SENTI CHI PARLA ALLE RADIO – La rubrica di Romanews.eu “Senti chi parla… alle radio” è lo spazio quotidiano in cui potete leggere i commenti sul mondo Roma di speaker e opinionisti protagonisti dell’etere romano raccolti dalla nostra Redazione.

Giuseppe Giannini a Centro Suono Sport: “La Roma credo possa arrivare tra le prime quattro, a livello di centrocampo ha giocatori di esperienza internazionale. Se troverà un’organizzazione in difesa, può arrivare lo lontano. Scudetto? Per ora non ce la vedo, è leggermente dietro al Napoli. Florenzi? Lo metterei in basso a destra, sopratutto all’inizio. In questa posizione, almeno inizialmente, ha modo di evitare i contrasti”.

Avv. Luigi Esposito a Cntro Suono Sport: “A questa Nazionale manca un’identità di gioco ben precisa. La Roma non so dove possa arrivare, ci sono molte variabili. Attualmente, la colloco tra il secondo e il quarto posto, non mi sento di metterla più in alto. Tuttavia, se tutte le variabili diventeranno certezze, si potrà puntare allo scudetto”.

Daniele Lo Monaco a Tele Radio Stereo: “Moreno resta un ragazzo che era stato individuato con una mossa un po’ a sorpresa e sinceramente mi incuriosiva. Su di lui si erano appuntate le mie speranze da tifoso, per ora un po’ tradite perché non ho mai avuto occasione di vederlo. Evidentemente se non viene considerato c’è ancora qualcosa su cui lavorare”. 

Fabio Petruzzi a Centro Suono Sport: “La Roma è molto competitiva a centrocampo e in attacco, ma in difesa non è all’altezza per vincere lo scudetto. Manca un uomo, serviva intervenire sul mercato. Manolas è il titolare, l’uomo che avrà vicino – Jesus, Fazio o Moreno – è da verificare, ma il reparto arretrato non è adeguato per vincere il tricolore”.

Xavier Jacobelli a Radio Radio: “E’ una partita da prendere con le molle, soprattutto per la bravura della Samp e del suo allenatore. Secondo me è uscita rafforzata da questo mercato e nelle prime due giornate ha dimostrato di avere le idee chiare. A Marassi tra l’altro per la Roma non è mai stato facile, però credo che sarà molto interessante capire a che punto sia la costruzione di questa nuova Roma, anche perché il campionato inizia davvero dopo questa sosta. In caso di battuta d’arresto, indipendentemente dal risultato dalle altre, la situazione sarebbe sicuramente recuperabile. Mi aspetto che i giallorossi confermino il livello dei primi 70 minuti con l’Inter”.

Guido D’Ubaldo a Radio Radio: “Quella con la Samp è una partita che si preparerà in questi giorni. La sconfitta con l’Inter non ci voleva, i giallorossi devono ripartire subito con il piede giusto. Nonostante le assenze dei nazionali, penso che questi 15 giorni siano stati importanti per Di Francesco per lavorare. Schick penso che partirà dalla panchina, bisogna considerare che con la Sampdoria non ha fatto neanche un’amichevole quest’estate”.

Michele Giammarioli a Centro Suono Sport: “Prematuro parlare di obiettivi della Roma, attualmente la colloco tra il quarto e quinto posto. In prospettiva, però, potrebbe anche lottare per lo scudetto: tutto questo se le variabili che ora sono tali si trasformeranno in certezze. Ci sono alcuni punti interrogativi, come il portiere o l’allenatore, che dovranno dare risposte positive”.

Checco Oddo Casano a Centro Suono Sport: “La Roma non ha condotto una campagna acquisti che si possa considerare ideale per costruire una squadra pronta a vincere lo Scudetto, certamente non è tra le favorite al titolo, ma c’è troppo disfattismo: immaginare una Roma da 5-6 posto è qualcosa di impensabile, sarebbe un fallimento totale. Se Di Francesco, come credo e spero, si rivelerà un valore aggiunto e non si subiranno più gravi infortuni nei ruoli chiave, la Roma può essere una sorpresa e disputare una stagione da protagonista”

Federico Nisii a Tele Radio Stereo: “Finalmente abbiamo archiviato la parentesi nazionale. Nonostante ci sia un sacco di ansia in giro, io dico di stare tranquilli, l’Italia ai Mondiali ci va. Fortunatamente da questa sosta, tutti i nostri giocatori tornano sani senza infortuni e questa non può che essere una buona notizia per Di Francesco. Mi stupirei di rivedere De Rossi, Strootman e Nainggolan dal primo minuto. Se Bruno Peres sta bene, riproporrei la difesa di Bergamo, non credo Florenzi sia pronto”. 

