Tre punti per lenire le ferite, tra scherzi di mercato e la legge di Edin

0

EDITORIALE – Al termine di una delle settimane più complicate della stagione, la Roma torna a rispondere presente con una bella ma sofferta vittoria contro il Sassuolo, unica medicina possibile per lenire le ferite dell’eliminazione dall’Europa League per mano del Lione. Se alla vigilia la partita era stata accesa dalla conferenza stampa abbastanza ‘nervosa’ di Spalletti, il match non era iniziato meglio, con uno di quegli scherzi che spesso solo il calcio sa regalare. Era stato proprio quel Defrel cercato a lungo nel mese di gennaio come rinforzo per l’attacco giallorosso a spaventare Manolas e compagni portando avanti gli emiliani nel risultato, poi ribaltato da Paredes e Salah dopo qualche minuto di appannamento e qualche sbandata da capogiro.

LA LEGGE DI EDIN – Nella ripresa il sigillo di Dzeko, che tiene fede alla ‘legge di Edin’, da applicare rigorosamente tra le mura amiche dell’Olimpico. Trentuno gol stagionali complessivi per lui, ben 21 in Serie A, di cui 13 siglati nell’impianto capitolino. In casa il bosniaco ha segnato a tutte le squadre affrontate, eccezion fatta per Napoli, Milan e Bologna. Con il 3-1 rifilato al Sassuolo al termine di una gara complicata la Roma si riprende il secondo posto, finito nelle mani del Napoli per poche ore nel pomeriggio e allunga su Lazio ed Inter, compagini che cullano ancora qualche speranza di una qualificazione in Champions. La seconda piazza – obiettivo minimo in campionato – va difesa, il Napoli alle spalle non molla, continuando a tenere d’occhio la Juventus, sperando in un passo falso che permetta ai giallorossi di rosicchiare punti e avvicinare la vetta. In tutto ciò, in settimana previsti incontri tra dirigenti per pianificare il futuro, a partire dal contratto di Spalletti: in un momento così delicato sarebbe importante fare chiarezza sulle situazioni ancora in bilico.

Gian Marco Torre

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here