Somma: “Florenzi è pronto, De Rossi può fare il difensore centrale”

19

SENTI CHI PARLA ALLE RADIO – La rubrica di Romanews.eu “Senti chi parla… alle radio” è lo spazio quotidiano in cui potete leggere i commenti sul mondo Roma di speaker e opinionisti protagonisti dell’etere romano raccolti dalla nostra Redazione.

Mario Somma a Centro Suono Sport: “Florenzi lo vedo pronto. Lui e Schick, di fatto i nuovi acquisti di questa stagione, sono due top player. L’attaccante ceco può essere davvero molto importante per la Roma. Di qui a poco aumenteranno il valore tecnico della rosa. De Rossi può anche fare il difensore centrale, credo sia una possibilità”.

Andrea Pugliese a Tele Radio Stereo: “La Roma è quasi obbligata a fare il contratto di Manolas perché ha scadenza nel 2019. Questo rinnovo non esclude che possa andare via a giugno. Se hai messo in preventivo di venderlo quest’anno non penso che non sia negli incedibili. Nel frattempo l’importante è che Manolas sia il più sereno possibile, perché è il pilastro della difesa, è quello che deve guidare la difesa”.

Max Leggeri a Centro Suono Sport: “Con Schick e Florenzi la Roma può ambire allo scudetto. Alessandro giocherà nel ruolo di laterale basso di difesa, mentre Schick come laterale alto, sulla stessa corsia: la catena destra è da favola”.

Davide Lippi a Tele Radio Stereo: “La Roma ha preso Schick che è un giocatore tanto importante. Credo che quest’anno possa fare il grande salto e diventare un top player. Sampdoria? La filosofia di Giampaolo è sempre la stessa. Nell’ultimo giorno di mercato hanno preso due giocatori importanti come Zapata e Strinic. E’ una squadra che ha tutto, qualità, forza, esperienza, gioventù e brillantezza. E’ una squadra che gioca a calcio e Giampaolo ha sempre costruito delle buone squadre. Sarà una partita dura per la Roma perché si troverà davanti una squadra ben organizzata. Schick? Sono curioso di vedere quale modulo adotterà Di Francesco. E’ stata una scelta di mercato strana. La Roma non deve e non può accontentarsi di viaggiare un po’ più bassi. Roma da scudetto? La Roma deve puntare in alto perché è una piazza importante e sono stati fatti investimenti importanti. Deve puntare allo scudetto e ad andare più avanti possibile in Champions League”.

Gianluca Piacentini a Tele Radio Stereo: “Se sta bene farei giocare Bruno Peres, perché ha nelle gambe un mese di lavoro abbondante. Per Florenzi sarebbe la prima partita ufficiale dopo 10 mesi. Manolas? Se ha bisogna del rinnovo per giocare meglio, vuol dire che forse non è quel giocatore importante, quel trascinatore che sembrava appena arrivato a Roma”.

Alessandro Austini a Tele Radio Stereo“Non schiererei Florenzi titolare contro la Sampdoria. Mi sembra difficile che un giocatore che è stato ferma un anno possa giocare una partita così importante: l’ipotesi c’è perché ci sono infortunati, vedremo le condizioni di Bruno Peres. Karsdorp? Non può partire titolare neanche lui”. 

Federico Nisii a Tele Radio Stereo“Il vero acquisto dell’Inter è Spalletti: i nerazzurri potrebbero anche lottare per il vertice. Ma i motivi della sconfitta della Roma contro l’Inter sono dovuti al Var mancato, all’arbitro e alla sfortuna. È veramente stato un furto. Ma se Verratti vale cento milioni, quanto costerebbe adesso De Sisti?”.

Marco Evangelisti a Romanews Web Radio: “Schick è l’acquisto qualificante del mercato della Roma, l’intero calciomercato giallorosso si misurava su questa operazione. Non è ancora pronto ma sta lavorando duramente per tornare in forma dopo un’estate complicata. Ha notevoli qualità ma in questo momento non ha nelle gambe l’intera partita. Di Francesco spera di averlo a disposizione almeno per un’ora ma difficilmente lo rischierà. Sarebbe un rischio schierarlo anche perché si tratta di un giocatore nuovo che non è il profilo più adatto a sostituire Salah come se nulla fosse, deve apprendere gli schemi del tecnico. Non è un’ala pura. Per sfruttarlo al meglio servirebbe la difesa a 3 ma è un qualcosa che non rientra nelle idee di Di Francesco”.

