Stadio della Roma, Autorità Tevere: “Prima dei lavori servono opere di messa in sicurezza”

1

STADIO ROMA AUTORITÀ TEVERE – Ieri è arrivato l’ok definitivo per progetto del nuovo Stadio della Roma. Tra i tanti parere che si attendevano c’era anche quello dell’ex Autorità del Tevere, confluita oggi nel Distretto Idrografico dell’Italia Centrale. Oggi così si è espresso sul progetto il segretario generale Erasmo D’Angelis: “Dalla Conferenza dei Servizi per lo stadio della Roma, come sanno tutti a partire dal dg giallorosso Mauro Baldissoni, c’è il via ai cantieri ma il parere positivo dell’Autorità di Distretto ex Tevere, come chiarito e concordato in Conferenza – sottolinea il segretario -, resta sempre condizionato alla realizzazione delle opere prioritarie per la sicurezza di un’area dove migliaia di romani vivono oggi a rischio di alluvioni, e sono tutte a carico del proponente”. D’Angelis poi entra nello specifico: “Si tratta del nuovo assetto idraulico del Fosso di Vallerano e di altri interventi per un costo complessivo di circa 15 milioni, che renderanno più sicuri i quartieri sorti tra Torrino e Decima densamente abitati e l’area dello stadio. Solo a conclusione di queste opere – aggiunge il segretario – possiamo dare l’agibilità. Ma non ho alcun dubbio che sarà così anche perché la massima sicurezza idraulica è oggi parte integrante del progetto”.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here