Pordenone, Michelin: “Il caso Nainggolan sarà di esempio per altre squadre”

0

NAINGGOLAN SOCIAL – “Il caso Nainggolan può essere d’esempio, sono sicuro che in tutte le società quello che è accaduto abbia fatto discutere sia tra i giocatori che tra gli addetti ai lavori”. Così commentta quanto accaduto al belga della Roma dopo la notte di Capodanno, Marco Michelin, social media manager e ufficio stampa del Pordenone Calcio in una intervista a Socialmediasoccer.com. “Questo è il bello e il brutto dei social. Il caso Nainggolan insegna che quando un giocatore sta facendo qualcosa di poco educativo, chiaramente non può metterlo in video. Nainggolan in quel momento faceva quello che stavano facendo milioni di italiani, però attivare una diretta Instagram non ha molto senso. E’ un giocatore che rappresenta una società e deve dare una certa immagine, un certo tipo di educazione”, prosegue Michelin. “Penso che molti club abbiano parlato ai proprio giocatori citando il caso del belga e dicendo che così non si fa, rivolgendosi sia ai più famosi che ai calciatori meno esperti. I social sono il presente e il futuro, bisogna assolutamente tener conto di questi aspetti”.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here