IL TEMPO (F.Schito) – Si ferma a un passo dalla finale il sogno giallorosso di realizzare il «Triplete». Nella semifinale delle Final Eight i giallorossi si schiantano contro l’avversario più presente in questa annata, l’Inter. Alla sesta sfida stagionale, al Mapei Stadium di Reggio Emilia, sono i nerazzurri ad imporsi per 1-0 e a guadagnare il pass per giocarsi domenica prossima la finale scudetto con la Fiorentina. La Roma, orfana di Marchizza impegnato con la nazionale nel Mondiale U20 e di Pellegrini e Keba out per infortunio, parte lenta, travolta dai ragazzi di Vecchi. I nerazzurri sono padroni del campo per larga parte della prima frazione di gioco e vanno vicinissimi al gol con un’incornata potente di Pinamonti solo in mezzo all’area: bravo e fortunato Crisanto a respingere d’istinto il pallone e salvare i suoi da guai peggiori. La doccia gelata per Tumminello e compagni arriva due minuti dopo l’intervallo: a punire i giallorossi ci pensa Emmers, superando Ciavattini e concludendo con un destro potente che si spegne alle spalle dell’estremo difensore romanista. I ragazzi di Alberto De Rossi provano a spingere e l’occasione migliore capita sulla testa di Marco Tumminello, servito da un preciso cross di Antonucci: il pallone colpito dall’attaccante di Erice finisce sopra la traversa. Anche l’Inter va a un passo dal raddoppio sempre con Emmers che conclude però all’esterno della rete, dando solo la sensazione del gol. Si ferma così la cavalcata giallorossa, lo scudetto questa volta fa tappa lontano da Trigoria.

© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

Nessun commento

LASCIA UN COMMENTO