IL PUNTO DI FABIO MACCHERONI – Quando Edin Dzeko (7) ha trovato un gol da Dzeko, anche l’ultimo recalcitrante fantasma era già arrivato al parcheggio dello stadio a prendere la macchina. In campo c’era una Roma che aveva raccolto il massimo che le serviva per difendere il massimo che le ha concesso questo campionato, il secondo posto. Non una partita da incorniciare e appendere in salotto, ma non si va per il sottile, piovono milioni e Spalletti (7) può guardare da vicino quello che considera un risultato miracoloso (sempre questo secondo posto).

LAMPI DI EL SHAARAWY– La Roma ha sofferto troppo in difesa. Anzi, non ha sofferto per niente, ha passeggiato lasciando soffrire i tifosi che vedevano le sciagure di Manolas (3), Fazio (5), ma sono dettagli. In attacco, con un Chievo generosissimo si sono aperti spazi che chiamano l’aggettivo miracoloso per spiegare il sonno generale di tutta la difesa veneta, ipnotizzata dall’immobilità di Dzeko fermo a contemplare la sua posizione di fuorigioco. El Sharaawy (8) ha il primo lampo e da solo firma il primo pareggio (si era sull’1-0) per la prima delle dormite di cui ho detto. Le cose non sono andate meglio per tutto il primo tempo. Elsha importante, anche per il gol del 2-3, prima del ‘musino’ per la sostituzione con Perotti (Che voto gli date? Ok va bene anche per me).

DOPPIETTA SALAH – In aiuto anche l’altro egizio in campo, Salah (8) con doppietta che fa lievitare il voto nel momento dell’euforia, ma la prestazione non mi aveva esaltato. Come non mi ha esaltato Strootman (6). Meglio De Rossi (6,5), discreto Paredes (6). Non ho dimenticato Ruediger: ma soltanto in un paio di coperture ha ruggito come sa, per il resto cross approssimativi e qualche distrazione difensiva (5,5). Insomma, meno bene di Emerson (6,5).

TOTTI 10 – Ha trovato spazio anche Totti: a lui il solito 10 che qualcuno mi contesta, ma questo è per me, per quello che mi sembra gli sia stato negato, per un sipario che ritengo ingiusto e per quello che non dimenticherò. Sì anche l’anno prossimo, 10. Ovunque sarà, quello è il suo numero. Voto e maglia. Almeno per me.

© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

Nessun commento

LASCIA UN COMMENTO