Primavera, De Rossi: “Ottima gara, Mota decisivo”, Meadows: “C’è rammarico”

0

PRIMAVERA SASSUOLO ROMA, LE INTERVISTE – Tutte le dichiarazioni dei tesserati giallorossi in occasione del match del campionato Primavera tra Sassuolo Roma.

DARIO MEADOWS A ROMA TV:

Non segnavi da tanto…
“Si, vero. Oggi ne ho fatti due ed è una soddisfazione ma c’è rammarico, dovevamo portare la gara a casa, ci è mancato l’ultimo sforzo e ora si pensa alla prossima”.

Ti ricordi da quant’è che non segnavi?
“Da tanto, dagli Allievi quindi circa due anni. Sono contento per me ma ovviamente volevo vincere”.

Loro avevano giocatori importanti davanti, si è sentita anche stanchezza?
“Ne abbiamo tante ravvicinate con squadra forti e competitive, il Sassuolo ha tanti ex giocatori e un grande attacco. Frattesi e Cappa sono forti, è stata una gara combattuta”.

Giocare contro Cappa e Frattesi com’è stato?
“Sono grandi giocatori e grandi persone, giocarci contro è una grande esperienza. Purtroppo non siamo riusciti a batterli ma sarà la prossima”.

Ora il Torino in Coppa…
“Dobbiamo pensarci da adesso, sarebbe importante vincere e andare in finale. Portare la Coppa a casa sarebbe motivo di soddisfazione, ci stiamo preparando”.

ALBERTO DE ROSSI A ROMA TV 

Analisi della gara?
“La squadra ha fatto bene, un’ottima gara. Dall’altra parte ci sono giocatori fuori categoria come Mota. Quando hanno visto che la partita stava andando in direzione negativa hanno iniziato a verticalizzare, e questo giocatore si faceva fatica a tenerlo. La partita si è svolta intorno a Raspadori e Mota, non abbiamo più accorciato e hanno fatto la differenza sulle seconde palle. L’inerzia è cambiata proprio grazie a questi giocatori, ma finchè ci siamo stati abbiamo giocato bene. Poi se ci sono troppi errori in zona gol la partita si può riaprire. Dobbiamo allenarci anche a ricevere i calci di punizione, non solo a batterli”.

Peccato per il vantaggio sprecato…
“Bisogna valutare anche gli avversari. Noi siamo stati bravi a tenere il campo, non abbiamo mai smesso di giocare. Questo è sinonimo di personalità e di idee chiare, il rammarico c’è per il risultato finale, ci facciamo poco”.

In questo periodo si gioca ogni 3 giorni…
“Queste sono soddisfazioni per noi dello staff. Sono cresciuti tutti e da una partita all’altra possiamo cambiare 6 giocatori e nessuno se ne accorge. La qualità del gioco rimane la stessa, vuol dire che i ragazzi sono attenti al lavoro. La Roma deve giocare sempre, mi è piaciuto che si è continuato anche alla fine quando l’aspetto tattico era pericoloso”.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here