Rocchi, con lui all’Olimpico la chiesa tornò al centro del villaggio

1

OCCHIO AL FISCHIETTO – Gianluca Rocchi dirige il big match Roma-Napoli. Il 44enne della sezione di Firenze viene coadiuvato dagli assistenti Tonolini e Di Liberatore, con quarto uomo Damato. Per entrambe le squadre è la prima gara stagionale arbitrata dall’esperto fischietto toscano.

BILANCIO ROMA – Contro il Napoli un solo precedente che non sorride ai giallorossi. Era il 9 marzo 2014, Stadio San Paolo, in panchina Rafael Benitez batteva per 1-0 Rudi Garcia grazie al gol di testa di Callejon (partita ricordata soprattutto per l’infortunio al ginocchio di Kevin Strootman, ndr). L’ultima gara arbitrata da Rocchi con la Roma all’Olimpico è il derby vinto per 2-0 nel 2013, grazie ai gol di Balzaretti e Ljajic. Il bilancio casalingo è favorevole alla Roma con 8 vittorie, 4 sconfitte e un solo pareggio. Trend che sorride anche nelle totali 35 sfide arbitrate dal fischietto di Firenze con 14 vittorie, 10 sconfitte e 11 pareggi.

BILANCIO NAPOLI – I partenopei felici a metà. Con l’arbitro toscano hanno già vinto contro la Roma, ma il trend delle partite fuori casa non è positivo. Nei 20 match arbitrati sono ben 9 le sconfitte, contro le 7 vittorie e 4 i pareggi. Nel complesso però i campani possono ritenersi soddisfatti con 12 vittorie, 10 sconfitte e 6 pareggi. Le ultime gare con Rocchi direttore di gara hanno visto il Napoli trionfare entrambe le volte, in trasferta, contro Inter e Milan.

DANIELE MATERA

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here