Strootman: “Ora sotto col Qarabag, voglio lo lo stadio pieno”

0

ROMA-SPAL, LE INTERVISTE – Tutte le dichiarazioni del giallorosso in occasione di Roma-Spal, match valido per la quindicesima giornata di Serie A.

STROOTMAN A MEDIASET

Una vittoria prevista ma importante…
“Per voi è prevista perché non è mai facile. E’ più facile se stai in superiorità numerica”.

Girone di ferro in Champions ma con una vittoria passate…
“Dobbiamo migliorare ancora tante cose. Dobbiamo portare i tre punti a casa, stiamo facendo bene ma dobbiamo ancora lavorare per lottare con le altre squadre”.

Per te è importante trovare confidenza con il gol?
“Mi sembravano tre anni che non facevo gol con la Roma. Anche io devo ritrovare un po’ la fiducia ma anche tutti i compagni stanno lavorando tanto”

Un campionato con tanto equilibrio voi dove state?
“Loro sono forti, noi facciamo il nostro campionato. Dobbiamo lavorare e continuare così”.

STROOTMAN A SKY

Serviva ripartire, l’espulsione dopo undici minuti vi ha aiutato?
“Sì, tanto. Ma secondo me abbiamo iniziato bene anche nei primi dieci minuti undici contro undici. Dopo un cartellino rosso devi chiudere la partita e lo abbiamo fatto, forse dovevamo fare più gol perché abbiamo avuto più occasioni. Nel secondo tempo abbiamo mollato un po’ e loro hanno fatto gol, ma va bene abbiamo preso tre punti e ora guardiamo avanti”

Che significato ha aver segnato? 
“Prima della partita parlavo con Pellegrini dicendo che uno dei due doveva fare gol e lo abbiamo fatto tutti e due, siamo contenti. Come ho detto prima, devo ritrovare un po’ di fiducia davanti la porta e in alcuni azioni con la palla. Voglio essere importante per la squadra, oggi ho fatto gol e sono contento per questo”.

Serviva un gol anche a Dzeko… 
“Parliamo tanto di questa cosa ma lui lavora tanto per la squadra, dà sempre tutto e il gol prima o poi lo trova. Oggi ha segnato, magari segna anche martedì perché sarebbe molto importante”.

Che notte sarà martedì? 
“Molto importante. Magari lo stadio sarà pieno, abbiamo bisogno dei nostri tifosi. Una partita così non è mai facile, mi ricordo la partita contro il Bate Borisov, è sempre difficile. Da domani dobbiamo pensare a questa partita. Coi tifosi e lo stadio pieno dobbiamo prendere i tre punti”.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here