Pugliese: “Ghezzal potrebbe essere un nome interessante”

39

SENTI CHI PARLA ALLE RADIO – La rubrica di Romanews.eu “Senti chi parla… alle radio” è lo spazio quotidiano in cui potete leggere i commenti sul mondo Roma di speaker e opinionisti protagonisti dell’etere romano raccolti dalla nostra Redazione.

Andrea Pugliese a Tele Radio Stereo: “Ghezzal potrebbe essere un nome interessante, gioca a piede invertito come piace a Di Francesco. Inoltre Monchi lo aveva monitorato anche per il Siviglia. Berardi? Valutazione troppo alta per essere effettiva come trattativa. Manolas? Sapevo che le trattative sul rinnovo erano a buon punto, ma se arrivasse un’offerta importante potrebbe partire. Il suo agente si sta muovendo, sta parlando con tutti e con 30-35 milioni potrebbe partire. Un’altra operazione da chiudere a breve è l’esterno di difesa, si sta lavorando molto su Karsdorp ma è molto forte e ci sono tante squadre. La Roma deve prendere due terzini. Ruediger non mi ha impressionato in quella posizione, ci vuole più qualità in fase offensiva. Mi aspetto comunque più una sorpresa che un nome uscito già sui giornali”.

Giancarlo Dotto a Tele Radio Stereo: “Donnarumma? E’ un segno dei tempi, il mercato e Raiola dettano legge e questa è una conseguenza naturale. L’età non conta nulla. Raiola 10 anni fa sarebbe stato soltanto un incubo con le sembianze di un rospo uscito da una brutta favola, ora è invece realtà. Totti ha vinto restando a Roma, ha fatto la scelta vincente restando qui. Andando via sarebbe stato uno come tanti altri. De Rossi è diverso, la sua visceralità è diversa, lui ha fatto un contratto con la Roma molto molto importante. E’ stato bene ha guadagnato molto. Quel calcio lì però è finito. Tra i nomi accostati alla Roma quale mi piace di più? Seri mi piace molto, ma se vuol dire cedere Paredes allora mi piace meno. Paredes ha un presente e un futuro luminosissimo, a Di Francesco piace come alternativa a De Rossi. Chi seguirò di più tra Moreno, Ruediger e Pellegrini? Ruediger lo seguirò con il piacere di un dispiacere mancato. Io davo per scontato per mie informazioni personali la sua partenza, ritrovarlo in giallorosso mi rende felice. Dovrebbe rimanere a vita, è come averlo riacquistato. Per Moreno, sarà un modo per scoprirlo. Mi dicono di un leader assoluto con fortissima personalità, può fare molto bene anche a sinistra in caso di problemi di Emerson e Mario Rui. Sarà interessante seguire tutti e tre”.

Gianluca Piacentini a Tele Radio Stereo: “Ruediger è nelle dinamiche dello spogliatoio della Roma, si vede anche dai social. Manolas è un po’ un corpo estraneo, quindi da questo punto di vista il duello per un’eventuale cessione non si pone. Ci sono 5 difensori centrali, anche se Jesus, Ruediger e Moreno possono anche fare i terzini. Allo Zenit girano tanti soldi, si parlava di un’offerta di 50 milioni per Manolas e Paredes, poi c’è Mancini che chiederà di spendere alla società. Il giudizio di Di Francesco su Paredes comunque è positivo, ne ha parlato in conferenza. Il suo doppione è De Rossi, va per i 34 e quindi non farà 50 partite e quindi Leo potrebbe crescere ancora di più il prossimo anno. Florenzi? Rientrerà solo quando si sentirà davvero pronto. Mercato in attacco? Berardi credo che si possa ancora considerare un obiettivo della Roma, Di Francesco si è illuminato al suo nome. Poi bisognerà vedere in che posizione sarà collocato Florenzi. Col 4-3-3 servono almeno 4 titolari davanti. Un centrocampo con De Rossi, Strootman, Nainggolan, Paredes, Pellegrini e Florenzi sarebbe un centrocampo davvero buono, completo”.

Federico Nisii a Tele Radio Stereo: “Di Francesco? Non è così scontato ricreare subito l’amalgama in modo che le cose vadano subito bene. Con Salah e un difensore via non dico che siamo di fronte a un nuovo smantellamento ma comunque a un riassetto. Per il mercato la chiave sarà la posizione di Florenzi, sono convinto che però non sarà impiegato da terzino e la Roma potrà quindi puntare su Karsdorp che è un signor terzino”.

