Roma-Lazio: derby tra classifica, vecchi ‘rivali’ e il mercato che non ti aspetti

0

ROMA-LAZIO, L’AVVERSARIA – Dopo la sciagurata sosta per le nazionali che ha sancito l’eliminazione dell’Italia dal Mondiale di Russia 2018 torna il campionato. La tredicesima giornata di Serie A si apre con i botti: alle 18 di domani è in programma il derby della Capitale, la sentitissima sfida tra Roma e Lazio che quest’anno mette in palio anche la possibilità di restare attaccati al gruppo di testa, guidato dal Napoli (32 punti), seguito da Juventus (31) e Inter (30). Le due squadre capitoline arrivano al match con una gara da recuperare a testa e in attesa del fischio d’inizio della stracittadina si trovano ad una lunghezza di distanza: bottino di 28 punti per Inzaghi, 27 sono quelli raccolti invece da Di Francesco.

VECCHI ‘RIVALI’ – A presentare il derby ci ha già pensato mister Di Francesco: “Fa tremare le gambe, non è una partita come le altre”. Di fronte, o meglio, qualche metro di fianco, sulla panchina avversaria ci sarà Simone Inzaghi, l’artefice principale dell’exploit della Lazio in questo inizio di stagione. In estate il club di Lotito ha alzato al cielo la Supercoppa Italiana battendo la Juventus, poi in campionato ha collezionato 9 vittorie, un pareggio e una sconfitta. Violato anche l’Allianz Stadium di Torino, la casa della Juve, che non cadeva da ben 41 turni. In questa fase di stagione, i due tecnici di Roma e Lazio sembrano essere il vero valore aggiunto della rosa. Di Francesco stupisce per duttilità, crescita costante e valorizzazione delle risorse a disposizione, Inzaghi ha creato un gruppo unito che si esalta quando c’è da battagliare. I precedenti tra i due – già avversari in campo nella stagione 99-2000 con una vittoria per parte – sono soltanto quelli della scorsa stagione: doppio successo per 2-1 della Lazio contro il Sassuolo.

IL MERCATO CHE NON TI ASPETTI – In estate le due squadre hanno cambiato tanto in sede di mercato: la Lazio ha ceduto Biglia e acquistato Leiva dicendo addio anche a Keita, la Roma ha salutato Rudiger, Salah e Paredes. In cattedra sono saliti per entrambe le formazioni due nomi forse inattesi, Luis Alberto da una parte e Kolarov dall’altra. Lo spagnolo – lo scorso anno già alla Lazio ma relegato ai margini – regala a Inzaghi giocate d’alta scuola che gli sono valse anche la chiamata con la nazionale, mentre l’ex Kolarov si è caricato la Roma sulle spalle grazie alla sue esperienza ed è sicuramente il valore aggiunto della formazione giallorossa in ogni fase di gioco con qualità, quantità e gol da urlo. In attesa di scoprire Schick e Karsdorp a Trigoria e Nani dalle parti di Formello, Inzaghi e DiFra si godono il mercato ‘inaspettato’ che li fa volare (Roma imbattuta da 6 turni tra campionato e coppa, Lazio reduce da 8 vittorie consecutive).

COSI’ IN CAMPO – Il passaggio al 3-5-2 da parte di Simone Inzaghi è definitivo e verrà riproposto anche contro la Roma. Davanti a Strakosha agirà il terzetto composto da Bastos, De Vrij e Radu. A centrocampo ballottaggio sulla destra: in campo uno tra Basta (non al meglio) e Marusic. La linea sarà completata da Parolo, Leiva e Milinkovic, con Lulic sull’out mancino. In avanti Luis Alberto agirà alle spalle di Immobile, con Felipe Anderson che spera di scendere in campo qualche minuto dopo la tendinopatia all’adduttore che lo tiene lontano dal campo da luglio. Da valutare al meglio le condizioni di Immobile, attuale capocannoniere con 14 gol in 11 presenze, già alle prese con noie muscolari prima della sosta e spremuto ulteriormente da Ventura nella doppia sfida con la Svezia.

Probabile formazione (3-5-2): 1 Strakosha; 15 Bastos, 3 De Vrij, 26 Radu; 77 Marusic, 16 Parolo, 6 Leiva, 21 Milinkovic, 19 Lulic; 18 Luis Alberto, 17 Immobile. All.: S. Inzaghi

A disp.: 55 Vargic, 23 Guerrieri, 33 Mauricio, 4 Patric, 8 Basta, 27 Luis Felipe, 5 Lukaku, 66 Joardao, 96 Murgia, 7 Nani, 29 Palombi.

BALLOTTAGGI: Marusic-Basta

IN DUBBIO: 10 Felipe Anderson, 8 Basta
INDISPONIBILI: Caicedo (lesione muscolare), Wallace, Di Gennaro (problema muscolare)

SQUALIFICATI: –
DIFFIDATI: –

Gian Marco Torre

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here