RASSEGNA STAMPA AS ROMA – Unai Emery il calcio  ce l’ha nel sangue e nella genetica.  Come riporta il Corriere dello Sport (A.D.Pauli) non brillante come calciatore, si è sicuramente riscattato come allenatore. Atteggiamento da predatore che lo fa sembrare un animale da combattimento ha conquistato negli anni moltissimi trofei.

  • Giorgio

    Serve uno che ama all’estremo la tattica, che sia un animale di campo alla Conte o, per certi versi alla Sarri. Pragmatico, con l’idea offensiva, ma con l’oculatezza di schemi difensivi adeguati. La Roma quest’anno prende sempre gli stessi gol. Che sia Emery? Ho visto non tante gare del Siviglia, se non le finali, non molte del suo PSG se non le due con il Barcellona. Serve ambizione, conoscenza del calcio italiano, evitare lacune tattiche.