Roberto Scarnecchia a Roma Radio: “Il ritorno di Florenzi? È una sorta di nuovo acquisto, l’ho visto bene contro la Chapecoense, piuttosto bene fisicamente, poi lui ha un fisico che gli permette un recupero più veloce, potrà dare molto alla Roma al contrario di quanto avvenuto l’anno scorso per l’infortunio. È come se fosse un nuovo acquisto e penso sia molto importante. Occhio a Gonalons ragazzi: se riesce ad ambientarsi a Roma, diventa un giocatore straordinario, contro la Chapecoense ha giocato tantissimi palloni, secondo me se azzecca due partite, Di Francesco non lo leva più. Secondo me la Roma di quest’anno è quella più completa e più forte della gestione Pallotta”.

Furio Focolari a Radio Radio: “Schick lo tratterei come fosse un gioiello di casa in questo momento, merita questo trattamento. Defrel contro l’Inter è stato bravissimo, bocciarlo ora mi sembrerebbe una cattiveria”.

Franco Melli a Radio Radio: “Per la Roma con la Sampdoria è una partita insidiosa. La Roma è un po’ luci ed ombre, speriamo Di Francesco sia riuscito un po’ a sistemare le cose in questo periodo. Le romane hanno le partite più pericolose del turno di campionato. La Nazionale? Quando giochiamo tra noi ci esaltiamo, poi quando andiamo fuori questi sono i risultati”.

Roberto Pruzzo a Radio Radio: “Schick non sarà al top, ma non ci vogliono due mesi per mettere uno in condizione con due settimane di allenamento dovresti essere a posto. Lo metterei al posto di Defrel, secondo me è la cosa più logica”.

Eraldo Pecci a Tele Radio Stereo: “L’unica giustificazione per Ventura è che doveva vincere a tutti i costi. Il campionato? Sarà monotono ancora, è fatto male perché se continui a dare 150 milioni alle prime e 20 alle ultime poi lo paghi”.

Roberto Renga a Radio Radio: “La sconfitta dell’Italia è colpa di Ventura? Molto, ma ci sono calciatori che non andrebbero più convocati”.

Dario Bersani a Tele Radio Stereo: “Il problema del campionato italiano è che troppe poche squadre partono per vincere. C’è il Napoli, ma il suo allenatore si nasconde. Florenzi? L’importante è che rientri senza correre alcun pericolo”.

Augusto Ciardi a Tele Radio Stereo: “La Sampdoria è una buona squadra con un bravissimo allenatore. Non è un avversario semplice. Vediamo quali sono i tempi per Florenzi e Karsdorp, il suo impiego venerdì ti fa capire che forse Alessando è un po’ più avanti”. 

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

19 Commenti

  1. Caro Nisii,l’unica cosa giusta che hai detto è quella su spalletti,è vero che l’inter è stata fortunata e che c’era anche un rigore per la Roma,ma vorrei ricordarti che l’inter ha fatto 3 goals e sullo 0a0 si è mangiato un goal a 3 metri dalla porta,quindi parlare di furto vuol dire ignorare i problemi enormi che ci sono in difesa e che il “fenomeno”non ha per niente risolto

    • Per me invece Monchi è un Vero Fenomeno, non c’è bisogno che ogni giorni rimarchi il tuo diniego con sarcasmo e ironia. Ha compiuto operazioni che sabatini non ha fatto (preso schick, alla faccia pure di marotta e ausilio, vendite di iturbe e di vanquer, per esempio, impensabili fino a poche ore fa…) e rivedrei anche il giudizio su suning, che ha decantato, tre giorni fa, solennemente, l’autofinanziamento come unica forma di investimento. Spesso dici che ognuno la pensa come vuole ed è libero di farlo. Rimarcare la mia definizione di F.E.N.O.M.E.N.O!!! di Monchi ogni giorno, con ironia mi sembra un pò squallido… no? Pensa sempre con i tuoi vocaboli, esprimi i TUOI pensieri liberamente, ma cerca di rispettare quelli degli altri, compresi i miei. Grazie…………………………………………………

