ROMA CALCIO FEMMINILE CALCIO A 5 – La Roma calcio femminile di calcio a 5 non ce l’ha fatta, niente playoff per pochissimo. Sarebbe bastato un pareggio in meno ad inizio stagione. Purtroppo il verdetto finale, malgrado l’ottima stagione vissuta, penalizza le giallorosse. Ne abbiamo parlato con mister Capatti che, ovviamente deluso dall’epilogo finale, ha solo parole di incoraggiamento e ringraziamento per la sua squadra. “Il bilancio della stagione non può essere influenzato – ci dice il mister – dalla fine della storia; è, quindi, in generale un bilancio positivo. Abbiamo fatto una stagione importante, andando a punti in 25 partite su 30 e raggiungendo il piazzamento che avevamo fissato all’inizio della stagione  (tra le prime 4). È ovvio che rimane l’amaro in bocca per aver visto scivolare la terza posizione via da noi all’ultimo giro. Era il posto che meritavamo, per cui abbiamo lottato otto mesi e lo volevamo fortemente. Purtroppo, come in un gran premio, i momenti di massima tensione sono la partenza e l’arrivo e noi li abbiamo sofferti in maniera particolare, perdendo punti fondamentali nella corsa al podio. Questo è il vero cruccio stagionale, insieme alla ormai nota pareggite. È però importante sottolineare che di 15 avversarie solo una (il Real Balduina campione regionale – a cui vanno i miei complimenti) ci ha battuto due volte in campionato: segno di nostra grande maturità. Ora non resta che staccare la spina di una faticosa e intensa stagione. Da domani si penserà al futuro che, ad oggi, è aperto a tutti i possibili scenari. Infine, ringrazio tutte le ragazze per l’impegno profuso, lo staff per il grande lavoro e la società per la fiducia accordata.”

© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

Nessun commento

LASCIA UN COMMENTO