ATALANTA-ROMA, L’AVVERSARIA – Dopo l’astinenza estiva la Serie A torna protagonista con la Roma impegnata in casa dell’Atalanta. Inizio non semplice per gli uomini di Di Francesco con gli orobici autentica rivelazione dello scorso anno ma anche per i mugugni in seguito della debacle in terra iberica per mano del Siviglia e del Celta Vigo.

L’ANEDDOTO – Era l’estate del 2013 e i tifosi bergamaschi decisero, in vista della “Festa della Dea”, di celebrare la propria squadra in una maniera piuttosto insolita: con un carro armato. Il mezzo prestato da un collezionista fu utilizzato per schiacciare due automobili, una con i colori della Roma e l’altra portava quelli del Brescia, da sempre considerate squadre nemiche. Carro armato che servirebbe ai giallorossi per espugnare l’Atleti Azzurri d’Italia, un campo da sempre ostico per la Roma sul quale non esce vittoriosa dal novembre del 2014 e che nel complessivo ha portato solamente 17 vittorie al cospetto di 20 pareggi e 21 vittorie casalinghe.

IL MISTER – Gasperini sembra intenzionato a schierare i suoi con un 3-4-2-1 al posto del 3-5-2 dello scorso anno: in porta Berisha acquistato a titolo definitivo dalla Lazio; Masiello, Caldara e Toloi in difesa; a centrocampo l’unico della ‘vecchia guardia’ è Freuler, al suo fianco de Roon di ritorno dopo l’esperienza in Premier League e sulle fasce i due nuovi acquisti Hateboer e Gosens. Davanti dietro Petagna agiranno Kurtic ed il Papu Gomez, vicino a lasciare la squadra in estate ma poi convinto a restare anche grazie al rinnovo di contratto che lo rende il più pagato della storia orobica. Da valutare Spinazzola al centro di alcune voci di mercato che lo vorrebbero a Torino sponda Juventus.

LA PROBABILE FORMAZIONE

Atalanta (3-4-2-1) – 1 Berisha; 5 Masiello, 6 Palomino, 3 Toloi; 33 Hateboer, 11 Freuler, 4 Cristante, 8 Gosens; 27 Kurtic 10 Gomez, 29 Petagna.
A disp.: 91 Gollini, 31 Rossi, 13 Caldara, 32 Haas, 21 Castagne, 14 de Roon, 28 Mancini, 88 Joao Schmidt, 72 Ilicic, 7 Orsolini, 9 Cornelius, 20 Vido.
All.: Gasperini

Giacomo Carrieri

© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

2 Commenti

  1. Se Di Francesco schiera una difesa stile Celta Vigo,più che Roma carrarmato,facciamo un Roma colabrodo.
    Di Francesco si deve mettere in testa una cosa,quando alleni la Roma,più che cercare il gioco,devi cercare i punti.
    Anche a costo di giocare alla Nereo Rocco.

  2. A me non dispiacerebbe se giochiamo con un 4-4-2.
    Magari con un rombo a centrocampo con De rossi, Strootman, Pellegrini e Naingollan che agisce alle spalle di Dzeko e uno tra Defrel, Perotti ed El Shaarawy. In questo modo non soffri l’ inferiorità numerica a centrocampo

LASCIA UN COMMENTO