ROMA-ATLETICO MADRID, TATTICAMENTE PARLANDO – Ci siamo, il conto alla rovescia per il debutto in Champions League della Roma è agli sgoccioli. I giallorossi per la prima giornata del girone ospitano l’Atletico Madrid del Cholo Simeone, reduce dallo 0-0 in trasferta contro il Valencia in campionato. La squadra di Di Francesco ha invece beneficiato di un turno di riposo: la partita con la Samp è stata rinviata a data da destinarsi per maltempo. Prima c’era stata la sconfitta interna per mano dell’Inter di Spalletti (3-1).

GLI SCHIERAMENTI – Di fronte all’Olimpico ci saranno due tecnici che fanno della continuità uno dei loro dogmi. Di Francesco difficilmente abbandonerà il 4-3-3, complice anche l’assenza di Schick, come Simeone praticamente rinuncia al suo collaudatissimo 4-4-2. In campo si attendono dunque poche novità, ma la sfida a livello tattico si prospetta come molto interessante.

LA CHIAVE TATTICA – Da quando Simeone allena l’Atletico Madrid nel gergo del calcio è stato creato un neologismo, da diversi anni si parla di Cholismo. Grinta e lavoro di gruppo sono alla base della piramide degli spagnoli, solide fondamenta sulle quali costruire l’organizzazione tattica del club. I ‘Colchoneres’ basano la loro strategia su una difesa rocciosa con i reparti sempre molto vicini tra loro, il tutto per favorire un pressing costante e rapido alla ricerca del recupero del pallone per ripartire in contropiede alla velocità della luce, sfruttando le incursioni di un talento come Griezmann. Tanta densità a centrocampo e improvvise sovrapposizioni sulle catene laterali: la Roma dovrà sfruttare al meglio il palleggio verticale che solitamente chiede Di Francesco. Fondamentale sarà il lavoro dei centrocampisti, in primis di De Rossi che dovrà orchestrare al meglio i movimenti delle mezzali e degli esterni accelerando e rallentando a dovere i ritmi. Le corsie laterali andranno sfruttate al meglio dalla Roma, la densità centrale dell’Atletico è quasi materia di studio, Godin insegna.

Gian Marco Torre

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

Nessun commento

LASCIA UN COMMENTO