NOTIZIE AS ROMA – La Roma e la Nissan iniziano una nuova partnership. Oggi, martedì 29 novembre, alle ore 11:00 nel centro sportivo di Trigoria la conferenza stampa di presentazione ufficializza l’accordo.

Da Trigoria
Riccardo Cotumaccio

LA CONFERENZA STAMPA

Gandini (Amministratore delegato della Roma): “Grazie a tutti, l’audience è numerosa e ne sono lusingato. Do il benvenuto al dottor Martucci e alla Nissan, azienda globale che ha scelto di affiancarsi alla Roma in un percorso comune di ecosostenibilità. La Nissan avrà la possibilità di collaborare con noi e noi con loro, in una serie di attività che ci faranno crescere con le dovute innovazioni tecnologiche”.

Martucci (Amministratore delegato Nissan): “Oggi diamo inizio a questa partnership con la squadra che rappresenta la Capitale. Partnership che va in scia con il nostro marketing, visto che siamo già sponsor della Champions League. Vogliamo comunicare i nostri valori, con l’obiettivo di continuare nel nostro percorso di promozione di mobilità elettrica. Noi siamo stati il primo marchio, nel 2010, a passare dai motori a combustione interna a quelli elettrici. Fa piacere vedere che dopo sei anni anche gli altri costruttori hanno capito che questa era la direzione giusta. La Roma sarà il nostro veicolo di comunicazione, con tutte le possibilità che potrà darci”.

Gandini: “Vogliamo spingerci verso l’innovazione, come anche il nostro presidente ha confermato. Avendo davanti un percorso che ci porterà verso uno sviluppo tecnologico è importante vivere questo periodo di conoscenza con la Nissan per capire su queli aree collaborare in futuro”

Martucci: “Il calcio oggi è un veicolo di informazioni per le generazioni che si affacciano al mondo delle auto”.

Gandini: “La partnership è un modo ulteriore per entrare in contatto con brand globali per tornare a far parte della cerchia che ci appartiene, ovvero quella della Champions League. Per noi, il modus operandi della Nissan giovane e coinvolgente, è un motivo di stimolo e di orgoglio”.

Andrea Pugliese (La Gazzetta dello Sport) a Martucci: Perché avete scelto la Roma?
“L’accordo durerà fino a giugno di quest’anno, ma nella Roma vediamo un veicolo di comunicazione. Daremo veicoli alla Roma, in parte elettrici, in parte no, ma l’obiettivo è di comunicare i valori intorno all’elettrico. Ci sono le condizioni per almeno il 70% della popolazione italiana di passare all’elettrico. Dobbiamo comunicarlo e lo faremo utilizzando i momenti di contatto che avremo grazie alla Roma”.

Partnership di buon auspicio per il derby?
Gandini: “Bastasse una partnership per vincere una partita importante sigleremmo decine di contratti a settimana. Questo è un momento di collaborazione commerciale importante, è l’inizio di un percorso importante. Da un punto di vista puramente commerciale è una partnership che inizia ora, con una vocazione particolare verso la comunicazione“.

Claudio Mantovani a Martucci: C’è un progetto di più ampio respiro per quanto riguarda l’ambiente?
“Il calcio ci dà l’opportunità di parlarne in maniera più semplice, trasmettendo valori che altrimenti resterebbero solo parole”.

Gandini: “Anche Roma Cares si unirà alla promozione di questo messaggio”.

Mauro Spagnolo (rinnovabili.it) a Martucci: Che tempi prevede di mercato, affinché i costi delle macchine elettriche si avvicinino a quelle già esistenti?
“La differenza di prezzo è dovuta alla batteria, ci sono economie di scala che impongono prezzi fissi. Su questo la tecnologia sta facendo passi enormi. Il progresso è quasi esponenziale. Da qui a 5 anni, con uno studio diverso delle batterie, ridurremo i costi e il circolo vizioso. Ma non possiamo farlo da soli, serve l’aiuto delle istituzioni”.

Jessica Tomassi (motorqube) a Martucci: Quanti veicoli la Nissan darà alla Roma?
In totale sono 35. Qualche unità sarà elettrica, ma le definiremo in futuro”.

Guido D’Ubaldo (Corsport): Questa partnership potrebbe sfociare nel main sponsor?
Gandini: “Noi cerchiamo il partner giusto, che rispecchi i nostri valori e i nostri contenuti. La ricerca è avviata da tempo ed è una delle nostre priorità. I partner di un certo peso come la Nissan sono in linea con le nostre aspettative. Questo è un accordo di fornitura di autovetture, Nissan ha una visione globale. Lavoreremo insieme per valutare nuove opportunità”.

Martucci: “Oggi parte un percorso, poi valuteremo. Noi siamo convinti che funzionerà, per questo muoveremo ulteriori passi”.

Accordo decisivo per promuovere l’elettrico?
Martucci: “In questo momento ci sono vari progetti presentati da vari enti, tra cui Legambiente, per la nascita di nuove colonnine in città. Ma nulla è partito ancora. Noi continueremo a spingere, perché l’elettrico è un bene per la città”.

Ipotizzabile un Nissan Stadium a Roma?
Martucci: “Sarei la persona più felice del mondo se accadesse, lo stadio è aggregazione. Oggi i brand globali cercano di coinvolgere le persone, facendogli toccare con mano le tecnologie. La possibilità di farlo in uno stadio importante è chiaramente auspicabile. Noi siamo un privato che investe laddove abbia dei ritorni. Valuteremo il progetto”.

Gandini: “L’importante è aver presente le tempistiche. Speriamo di avere a breve le autorizzazioni, perché ad oggi non c’è il prodotto per l’eventuale accordo. E’ nell’interesse di tutti avere le prime autorizzazioni, poi comincerà il processo di ricerca partner e apriremo la naming rights operation per il nuovo stadio”.

David Di Castro (Uomo e Motori): Previsti eventi Nissan-Roma durante le partite?
Martucci: “Vorremo utilizzare tutti i momenti giusti per comunicare i nostri valori. Sicuramente pianificheremo attività di questo tipo. Ma sono sorprese che vi lasceremo scoprire”.

Gandini: “La Nissan, peraltro, è già sui tabelloni durante i match casalinghi”.

Al termine della conferenza, a microfoni spenti arriva una battuta dell’ad sul derby: “È un momento delicato della stagione, ma abbiamo.abbiamo il tempo per preparare bene la.sfida per domenica”. 

29112016-Partnership-Roma-Nissan-Gandini

photo_2016-11-29_11-17-21

29112016-Conferenza-presentazione-Nissan

FINE

© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

4 Commenti

LASCIA UN COMMENTO