ROMA FEMMINILE – La Roma calcio femminile è lieta di accogliere nella rosa di mister Piras l’attaccante Lucia Conte. Nata a Cosenza l’11 gennaio del 1993, eredita l’amore per lo sport dal padre giocatore di Rugby. La sua passione è stata però sempre il calcio e fin da piccola gioca per strada con i cugini mostrando già doti da esplorare. Comincia così a giocare in formazioni miste fino a quando è possibile, cioè fino ai 14 anni. A questo punto per continuare a giocare decide di tesserarsi con l’Argentanese (società di Serie B) e finalmente viene inserita in una formazione tutta femminile. Inizia da qui la sua carriera calcistica che la porta a vestire la maglia della Pink Bari fin nella Serie A e ora alla Roma Femminile.

Cosa ti ha portato a Roma e alla Roma?
“Lo scorso anno ho dovuto rinunciare al calcio per dedicarmi al lavoro di ricerca per la stesura della tesi di laurea e dopo un anno di stop ripartire indossando una maglia gloriosa come quella giallo rossa è per me motivo di orgoglio”. 

Conosci già qualcuno che ti abbia parlato dell’ambiente o della Società?
“Sì, conosco bene Antonella Morra, abbiamo fatto una stagione insieme a Bari e la sua opinione è stata determinante per la mia scelta”. 

Cosa metti di tuo in questa nuova avventura?
“La mia professionalità e l’esperienza maturata in tanti anni di calcio, ma soprattutto la mia passione, l’entusiasmo di rimettere le scarpette ai piedi per divertirmi e soprattutto vincere”. 

Cosa invece ti aspetti?
“Mi aspetto un gruppo unito e determinato guidato da una società seria ed organizzata”. 

Quale reputi sia la tua qualità più importante ed in cosa invece vorresti migliorare?
“Ho una buona tecnica e tanta grinta, so sacrificarmi per la squadra. Lavorerò certamente per migliorare le conclusioni dalla distanza”. 

Cosa fai nella vita quando non sei sui campi e come lo concili con gli impegni sportivi?
“Sono una studentessa, studio Farmacia all’università della mia città, Cosenza. Devo ammettere che non sempre è stato facile far conciliare gli impegni universitari con lo sport, ma con un po’ di organizzazione e qualche sacrificio si può tutto. Per il resto sono una normalissima ragazza di 24 anni che ama passare il tempo in famiglia e con gli amici”. 

La Roma ha un seguito di tifosi importante, descriviti ai tifosi giallorossi. Parla con loro.
“Ai tifosi prometto che onorerò sempre questa maglia, in campo combatterò dal primo fino all’ultimo minuto per la Roma, offrirò lacrime, sudore e sangue. E poi sono certa che vi farò divertire. Forza Roma”.

Mariella Quintarelli

© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

Nessun commento

LASCIA UN COMMENTO