Primavera. Juventus-Roma 1-2: doppietta per Riccardi

1

PRIMAVERA – Nella terza giornata del campionato Primavera 2017/201, la Roma di Alberto De Rossi fa visita alla Juventus di Alessandro Dal Canto. Dopo un primo tempo fermo sullo 0-0, nella ripresa i giallorossi si portano in doppio vantaggio grazie ad una doppietta di Riccardi. A 18′ minuti dalla fine, poi, i bianconeri accorciano le distanze su rigore con Montaperto.

Le formazioni ufficiali:

JUVENTUS (4-3-1-2): Loria; Kameraj, Vogliacco, Zanandrea, Anzolin; Di Pardo, Tourè, Portanova; Montaperto; Kulenović, Olivieri.
A disp.: Siano, Delli Carri, Abreu de Freitas, João Serrão, Capellini, Merio, Nicolussi Caviglia, Morrone, Ricardo Campos, Galvagno, Fagioli, Morachioli.
All.: Dal Canto

ROMA (4-3-3): Romagnoli; Bouah, Ciavattini, Cargnelutti, Valeau; Masangu, Marcucci, Riccardi; Keba Coly, Celar, Antonucci.
A disp.: Pagliarini, Ciofi, Kastrati, Truşescu, Meadows, Cappa, Besuijen, Sdaigui, Petrungaro, Pezzella.
All.: De Rossi

Arbitro: Pierantonio Perotti (Legnano)
Assistenti: Orazio Luca Donato (Milano) e Ylenia D’Alia (Trapani)
Quarto Ufficiale: –

Marcatori: 55′ Riccardi (R), 62′ Riccardi (R), 72′ rig. Montaperto (J)

Ammoniti:
Espulsi:

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

1 commento

  1. ENFANT PRODIGE – Riccardi fa innamorare da subito la Roma. Arrivato in giallorosso già dai Pulcini, dopo un breve parentesi con l’ASD Lazio Calcetto, a 13 anni vince il premio di miglior giocatore nel Memorial “Ielasi”, dopo una finale vinta con l’Inter. Nella Roma under 15 di D’Andrea è il punto di riferimento e il capitano. Centrocampista offensivo, con gamba e fantasia. Trascina i suoi in finale, ma la Roma perde con l’Atalanta. L’anno dopo ci sarebbero gli under 16 ad aspettarlo, ma il ragazzo è troppo forte per giocare con i pari età, così il club decide di mandarlo con Toti, nell’under 17 dei ’99/’00. La squadra perderà ai quarti di finale del campionato nazionale con l’Inter, ma anche qui il talento di Alessio non sfugge all’occhio di chi ha già visto fiori rari sbocciare. In Nazionale è un habitué con 19 presenze e 7 gol tra under 15, 16 e 17 e mezza Europa si è già accorta di lui, soprattutto in Spagna. Quest’estate il nuovo salto era inevitabile. Arriva la Primavera e l’occasione per farsi conoscere non si è fatta attendere. Juventus-Roma è una sfida sentita anche tra i baby, ma ad Alessio non tremano le gambe. Doppietta per lui e secondo gol da vedere e rivedere. Coast to coast da centrocampo con i difensori impotenti e destro rasoterra all’angolino. E’ presto, di nuovi Totti con poca fortuna ne abbiamo visti tanti. Ma mentre la bandiera giallorossa guarda crescere la nuova Roma seduto al fianco di Monchi, la nuova speranza capace di guidare l’impero giallorosso potrebbe essere già nata

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here