Giulio Delfino a Centro Suono Sport: “Per Ventura vale lo stesso discorso di Di Francesco, in molti si aspettano che l’allenatore si adegui alle caratteristiche dei calciatori che ha. Nella Roma lo schema ideale è con Schick e Dzeko davanti e Nainggolan più dietro: questo sarebbe un attacco spaziale. Secondo me, i giallorossi sono più deboli rispetto allo scorso anno e quindi, non è una candidata allo scudetto”.

Alessandro Austini a Tele Radio Stereo: “Di Francesco porterà Florenzi in panchina a Marassi, ma non potrà giocare dal primo minuto le prossime due partite. In prospettiva credo che Di Francesco stia pensando a una Roma con Florenzi, Karsdorp, Schick e Dzeko in campo tutti insieme. Il tecnico a mio giudizio vuole schierare Florenzi alto a sinistra al posto di Perotti”. 

Ubaldo Righetti a Tele Radio Stereo: “Spesso facciamo riferimento allo stato fisico dei giocatori, ma questo deve essere supportato a un sereno stato mentale. Non sappiamo mai come un ragazzo prepara la partita sia in allenamento, sia nella testa. Pellegrini? Di Francesco sta dando sempre più minutaggio ai giocatori che conoscono meno il suo credo tattico”.

Franco Melli a Radio Radio: “Contro la Sampdoria sarà una partita complicata per la Roma, visti i problemi in difesa e sulla sistemazione in campo di Schick. La partita dei giallorossi è quella a più rischio sorprese. Vedo l’Inter a nove punti, per il Napoli è una partita insidiosa. Il pericolo di questa giornata è che si possano creare già delle spaccature in classifica”. 

Roberto Renga a Radio Radio: “Florenzi non è ancora in grado di giocare: contro la Chapecoense ha fatto una sgambata, una partita tra amici, a Marassi sarà gara vera. Vedremo se recupererà Bruno Peres, altrimenti toccherà di nuovo a Jesus fare il terzino destro”. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

16 Commenti

  1. Ecco già le campane a morte … se non facciamo risultato con la Sampdoria, si creeranno spaccature in classifica. Quante cretinate. L’Atalanta, dopo due partite, è a ZERO. Lo scorso anno, sempre l’Atalanta (sempre dopo due partite) era a ZERO … poi, alla fine, è stata la sospresa del campionato.
    Io le voglio vincere tutte, per carità, ma mi farò un’idea alla fine dell’andata. E veniamo all’allenatore: Di Francesco non arriva a dicembre ? Scherzate vero ?? Di Francesco è il nostro allenatore. PUNTO.
    E ve lo dice uno che avrebbe tenuto Spalletti (con i suoi difetti … vedi idiosincrasia nel lanciare i giovani e rapporto con i media alla Mourinho).
    Quando si parlava di nuovo allenatore, i miei pensieri erano: o si cerca uno che abbia lo stesso tipo di impostazione di Luciano (e quindi Paulo Sousa), oppure si doveva cambiare registro (e quindi Di Francesco). Montella ha tentennato, ma poi, gli hanno prospettato che tipo di campagna acquisti avrebbe avuto, ed ha pensato bene di non mettersi nemmeno sul mercato. Non mi parlate di Ancelotti o di Wenger perchè mi viene da ridere. Per cui, avendo optato per Di Francesco, dobbiamo cambiare sistema di gioco ed impostazioni. Per cui, io per primo, la devo smettere di fare paragoni con l’anno passato. E’ un nuovo inizio e quindi lasciamo lavorare Eusebio in pace ….

    • Ciao Fabri’,sono d’accordo con te,solo la mia classifica era leggermente diversa dalla tua lo sai:Spalletti,Sarrri,Eusebio,i primi 2 per motivi diversi non era possibile e quindi Eusebio e sono disposto ad aspettarlo,anche perche’ se e sottolineo se dovesse avere dei problemi non è colpa sua se gli è stata consegnata una squadra competitiva ma incompleta, dopo 2 giornate di campionato.
      un caro saluto e un bentornato

      • se fosse arrivato Sarri (anche a me piace un sacco) … la domanda sarebbe stata: ma questo non è che vuole empolizzare o napolanizzare la Roma ? Perchè altrimenti bla, bla, bla, bla.
        Ripeto, io spero con tutto il cuore che Shick sia il campione che pensiamo … ma io mi sarei preso Pellegrini, Acerbi, Defrel e Berardi dal Sassuolo. Un difensore, un centrocampista e due attaccanti … Poi si vedeva chi giocava titolare e chi no, ma avevi 4 giocatori che conoscevano A MEMORIA i movimenti dell’allenatore ….. Ma se lo avessimo fatto … miiiii, immaginati i commenti …. sassuolizzazione !!!!!

