Primavera. De Rossi: “Contro l’Inter partita dura. Grande prova degli attaccanti”

0

NOTIZIE ROMA PRIMAVERA – In occasione del match di Coppa Italia con l’Inter, l’allenatore della Roma Primavera, Alberto De Rossi, ha rilasciato le seguenti dichiarazioni a Sportitalia.

POST-PARTITA

Che gara è stata?
“È stata una partita forse troppo dura, sicuramente molto difficile. La squadra ha offerto una grande prova sotto tutti gli aspetti, soprattutto quello comportamentale. Non hanno mai perso la calma, sono rimasti sempre in gara anche nei momenti di sofferenza. Non si poteva fare un grande calcio su questo campo e ci siamo adattati. È questa la cosa principale: la squadra si adatta in qualunque situazione. Vorrei sottolineare la prova dei tre attaccanti, che hanno fatto una grande partita”.

La prestazione di Keba Coly?
“L’ho richiamato molte volte per richiamare la sua attenzione in fase di non possesso. Metterlo sulla fascia non era vantaggioso nella ripresa per cui l’ho spostato trequartista. Aveva la facoltà di ripartire con le sponde degli attaccanti. In fase difensiva gli avevo detto di marcare Awua, che faceva ripartire l’azione”.

Il primo tempo?
“Mi ha convinto molto, avevamo di fronte l’Inter che è fortissima. Ha uno strapotere fisico ma, nonostante la sofferenza, siamo rimasti sempre in partita. La squadra si è compattata e, a parte un paio di parate, ci siamo difesi bene”.

In finale ci sarà la Virtus Entella… 
“È una squadra fortissima, sarà una gran bella partita”.

PRE-PARTITA

Che sfida sarà?
“Non so cosa aggiungere, le due squadre sono forti. Sarà una gara equilibrata, vincerà chi avrà la meglio su più duelli e chi giocherà di squadra. È una partita importante, darebbe a una delle due squadre la possibilità di giocarsi la finale nello stadio della Prima Squadra”.

Roma bestia nera dell’Inter?
“Non ci ho pensato, onestamente i numeri, è una mia idea, nei giovani lasciano il tempo che trovano, non do loro molta importanza. Conosciamo le qualità dei nostri avversari, hanno giocatori che saltano l’uomo. Sappiamo questo dell’Inter, anche noi non abbiamo preso gol per tanto tempo, poi ne abbiamo presi tre. Le statistiche sono fondamentali nel calcio degli adulti, non nei ragazzi”.

Giovani già messi in mostra?
“Rappresento il settore giovanile, non sono l’artefice principale e unico. Ne abbiamo messi tanti in mostra e contiamo di metterne qualcuno in Prima Squadra”.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here