SENTI CHI PARLA ALLE RADIO – La rubrica di Romanews.eu “Senti chi parla… alle radio” è lo spazio quotidiano in cui potete leggere i commenti sul mondo Roma di speaker e opinionisti protagonisti dell’etere romano raccolti dalla nostra Redazione.

Adriano Serafini a Tele Radio Stereo: “Soltanto alla Roma ci sono dei giocatori che staccano la spina a causa delle voci di mercato. L’obiettivo secondo posto per un giocatore della Roma, in questo momento, deve essere determinante. Non perché non c’è da giocarsi uno scudetto, una finale di Coppa Italia o una finale dell’Europa League, allora non sei più concentrato, perché giocarsi il secondo posto significa garantirsi la Champions l’anno prossimo”.

Andrea Pugliese a Tele Radio Stereo: “Monchi ed Emery parlano la stessa lingua, il rischio è che si stia caricando di troppe aspettative l’arrivo di Monchi. Non ha la bacchetta magica, con il suo arrivo la Roma non diventerà di colpo campione d’Italia. Deve continuare un lavoro iniziato da Sabatini con valorizzazione della rosa e plusvalenze. Anche per Monchi ci sarà un periodo fisiologico di adattamento e di conoscenza della città, della società, del calcio italiano, che potrà portarlo anche a fare degli errori”.

Gianluca Piacentini a Tele Radio Stereo: “Spero che la Roma non giocherà l’Europa League l’anno prossimo. La Roma ha scelto un profilo alto con Monchi, senza nulla togliere a Massara. Monchi ti fa immaginare un mercato diverso, con un allenatore vincente. La coppia Monchi-Emery mi sembra una garanzia, almeno per quanto riguarda l’identità di vedute”.

Alessandro Austini a Tele Radio Stereo: ”Per quanto so la Roma non ha mai sentito il procuratore di Navas, almeno per ora. Comunque credo sia presto per parlare di mercato se non si è ancora ufficializzato Monchi. Ho l’impressione che Walter Sabatini stia per firmare un contratto con una squadra italiana. La Roma poteva starci tranquillamente in queste semifinali d’Europa League”.

Xavier Jacobelli a Radio Radio: “L’accordo tra Monchi ed Emery c’è e da quello che ci risulta il tecnico è d’accordo per la rescissione consensuale con i francesi. Il Psg non vede l’ora di sbarazzarsi di Emery”.

Franco Melli a Radio Radio: “Spalletti si è offerto all’Inter, ma non lo vogliono”.

Francesco Balzani a Centro Suono Sport: “Si potrebbe annunciare Kessie, poi vendere Nainggolan e con la metà dei soldi incassati prendere un regista. Il reparto che mi preoccupa è l’attacco: io venderei tutti i titolari”.

Roberto Renga a Radio Radio: “Emery dovrebbe piacere alla Roma, non a noi: magari Baldini ha cambiato idea ma a me disse che non lo voleva ai tempi della scelta di Luis Enrique…”.

Alessandro Austini a Tele Radio Stereo: “Jesus Navas? La Roma non ha fatto neanche una telefonata”.

3 Commenti

  1. La somma che vogliono dare a De Rossi (3 Mil di euro) perchè non la destinano a Manolas così rinnova a occhi chiusi? Questa società vuole vendere questa è l’amara verità e purtroppo dovremo farcene una ragione perchè acquirenti non ce ne sono.

    • Putroppo ho la risposta a tua domanda … e semplice e triste. Pallotta e soci intascano una trentina di millioni se vendano Manolas invece di farlo rinnovare.
      Mettendo da parte che DDR e in scadenza, nessuno pagherebbe un euro per il suo cartellino. Tutto qua.
      Ormai e solo un gioco d’affari, i nostri sentimenti contano solo quando c’e da rinnovare un abbonamento o comprare una maglietta …

  2. Peter hai ragione.. Se si vuol fare una buona squadra i giocatori buoni te li tieni e gli dai quanto meritano altrimenti li vendi e ci fai plusvalenze ma non sempre ti va bene poi mantenere la squadra a certi livelli. Non possiamo essere illusi ogni anno. Alla lunga finiremo con l’essere il supermarket delle grandi..

LASCIA UN COMMENTO