    • Fabrizio hai parlato bene di Spalletti quindi io con te non parlo più, anzi da oggi siamo nemici.

      A Fabrì sto a scherzà, ma qui siamo ad un livello infimo ora abbiamo pure i siti gossippari che sparano “presunti liti” tra Florenzi e Totti, è tutto uno sparare sulla squadra, siccome non mi sono mai occupato di gossip io non so chi sia l’editore di quel “giornale” (si fa per dire) magari qualcuno lo sà e si capisce perchè escono questi articoli, ma guarda caso escono solo su nostri giocatori o ex e l’incredibile è che vengono pure riportati in un sito dove la priorità sarebbe …”tifare Roma”, dire che sono schifato è poco. Un saluto

      • ahahahah …. no dai, nemici no ….
        Io però non ti parlo più … perchè .. boh, non lo so, l’ho letto su un giornale, no aspetta, l’ho sentito alla radio da Marione…no no, me l’ha detto l’amico meccanico … lui lo sa … suo zio è amico del cugino del fratello del papà di un ex giardiniere di Trigoria adesso in pensione ….
        Questa è Roma, spesso e purtroppo.
        Su Chi, credo che l’editore sia Mondadori e quindi gruppo Fininvest ….. se non sbaglio …Ho detto tutto.

        • Mondadori…ambè capito tutto.
          Comunque Fabrizio lo sai che io la penso come te…per cui amici sempre, purchè ti tieni lontano da Camilla e Campiglia le due “bonazze” che sono solo mie e di Fabiano…
          ahahahaahhaahahahha
          Un carissimo saluto

        • Solo chiacchiere. Intanto vediamo come va a Marassi. Io sabato voglio vincere, e anche bene (alla faccia di tutti quelli che danno la Roma già finita), ma se ne usciamo con un pareggio abbiamo già fatto meglio della stagione passata.

  2. quest’anno abbiamo vinto a bergamo, con difficolta’ ovviamente, e abbiamo spaccato il …. all’inter che solo grazie al …. e’ riuscita a pareggiare, riprendersi moralmente (mentre noi crollavamo, perche’ chi non crollerebbe dopo che hai preso 3 pali, non hai ricevuto un rigore e vedi pure che pareggiano??) e vincere. ma dopo solo due giornate dobbiamo criticare il mister. Daje DiFra!! D’accordissimo con Fabriano (che mix tra fabrizio e fabiano)!

    • Detto che per me alla Roma andava stretto anche un pareggio…vuoi davvero sapere chi non crollerebbe dopo aver preso tre pali e un mancato rigore?…Una squadra con una mentalità vincente.

  3. Ipotizzare un’entrata fin dal primo minuto di Florenzi, dopo un infortunio durato parecchi mesi e contro una squadra forte come la Samp a casa sua, è una boiata che solo i giornalai possono ipotizzare.

  4. Io sinceramente ancora non sono straconvinto per la scelta di Di Francesco, anche se lo sosterrò finchè allenerà la Roma, certo è che anche lui non dovrà commettere l’errore secondo me coe i vari Ventura o Zeman di fissarsi siu un unico sistema di gioco, ma saper modellare la squadra in base ai giocatori che ha a disposizione e che già c’erano in rosa, come hanno fatto i vari Allegri o Spalletti per citare qualche nome. Costringere Nainggolan, Strootman, Shick, ecc… secondo me non sono da 4-3-3, anche perchè negli ultimi anni hanno giocato in moido diverso e con ottimi risultati, considerando che la Roma ha giocatori veloci e muscolari. Credo che per i giocatori che abbiamo il 4-2-3-1 “Spallettiano” possa essere più efficace, naturalmente bisogna pur vedere se Di Francesco oltre al 4-3-3 sappia fare e voglia provare altro, ed in serie A bisognerebbe saperlo fare. FORZA ROMA

  5. La partita di Marassi contro la Samp non sara facile ma neanche proibitiva. C’e un po di pressione in piu visto la sconfitta contro l’Inter ma siamo la Roma e dobbiamo andare a Genova per vincere. Giusto ripartire da quello di buono visto contro l’Inter. Io credo che la squadra ha tutto per vincere questo sabato. Visto “l’ambiente” particolare che c’e a Roma una sconfitta creerebbe non pochi problemi a Di Francesco e la squadra per lavorare serenamente come dovrebbero. Ma come scritto sopra anche in caso di sconfitta ci sarebbe tutto il tempo per recuperare. Io sono fiducioso. La squadra c’e a mio avviso.

LASCIA UN COMMENTO