      • Caro cucs a parte il fatto che tu non sei il solo a chiamarlo fenomeno e sinceramente non avevo notato che lo facessi anche tu,e comunque non ho offeso nessuno e di squallore hai parlato tu,poi l’ironia e il sarcasmo lo indirizzo alla societa’ o chi per loro,non vedo che c’entri tu od altri,chi ha criticato il tuo pensiero da risentirti cosi’,tu sei liberissimo di considerarlo un fenomeno ed io di criticarlo.Passiamo alla sostanza,ha comprato un calciatore rotto che non si sa quando rientrera’,(non proprio regalato)ha svenduto Iturba a 4 milioni e Vanqueur a mezzo milione e non mi sembrano operazioni fenomenali,ha pagato shick 42 milioni quando la rube l’aveva comprato a 30,5,ha detto che è stato sempre il suo primo obiettivo,le cose sono 2 o sei un bugiardo o sei un incapace,è stato dietro ad un giocatore per 2 mesi senza comprarlo,facendo una figuraccia,e potrei continuare.Mi dispiace ma questa offesa di cui ti sei sentito investito è piuttosto cervellotica,è come se io mi sentissi offeso perche’ io lo definisco incapace e tu rimarchi spesso che è un fenomeno ed allora ce l’hai con me,veramento sono rimasto basito,io sono stato ironico senza fare nessun riferimento personale al contrario di te,spero che ti sia reso conto che hai pisciato fuori dal vaso,altrimenti arrivederci e grazie

    • @Fabiano , spesso e volentieri non siamo d’accordo , ma questa volta sono d’accordo con te .
      La difesa della Roma era molto scarsa , Rudiguer non era un terzino ma adattato , Manolas l’unico giocatore buono che ha grossi limiti di impostazione , gli altri centrali sono tutti inadeguati : Fazio un lentone di 30 anni forte solo di testa ma imbarazzante se preso in velocità (ricordatevi lo scorso anno vs Keyta al derby) , Castan ex giocatore (che sfortuna) , Jesus non commento , Vermalen non pervenuto . Sulle fasce , il re delle plusvalenze , portò Peres (non commento) ed Emerson (sfortuna) . Quest’anno si è migliorato ? io penso di si anche se riconosco che si poteva fare di più , soprattutto perche il calciomercato si è chiuso con +24 milioni , però sulle fasce sono arrivati Kardsdopp(aspetterei a bollarlo come sola) e Kolarov (sicurezza) , al centro Moreno (non mi sembra un fenomeno ma ancora non ha fatto neanche 1 minuto su una partita ufficiale ).
      Voglio dire che sono molto curioso ed aspetterei di dare giudizi definitivi , vorrei prima vedere questa linea a partire da dx
      Kardsdop(Florenzi) – Manolas – Kolarov – Emerson

      • @Emiliano io non ho detto cheKardsdorp è una sola anzi,e neanche che Monchi è un incapace,solo non lo vedo questo fenomeno,per ora,scusa mi sembra che anche tu lo hai definito fenomeno,ti senti offeso perche’ io l’ho definito ironicamente fenomeno,perche’ veramente non mi va giu’ caro cucs,scusami Emiliano per questa divagazione.
        un saluto

        • @fabiano . Non è una polemica personale , non sono l’avv. di Monchi . Volevo solo farti notare che la Roma , dall’era “Pallotta”, non ha mai avuto un reparto difensivo forte e completo nonostante ogni anno avevi trovato dei singoli forti , ma puntualmente sei stato costretto a venderli . Quest’anno non lo so se sei più forte ma sicuramente per la prima volta sei più completo , dovresti avere più alternative soprattutto sulle fasce dove fino allo scorso anno eri con i giocatori contati . Certo,anche io riconosco che la situazione Kardsdop non è chiara , che avrei comprato un altro centrale accanto a Manolas , ma Monchi è stato molto chiaro sul perchè questa operazione non è stata fatta , non c’è il bancomat illimitato . Poi schick 42, sembrano tanti ma in realtà lo pagheranno in 5 anni un capolavoro , Iturbe a 4 un affarone e poi se non sbaglio c’è il diritto di riscatto altri 5 , la cessione di Doumbia altro capolavoro , come l’acquisto di Kolarov e Gounalons, c’è la scommessa Under da vedere . Aspetterei almeno 1 anno , il vero Monchi lo vedremo all’opera la prossima estate , dove non avrai i soliti 40 milioni di pagherò del precedente esercizio. Infine è tutta l’estate che ripeto e mi sono preso pure gli insulti che quest’anno la Roma non aveva bisogno dell’ennesima rivoluzione , avrei confermato tutti , sicuramente Salah , e comprato 2 terzini , 1 centrale , Gounalons , Pellegrini , Under e vice Dzeko e me la sarei giocata così . Se proprio dovevo vendere , avrei venduto Dzeko e non Salah .