Angelo Di Livio a Tele Radio Stereo:Donnarumma? Sbaglia a lasciare il Milan, secondo me c’è qualcosa sotto. Florenzi ha giocato in qualsiasi posizione ma credo che possa diventare un mediano fortissimo. Muriel? Lo andrei a prendere ora anche se pecca un po’ di continuità”.

Alessandro Austini a Tele Radio Stereo:Uno degli aspetti delle conferenza di Di Francesco che mi è piaciuto di più è stata la presenza attiva di Monchi. Credo che il ds chiede al tecnico quali giocatori gli servono ma poi alla fine, quali prendere, li sceglie lui. Quindi capiamo che lui è talmente bravo da poter lavorare in autonomia. Spalletti? Diventa tifoso di ogni squadra che allena. Gerson? E’ da valutare e andrà in ritiro come tanti altri, ad esempio Sadiq e Ponce. Con l’arrivo di Pellegrini ed il ritorno di Florenzi, il centrocampo giallorosso, secondo me, sarà il migliore d’Italia.

Riccardo “Galopeira” Angelini a Tele Radio Stereo:Secondo me l’agente di Manolas sta trattando con lo Zenit, ma la Roma no. Ormai il mercato lo fanno solo i procuratori e non più le società. Muriel? Mi piace tantissimo e se è in giornata può spaccare le difese con le sue giocate“.

Furio Focolari a Radio Radio: “Se la Roma prende Muriel Inzaghi va ad Ariccia e si butta di sotto. E’un suo obiettivo e se lo perde e lo perde per la Roma ci resta male. Il colombiano preferirebbe comunque andare in una squadra che gioca la Champions”.

Corrado Orrico a Tele Radio Stereo:Di Francesco è un figlio della Roma, avrà meno difficoltà magari anche nei rapporti, è un bravissimo allenatore, ha modi gentili, è preparato. Chiaro che è complicata anche la piazza romana e dovrà anche lui sempre stare in guardia”.

Franco Melli a Radio Radio: “Muriel? In alcune partite ha la luna storta, ma quando c’è è un giocatore delizioso”.

Dario Bersani a Tele Radio Stereo: “Il reparto che sembra più completo è il centrocampo, ma per il mercato si parla più di centrocampo che di attacco”.

Augusto Ciardi a Tele Radio Stereo: “Seri? Se certifichi la partenza di Salah e quella di un non top, pensi a Paredes. Quindi in quel caso un altro centrocampista te lo aspetti. Juan Jesus? Può sempre essere utile per la fascia sinistra ed in una rosa ci può stare. Questa estate la Roma non deve per niente parlare con l’Inter. Monchi è una persona seria, mi fido di lui”.

Roberto Pruzzo a Radio Radio: “Gomez? Farebbe comodo più all’Atalanta che a Lazio o Roma. Se pensiamo all’organico che hanno le due romane adesso. Capisco che l’Atalanta debba monetizzare, ma deve onorare al meglio l’Europa League conquistata. Muriel mi piace molto, anche se fa della discontinuità il suo cavallo di battaglia. E’ un giocatore fortissimo, a Roma o a Milano potrebbe trovare la sua dimensione”.

Xavier Jacobelli a Radio Radio: “Muriel? Credo che l’operazione sia fattibile, ma bisognerà vedere se entro il 30 giugno oltre alla cessione di Salah ci sarà un’altra cessione eccellente. Muriel sarà un’ottima alternativa”.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

39 Commenti

  1. Da settimane continuo ad affermare che le milanesi non potranno spendere 100/150 milioni se non incassano prima .. perchè il FPF vale per tutti, non solo per la Roma. Ed infatti, l’Inter è ferma al palo (dopo che per settimane hanno scritto che erano vicinissimi ai nostri, senza dimenticare Di Maria, Maradona, Pelè, Holly e Benjy). Il Milan era partito bene con Musacchio, Kessie, Rodriguez, Andrè Silva … ma avevo un dubbio che è diventato certezza: hanno fatto il giochino di ieri chiedendo aiuto a Raiola .. così da far sembrare Donnarumma il “core ingrato” .. ma quelli il portierone lo hanno già promesso a qualcuno, e con quei milioni si finanziano il mercato … Monchi dixit .. “…nessun club al mondo non vende…”. Questo sempre per dimostrare che non sono pazzi i nostri dirigenti con ‘sto benedetto FPF ma esiste e tutti ci devono fare conto.

    • Ad inizio agosto Donnarumma al real e tutto sarà chiaro…..poi il cinesino deve restituire il prestito al Fondo Elliot con interessi altissimi e solo tra un anno e mezzo.
      Ma ‘ndo vanno?????
      Raiola è un corsaro ma gli interessi dei sui giocatori li sa fare bene, lui sa che il cinesino nun gliela fa a ridare il prestito….

