Sabato il Bologna: Donadoni a Roma con l’attacco che parla giallorosso

0

ROMA-BOLOGNA, L’AVVERSARIA – Prosegue il tour de force della Roma, ancora impegnata tra le mura amiche dell’Olimpico tre giorni dopo la vittoria di misura sul Crotone grazie al tiro dal dischetto trasformato da Perotti. Stavolta di fronte c’è il Bologna di Donadoni, reduce dalla sconfitta interna per 2-1 contro la Lazio. I felsinei viaggiano a metà classifica, si trovano in undicesima posizione dopo 10 giornate grazie ai 14 punti raccolti finora. Per la sfida di sabato 28 ottobre alle 20.45 i rossoblu dovranno fare a meno di pedine importanti, una su tutte l’attaccante ex Inter Rodrigo Palacio, ai box per problemi muscolari.

L’ATTACCO PARLA GIALLOROSSO – Senza l’argentino Palacio, Donadoni schiererà con tutta probabilità un attacco che ‘parla’ giallorosso. Nel tridente del Bologna spazio a Verdi, Destro e Di Francesco. Il primo, venticinquenne di origini lombarde, è stato più volte accostato alla Roma in sede di calciomercato nelle ultime settimane. Monchi, ma anche altri ds delle big italiane, sarebbero sulle sue tracce per le prossime sessioni di compravendita. La corsa è già partita. Al centro ci sarà Mattia Destro, vecchia conoscenza giallorossa. Di proprietà della Roma dal 2012 al 2015, la punta di Ascoli Piceno ha spesso diviso nella Capitale, tra estimatori e detrattori non è mai però riuscito a lasciare il segno ed esplodere definitivamente. Per lui 29 gol in 68 presenze nella Capitale, in stagione è ancora a secco. A meno di sorprese, completa il tridente Federico Di Francesco, figlio del mister giallorosso Eusebio. Il classe 1994 non ha mai vestito la maglia della Roma, ma con un papà che ha vinto uno scudetto in giallorosso sicuramente sa cosa vuol dire essere romanista.  “Mio figlio gioca nel Bologna e quando gli hanno chiesto chi fosse il suo idolo ha detto: Daniele De Rossi”, parole di Di Francesco senior, e chi meglio di un padre può conoscere un figlio? Il mister gli augura certamente il meglio, ma a partire dalla prossima giornata.

COSì IN CAMPO – Donadoni contro la Roma opterà per un classico 4-3-3. In porta spazio a Da Costa visto l’infortunio al titolare Mirante, con la linea difensiva composta dal quartetto Krafth, Gonzalez, Helander e Masina (infortunato l’ex Roma Torosidis). In mediana tocca a Pulgar con Nagy e Poli, è infatti a forte rischio la presenza di Donsah, uscito anzitempo per problemi fisici dalla sfida con la Lazio nel turno infrasettimanale. In attacco senza Palacio (stiramento muscolare) verrà schierato il tridente Verdi-Destro-Di Francesco, un reparto, si diceva, che per un verso o per l’altro conosce la lingua giallorossa.

Probabile formazione (4-3-3): 1 Da Cost; 4 Krafth, 3 Gonzalez, 18 Helander, 25 Masina; 2 Nagy, 5 Pulgar, 16 Poli; 9 Verdi, 10 Destro, 14 Di Francesco. All.: Donadoni
A disp.: 34 Ravaglia, 13 Brignani, 6 De Maio, 20 Maietta, 12 Crisetig, 7 Pektovic, 11 Krejci, 30 Okwonkwo

BALLOTTAGGI: Helander-De Maio,

IN DUBBIO: Donsah
INDISPONIBILI: Torosidis (affaticamento muscolare), Mbaye (lesione muscolare), Taider (lesione muscolare), Palacio (stiramento), Mirante (risentimento all’adduttore)

DIFFIDATI: Pulgar
SQUALIFICATI: –

Gian Marco Torre

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here