          • @Emiliano,per carita’ nessuna polemica,ma in tutti gli interventi di questi giorni ho sempre detto che mi riservo di giudicarlo tra qualche mese,solo che nonostante qualche errore a lui gli si perdona tutto mentre a Saba niente,è questo squilibrio che non mi piace,ma ognuno è libero di pensarla come gli pare,per inciso,iturbe,Doumbia sono in prestito con obbligo di riscatto a determinate condizioni,l’unico venduto in maniera definitiva è stato il francese ma a solo mezzo milione,anche io avrei venduto Dzeko ma non ti davano quasi 50 milioni come per Salah e tu sai che per la fine di giugno avevamo bisogno di 40 milioni per il fpf,qui non gli faccio nessuno appunto,anzi.

      • @Giampaolo,non me ne sono dimenticato e l’ho anche rimarcato,ho solo detto di non farsi fuorviare dalla sfortuna con dei problemi oggettivi della difesa,se tu non vedi problemi sono contento per te.

  2. Bèh, io la penso proprio come Scarnecchia. Per me la rosa di quest’anno è la più completa e competitiva dell’era Pallotta e la partita con l’Inter, nonostante la sconfitta, me l’ha confermato.Anche la difesa mi è piaciuta fino al loro gol nonostante mancassero giocatori di ruolo a destra. Quando saremo a pieno organico, con l’inserimento di Schick, Karsdorp, Florenzi ed Emerson ci sarà da divertirsi. Ovviamente è un mio parere, pronto ad accettare critiche da chi non la pensa come me. FORZA ROMA!!!

    • Sono d’accordo, però secondo me ci servirebbe tanto un centrale completo come lo è stato benatia o lo stesso castan prima dell’operazione. Chissà magari quando rientra emerson metterci kolarov non sarebbe male!

  3. Roberto Pruzzo a Radio Radio: “Schick lo metterei al posto di Defrel.
    E come no, e poi chi retrocede a dar man forte al terzino destro quando la squadra avversaria attacca? Sono sempre più convinto che gli ex calciatori sappiano solo dar pedate al pallone ma di tattica non capiscano un piffero.

  4. Pali, sfortuna, arbitri, VAR. Se si perde 3-1 (risultato che, tra l’altro, avevo pronosticato sull’1 0 quando vedevo che la palla non ne voleva sapere di entrare e l’esperienza di tanti anni mi ha insegnato), vanno analizzati i motivi, perché se si fa finta di nulla si rischia di cadere nel baratro e questo Di Francesco lo sa bene ed avrà ripercorso mille volte quei 10 minuti di follia dove la Roma ha rischiato di prenderne 5.
    L’uscita di Defrel è stata determinante ma aveva dato tutto e non si reggeva più in piedi.
    Spalletti ha colpito come lama nel buio le nostre lacune nella zona destra, per tutta la partita ha imposto di insistere la dove era sicuro che qualcosa sarebbe accaduto, a sinistra con Kolarov c’era il disco rosso.
    Manolas che ripiega sulla destra è un doppio danno: a) per la fascia destra; b) lascia scoperta la zona centrale e lì giocatori come Icardi ti fanno malissimo.
    Schick in questo momento può essere solo l’alternativa a Dzeko, togliere Defrel è come togliere Delvecchio l’anno dello scudetto, si rompono gli equilibri e sono guai. Perotti è il più in forma, certo non troverà tutte le partite seghe come Skriniar pagate a suon d’oro, che lui sistematicamente saltava.
    Infine una curiosità Spalletti Difrancesco,: Sassuolo Roma 0 2; Sassuolo Roma 1 3; Roma Sassuolo 3 1; Roma Inter 1 3. Mi sembra una ricorrenza significativa.

