Spalletti: “Terremo duro fino in fondo. Il risultato finale determinerà molto”

0

CONFERENZA STAMPA – Si avvicina il match tra Pescara e Roma. Mister Luciano Spalletti si è presentato in conferenza stampa per introdurre ai giornalisti il match in programma domani, lunedì 24 aprile allo stadio Adriatico.

Da Trigoria
Riccardo Casoli
(In redazione: Torre)

LA CONFERENZA STAMPA

“Si fanno i complimenti alla Primavera per la vittoria. Complimenti a De Rossi che ha fatto vedere alle sue qualità. Siamo vicini alla famiglia di Scarponi”.

Paonessa Roma Radio
Come sta Emerson?
“Emerson fa vedere di essere quasi guarito, deve fare degli allenamenti in maniera continuativa. La possibilità di allenarsi con quasi tutta la squadra è un vantaggio, ti permette di andare a toccare dei tasti che si avvicinano alla realtà. Hai la possibilità di giocare sul concetto di squadra. È un valore in più. Quando hai tanto tempo devi alternare: i giocatori devono allenarsi e riposare”.

Giannini Roma Radio
Quali insidie col Pescara?
“Ci sono molte insidie. Poi vengono fatti risultati importanti che nessuno si aspetta. Il Pescara è una buona squadra: ha passato dei buoni periodi senza fare risultati. Si dice dell’Empoli che perde sempre però facevano un gran lavoro. Poi sono stati premiati. Pescara ha diversi ex e Zeman mi sembra che abbia modificato qualcosa, sono meno sbarazzini e fanno ripartenze veloci. Ha mantenuto il meglio e ha cercato di fare delle modifiche. Le insidie ci sono sempre. Mi ricordo la fatica che abbiamo fatto nella partita di andata”.

Mangiante Sky Sport
Quali elementi possono fare la differenza per il secondo posto?
“Gli elementi sono diversi. Una squadra come la Roma e il Napoli devono contare sulle proprie qualità. C’è un obiettivo importante che è vedere che squadra sei diventata quando arrivi in fondo. Se si guarda il calendario il Napoli ha partite più facili, ma noi siamo una squadra forte e vogliamo fare la nostra corsa. Abbiamo avuto difficoltà in alcuni momenti e abbiamo rallentato, ma non siamo mai andati indietro. Questo ultimo pezzo di campionato è importantissimo, vogliamo allenarci nel migliore dei modi e possiamo fare un risultato importantissimo”.

Maida Corriere dello Sport
Zeman ha parlato bene di lei. Il progetto è alla base delle sue decisioni?
“Con la società ho parlato, ho avuto un contatto diretto. Io ci lavoro con tutto l’entusiasmo possibile. Il risultato finale sarà fondamentale perché può cambiare le cose. L’obiettivo è tenere duro fino in fondo, non darla vinta a nessuno. Poi ci si incontra e si traggono le conclusioni finali. Fare male 3-4 partite di fila sarebbe una cosa nuova per la Roma. Quando siamo partiti abbiamo dei discorsi: questa squadra ha fatto vedere una linearità di gioco e risultati. Non dobbiamo abbassare un centimetro e vogliamo giocarci questa posizione. Nelle ultime 10 partite la Roma ne ha vinte 8, una persa e una pareggiata. Vogliamo continuare così. Secondo me tutti abbiamo messo dei contenuti importanti”.

Fagnano Rete Sport
Fazio ha detto che il pareggio con l’Atalanta non cambia nulla. È la mentalità giusta?
“Nonostante abbiamo sbagliato il primo tempo noi vogliamo continuare a vincere. Noi tentiamo di andare a proporre quella che è la nostra qualità di giocatori e di gioco. Rudiger è un bell’atleta e un calciatore importante per la Roma”.

Ziantoni Tele Radio Stereo
È favorevole alla Var?
“Sono favorevole. È chiaro che ci sono delle motivazioni. La forza del contatto non riusciremo a valutaria, anche se riguardandola qualcosa riusciremo a vederla. Sono favorevole, perché a volte si vedono dare dei rigori dove il difensore non tocca l’attaccante, sono rigori difficili da accettare. Con la Var questo cambierà”.

FINE

ROMANEWS.EU SEGUE LA CONFERENZA IN TEMPO REALE

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here