      • @Anto,confesso la mia totale ignoranza in fatto di fpf e quando Fabrizio ci illumina con le sue conoscenze economiche(detto sinceramente)mi gira il capo solo a leggervi,pero’ vorrei farvi notare che anche se Donnarumma dovesse andare al Real quanto pensate che possa incassare il Milan,con il contratto che scade fra un anno,finora il milan ha speso 80-90milioni e sicuramente non li recupera col Donna,come fara’,a voi la risposta

        • @fabiano .. ciao, un pò sono abituato ad occuparmi di queste cose per il lavoro che faccio. Quanto a Donnarumma, hai colto il problema. Se tutta questa situazione fosse “reale”, qualsiasi società andrebbe dal Milan e si potrebbe fare un’asta a ribasso .. ed il Milan dovrebbe accontentarsi di 20/30 milioni AL MASSIMO.
          Se invece, come credo io, ma non ho prove … l’accordo di vendita è precedente a questa manfrina, Donnarumma verrà venduto a Real o Psg (o chi per loro) tra i 50 ed i 70 milioni. Kessie il MIlan lo deve pagare tra due anni … quindi la cifra che devono sborsare è più o meno questa….

    • Ma pensate ai vostri problemi che a quelli del Milan ci pensa il Milan. Partono salah e rudiger o chi per lui e vi mettete a scandagliare i conti di chi sta facendo una campagna acquisti sontuosa.
      Se al primo anno di Roma (in cui non c’era nemmeno il fpf) pallotta si fosse presentato con 100 milioni di investimenti in 10 giorni e con prospettive anche più ampie, vi ricoveravano per coma etilico.

      • se tu ti informassi, eviteresti le brutte figure. Ma tu continua ad ascoltare la tua radio .. almeno se ti andassi a leggere i bilanci, è tutto certificato. Beata ignoranza ….
        Quello su cui puoi GIUSTAMENTE rimproverare questa società è che si è speso molte volte male .. NON che nn si sia speso ….

      • Il primo anno della cordata della cordata americana, senza obblighi uefa, il totale degli acquisti è stato di 91,5 milioni a fronte di cessioni per 21,1 milioni.
        Poi è chiaro che non sempre chi spende di più vince tutto. Ci sono tanti fattori in gioco, bravura dell’allenatore nell’amalgamare i giocatori, infortuni, aiuti arbitrali. E se nell’ultima stagione non sono bastati 87 punti per vincere un campionato come in altri anni è successo…
        Vuoi un esempio? Inter. Acquisti stagione scorsa per 154,1 milioni e cessioni per 19,7 milioni. E come è finita?
        E poi sinceramante di bravi difensori che costano poco ne abbiamo sempre trovati tanti e Monchi ci sa fare.

  2. Murriel molto forte e non solo sul contropiede tecnicamente e per età lo preferisco a papu Gomez. Alla Roma adesso servirebbero due terzini buoni in attesa che rientrino Palmieri e Florenzi, anche se credo che Florenzi appena si rimetterà in pieno andrà a giocare in avanti. Credo che Manolas andrà via sia per fare cassa e sia a causa del suo carattere insolente, anche se credo che sia più forte di Rudiger. Inoltre in attacco oltre ad un vice Dzeko non nascondo che mi piacerebbe un ritorno a Roma di Politano, molto forte e forse anche Caprari per allungare la panchina con dei giovani italiani e già pronti. Con Pellegrini la Roma avrebbe a disposizione un centrocampo completo anche se verrà ceduto Paredes per fare plusvalenza. Gerson secondo me con Di Francesco potrebbe abbandonare ansia e paure e finalmente far vedere il suo valore.

  3. E INTANTO SPALLETTI ROSICANTE, ATTACCA TOTTI DA MILANO…..SENZA TOTTI CARO SPALLETTI NON SARESTI MAI NATO COME ALLENATORE IMPORTANTE, RICORDALO!