  5. ma come, manco un pò e me attaccate @Fabiano … e no eh !!!
    Ciao ragazzi, eccomi di ritorno. Avevo detto che avrei commentato il mercato solo dopo il 31 agosto .. eccomi qui … ma comincio da lontano.
    Molti, criticando questa società, parlano di autofinanziamento. E qui casca l’asino .. intendendo che qui c’è la differenza che va colta rispetto al passato.
    Il famoso FPF (fair play finanziario), di fatto, nasce per mantenere uno status quo. Per farla breve, una società deve avere il bilancio “almeno” in pareggio. Cioè le uscite devono MINIMO pareggiare le entrate. Ergo, se voglio spendere di più, devo aumentare i ricavi. I proprietari possono inserire denaro “contante” per ripianare i bilanci solo entro una determinata percentuale e non più di un certo numero di volte. Non lo affermo io ma l’Uefa (la fonte è il sito dell’Uefa). Quindi, con estremo rispetto, chi accusa gli americani di autofinanziamento, dice il giusto…in parte: noi ci autofinanziamo, come la Juve, il Real Madrid, il Barcellona, ecc … La differenza OVVIA è la capacità di spesa.
    Pallotta vuole lo stadio: lo fa solo per la Roma ?? NO .. lo fa per business, per affari, per dineiro …
    La Roma avrebbe più soldi da spendere sul mercato con lo stadio ?? Assolutamente SI. Quindi conviene a tutti e due e conviene anche a noi come tifosi, non vi pare ? Quindi chi accusa Pallotta di volere lo stadio, sbaglia (ovviamente secondo me).
    Lo sponsor sarebbe un’altra forma di entrata: qui gli americani hanno sbagliato. Convinti di avere lo stadio in breve tempo, hanno legato la sponsorizzazione delle maglie ai name rights dello stadio … ma senza la certezza di uno stadio a breve, quelle grosse aziende che potevano essere interessate (prego vedere il contratto stipulato dalla Juve per cedere i diritti dello Juventus Stadium) si sono defilate.
    Allora hanno cercato chi sarebbe stato disposto a finanziare solo le maglie … il problema è che le offerte sono basse e lunghe … cioè offrono poco ma per contratti che legherebbero la Roma a lungo. In questo caso la fonte che ho è all’esterno della Roma .. per darvi un’idea… diciamo all’interno di una certa compagnia aerea …
    Queste sono le vere problematiche. Che non abbiamo solo noi … perchè abbiamo gli “american straccions”. Guardate l’Inter … oh si, ci hanno battuto, sconfitto, sfondato … con lo stesso culo con cui noi abbiamo battuto, sfondato, sconfitto l’Atalanta … Ma torniamo all’Inter. Quanti mi hanno ridicolizzato perchè dicevo che non avevano soldi .. ma come, loro compreranno Di Maria, Rudiger, Strootman, Manolas .. quelli hanno i cinesi che hanno i soldi. NO. Quelli hanno l’autofinanziamento come noi, secondo le regole Uefa. Anzi, per “colpa” del mercato dello scorso anno e del fallimento sportivo, stanno peggio di noi ed infatti non hanno avuto la forza economica di chiudere per Schick.
    Il Milan può fare il grande quest’anno, perchè una società, all’interno del primo anno di cambio proprietà ha una libertà di movimento diversa .. ma dal prossimo bilancio, saranno dolori anche per loro.
    That’s it.
    Magari domani discutiamo del mercato. Un abbraccio a tutti e FORZA ROMA !!!!

    • Tutto condivisibile tranne alcuni punti :
      1) la Roma quest’anno ha chiuso il calciomercato in attivo di 24 milioni , ed un abbattimento del 5% sugli ingaggi , che fine hanno fatto ?
      2)tutto vero quello che dici sul FPF , ma sai benissimo che se avessi veramente la forza economica potresti fare delle sponsorizzazioni finte legali , non tanto per acquistare ma almeno per non vendere quelli che sono i titolari
      3)il limite di questa gestione è proprio questo aspetto
      4)main sponsor e marchandising sono la vera delusione della gestione americana , potevano essere quegli introiti che ti potevano far aumentare il fatturato e colmare anche se di poco il gap con quello della Rube
      5)Su Inter e Milan sono d’accordo , anzi per me è stata una manna Sabatini e Spalletti all’Inter

      • Che domanda è “dove sono i 24 milioni di attivo e il risparmio su gli ingaggi?”risposta della Roma a Emiliano”CHI CAVOLO È EMILIANO?CHE COSA PRETENDE E CON QUALE QUALIFICA LO PRETENDE?SONO AFFARI NOSTRI QUELLO CHE FACCIAMO CON I SOLDI…EMILIANO È LO ZERO ASSOLUTO?È UN DIRETTORE SPORTIVO?UN FINANZIERE?VUOLE INSEGNARE IL.MESTIERE A NOI?COM’È che sta A spasso E FA COMMENTI INUTILI SU ROMANEWS?”…conclusione per la ASROMA Emiliano che commenta su ROMANEWS non esiste..fattene na ragione…

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here