PAGELLE ROMA-VILLARREAL – La Roma si qualifica per gli ottavi di finale di Europa League nonostante la sconfitta interna per 1-0 con il Villarreal. Il gol degli spagnoli arriva al 15′ con Borrè. Il poker dell’andata è decisivo per proseguire la competizione.

Giulia Spiniello

ALISSON 7. Provvidenziali i suoi interventi. Poco può fare sulla rete di Borrè, ma questa sera è prodigioso.

BRUNO PERES 6,5. Attento in copertura, bravo nelle diagonali ma è poco costante nelle discese e nella spinta e dovrebbe osare di più perché quando va in percussione fa ammonire Rodri.

MARIO RUI 6. Di personalità non gliene manca, prova il gol alla Florenzi: non ci pensa due volte quando vede Fernandez fuori dai pali e tenta il pallonetto di sinistro da centrocampo. Manca però la mira e la potenza.

MANOLAS 6,5. La sua gara dura un tempo costretto ad uscire per un piccolo risentimento muscolare, ma in quei 45 minuti ha molto da fare per proteggere Alisson.

VERMAELEN 4,5. Errore fatale il suo: sbaglia incredibilemente un rinvio in area e Borré ne approfitta e ringrazia.

JUAN JESUS 6,5.. Bene negli anticipi sopratutto quando si tratta di metterci la test, fa buona guardia. Pollice in su per lui!

DE ROSSI 5,5. Si vede poco, e quando non si vede lui la Roma non gira.

PAREDES 5,5. Fa fatica a portar palla, sempre soffocato dal pressing degli spagnoli. Buono l’assist per Totti nel finale.

EL SHAARAWY 5. Nella prima parte non riesce a trovare la posizione giusta: da prima punta punge poco, nella ripresa si inverte con Perotti ma non è serata.

PEROTTI 5. Lontano parente del Diego che conosciamo: deconcentrato e poco preciso, arriva sempre dopo gli avversari.  E’ suo però il primo tiro in porta della Roma al 7′ del 2° tempo.

TOTTI 5,5. Nel primo tempo è costretto ad abbassarsi molto per prendersi il pallone e di conseguenza punge poco. Lo squillo importante lo suona nel finale quando quasi sorprende Andres sul secondo palo.

Dal 46′  RUDIGER 5. Entra al posto di Manolas e la difesa passa a 4. Si posiziona terzino destro e si mette alle calcagna di Cheryshev che gli fa rimediare anche l’ammonizione. Che sarà decisiva visto che poi viene espulso per somma di gialli per aver preso un avversario per il collo. Ingenuo!

Dal 76′ NAINGGOLAN SV. Entra al posto di De Rossi.

Dall’84 FAZIO SV. Entra al posto di Bruno Peres.

SPALLETTI 6. Roma abulica fino al 45′ e per la prima volta in stagione tenta un solo tiro in tutto il primo tempo. Non va meglio nella ripresa tranne i primissimi minuti in cui la Roma appare se non altro più pimpante. Sconfitta indolore che interrompe l’imbattibilità all’Olimpico e si vola ugualmente agli ottavi grazie al 4-0 dell’andata.

  • Mau

    Alisson merita di sicuro 9… Migliore in campo. Ha fatto almeno due parate eccezionali… Senza di quelle ci sarebbe stato da soffrire tanto… Di Vermaelen non so più cosa pensare… Perotti svogliato. Meglio nel secondo tempo… Rudiger ingenuo. Se la poteva risparmiare quella spinta. Adesso salterà la prox partita… Del capitano non voglio parlare. Lo rispetto troppo e gli sono grato per tutto quello che ha fatto. È evidente che mancano giocatori di un certo spessore sia di personalità che di caratura tecnica. Parlo per le cosiddette seconde linee… Fare la Champions con la maggior parte di quelli scesi in campo sarebbe impensabile. Comunque abbiamo passato il turno e questo è la cosa positiva. Domani sorteggi e vediamo chi ci capita. Ora testa a Milano. Ci aspetta una partita decisiva… Forza Roma sempre

  • enrico

    io al capitano chiedo un passo indietro…………..è arrivata l’ora ,nonostante renga,trani e compagnia cantante