  4. LA rosa della Roma è perfetta per un 3-5-2 e invece si prende Di Francesco che gioca con il 4-3-3 roba da principianti….
    Florenzi è perfetto come 5° a dx e Palmieri come 5° a sx mentre non possono giocare a 4: fazio può giocare solo 5 e non a 4: Dzeko rende di più con una punta vicino ( come è stato con salah) e non come punta centrale con due larghi; logicamente nè Bruno peres ( ha sempre giocato come 5°) nè Juan Jesus possono giocare a 4 ( mentre sarebbero buone riserve se giochiamo con 3-5-2); per il sistema di gioco di Di francesco mancano 4 terzini ( due titolari e due riserve) ed almeno 2 esterni alti… e non essendo il real madrid dovremmo vendere 8 giocatori e comprarne almeno 7 …

    • Con tutto il rispetto @aldo … tu stai esprimendo opinioni, non fatti. Non solo quale squadra stai allenando in serie A in questo momento (o quale squadra stai gestendo da direttore sportivo), ma credo che il signor Monchi non sia un “principiante”.
      Inoltre, ti faccio presente che la Roma lo scorso anno ha giocato anche a 4 in certi momenti e sia Bruno Peres che Emerson che Juan Jesus hanno giocato terzini in un sistema a 4 appunto.
      Per cui, non dobbiamo vendere 8 giocatori ma basta un terzino destro. A sinistra, si alterneranno Mario Rui (terzino sinistro), Juan Jesus e Moreno (che ha già giocato da terzino sinistro) in attesa del rientro di Emerson. A destra, si alterneranno il nuovo ce verrà, Bruno Perez ed anche Florenzi. Per gli esterni alti, hai El Sha e Perotti a sinistra … Florenzi ed il nuovo che verrà a sinistra. Quindi, in realtà, se vendi solo Salah, hai bisogno di 4 giocatori (includendo già Moreno e Pellegrini).
      Ma sono opinioni .. i “principianti” siamo noi. DI Francesco e Monchi sono PROFESSIONISTI. That’s it.

    • Aldo, sinceramente io credo che la Roma abbia giocatori che possono adattarsi a qualsiasi schema di gioco. Sottolineo il fatto che in campo non si va solo con lo schema ma anche con i movimenti giusti, e la Roma ha giocatori che in qualsiasi schema di gioco possono modellarsi bene. Sinceramente a me il 4.3.3 piace molto, anche perchè permette i due estrni alti di accentrarsi e puntare la porta grazie al modo di giocare di Dzeko che viene fuori dall’are portandosi dietro due marcatori. Pensa un po un Muriel, El Sharaawy, Florenzi, Perotti, ecc.. come possono infilarsi senza problemi per andare a fare danni. Se prendiamo un bel terzino destro e con il rientro di Palmieri si completrebbe una buona difesa. Il centrocampo non lo nomino neanche perchè credo che possa essere uno dei migliori d’Europa.

    • Aldo, anc’io ho questo pensiero. In un 4-3-3 si punta molto sugli esterni bassi e per noi questo e un problema con Florenzi e Palmieri infortunati e il rendimento deludente di Peres e Rui. Un terzino buono si deve prendere aspettnado i rientri di Florenzi e Palmieri.
      A centrocampo DDR non mi pare il regista perfetto per Di Fra, anche se sono sicuro che sara utile. Paredes forse e un po lento per il gioco di Di Fra. Per questo credo che la Roma stia cercando uno come Seri.
      Dzeko, anche se particepa alla manovra, non e un centravanti di movimento. Uno come Lacazette, per charatteristiche sarebbe ideale.
      Ma il mercato e appena iniziato e sono fiducioso che Monchi prendera’ i giocatori giusti per Di Fra.

      Come sempre, FORZA ROMA!

  5. L’UNICO CHE PUO’ DARE UNA MANO CONCRETA IN QUESTO MOMENTO ALLA AS ROMA E’ IL SIG TOTTI FRANCESCO, CHE AL RIENTRO DELLE VACANZE DEVE ASSUMERE I QUADRI DIRIGENZIALI ALTI!

  6. Sinceramente mi sarei aspettato un ritiro estivo più lungo rispetto all’anno scorso che avevamo i preliminari di champions. A Pinzolo c’è un ambiente adatto per preparare una stagione impegnativa, e francamente una settimana in più di preparazione avrebbe dato modo di lavorare con più tranquillità, cosa che i tour estivi non permettono, anche se poi visto il record di punti e la distanza di soli 4 punti dalla Juve non dobbiamo assolutamente lamentarci. Forza Roma, anche quest’anno a Pinzolo ci saremo!!!!!

  7. Guardate che l’Inter non è da meno dei loro cugini…
    Spalletti non poteva ambire ad altro perchè le caselle erano già tutte occupate. Che colpa ha Gerson se viene schierato nella partita sbagliata, in un ruolo non suo, da un allenatore bravo ma che non crede nei giovani?
    De Rossi Capitano è il Leader Carismatico che manca da secoli…

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here