qualità della rosa che allena.

E se in molti tra gli addetti ai lavori hanno ricominciato ad inserire la formazione giallorossa tra le pretendenti allo scudetto, insieme con il Napoli e la Juventus, ora anche i tifosi sembrano tornati a crederci. La dimostrazione arriva dai biglietti venduti per le due gare chiave della stagione romanista: il match contro il Napoli di sabato 14 all’Olimpico (ore 20.45) e la trasferta di Londra con il Chelsea in Champions League (stesso orario per la sfida contro la capolista partenopea, nonostante le limitazioni valide per tutti i settori per i residenti in Campania, il tagliando sarà comunque incedibile) e in attesa che l’Osservatorio si pronunci (forse oggi) sulla possibilità di aprire il settore ospiti, sono stati già venduti circa 10 mila biglietti. Considerato che gli abbonati sono 21 mila, è già stato superato il numero di presenze dello scorso anno (30 mila), quando la squadra di Sarri passò 2-1 grazie ad una doppietta di Mertens.

L’obiettivo dichiarato è arrivare a 50 mila, quota sfiorata nella gara contro l’Inter di Spalletti, finora l’unica sconfitta stagionale della formazione giallorossa: ci sono nove giorni di tempo e un moderato ottimismo. Restano invece a disposizione poche decine di tagliandi per la gara con il Chelsea del 18 ottobre: i tifosi romanisti a Stamford Bridge saranno quindi circa 2300, tutti quelli che hanno acquistato il biglietto in prelazione. Quasi impossibile che si arrivi alla vendita libera, prevista per mercoledì prossimo, perché il tutto esaurito sarà dichiarato prima dalla società. Il tecnico e la squadra, insomma, potranno contare sulla spinta dei propri sostenitori, dopo il grande freddo dello scorso anno, quando i giallorossi furono costretti a giocare praticamente per tutta la stagione dentro uno stadio semivuoto a causa dello sciopero del tifo, durato fino alla rimozione delle barriere all’interno delle curve. Con Di Francesco, però, è sbocciato di nuovo l’amore.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here