Tiki Tattica, Roma-Atalanta. La chiave del match è in mano agli esterni

0

TIKI TATTICA ROMA ATALANTA – Prima giornata del girone di ritorno di Serie A. La Roma sfida allo Stadio Olimpico, prima della sosta, l’Atalanta. Giallorossi chiamati a riscattare un momento di appannamento che nelle ultime settimane vede l’eliminazione dalla Coppa Italia, la sconfitta contro la Juventus e il pareggio contro il Sassuolo. Diversa la situazione in casa nerazzurra, visto la vittoria in Tim Cup contro il Napoli, che permette agli orobici di sfidare la Juventus in semifinale.

GLI SCHIERAMENTI – Non ci saranno cambiamenti negli schieramenti tattici delle due squadre. Eusebio Di Francesco si affiderà al 4-3-3, mentre Gian Piero Gasperini continuerà con il fidato 3-4-1-2. Per i giallorossi pochi dubbi di formazione visto anche le parole del tecnico che hanno sciolto ogni riserva su Nainggolan e De Rossi: entrambi esclusi per la gara dell’Olimpico. Il belga per motivi comportamentali, mentre per il numero 16 si tratta di problemi muscolari. Centrocampo che sarà dunque composto dal terzetto Strootman-Gonalons-Pellegrini. In difesa i soliti Florenzi, Manolas, Fazio e Kolarov, mentre per l’attacco si rivede il tridente ElSha-Dzeko-Perotti. I bergamaschi sono al completo e il tecnico metterà sicuramente i titolarissimi. L’unico dubbio resta la coppia di centrocampo e il trequartista: Cristante-Freuler con Ilicic davanti o De Roon-Freuler con Cristante alle spalle della coppia Gomez-Petagna.

LA CHIAVE – Gara difficile e su questo non c’è dubbio. L’Atalanta va quasi sempre in gol e in questa stagione in solo due occasioni gli uomini di Gian Piero Gasperini sono rimasti a secco: all’andata contro la Roma e a San Siro contro l’Inter. Aria di vigilia decisamente opposta tra le due squadre visto il momento non brillante che i giallorossi stanno affrontando. La difesa bunker della Roma è sempre solida ma non più ermetica, visto i gol rimediati nelle ultime sfide. Il problema è in attacco, i ragazzi di Di Francesco si sono dimenticati come si segna e questo è dato preoccupante. La chiave tattica si trova sulle corsie esterne. I laterali nerazzurri, sanno attaccare ma sanno soprattutto difendere e questo sarà un grosso nodo da sciogliere per DiFra. El Shaarawy e Perotti saranno chiamati ad un grosso lavoro di sacrificio, con Florenzi e Kolarov che dovranno essere impeccabili per spegnere la verve atalantina. Molto importante anche il centrocampo, visto che l’uomo tra le linee, Ilicic o Cristante, sarà un pericolo costante. Il compito di contenere questo potenziale va a Gonalons, che con ogni probabilità dirigerà la mediana giallorossa visto l’assenza di Daniele De Rossi.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here