Pallotta: “Non puoi essere un brand mondiale senza stadio di proprietà” (VIDEO)

20

LEADERS IN SPORT PALLOTTA – James Pallotta, presidente e proprietario della Roma, ha aperto il meeting Leaders in Sport a Londra: “Non puoi diventare un brand globale se non possiedi uno stadio di proprietà – dice il numero uno giallorosso-. Vogliamo diventare la seconda squadra di tutti”. Pallotta poi prosegue: “A Roma tutti vogliono questo stadio, tranne i tifosi della Lazio ma potranno giocarci una volta all’anno”. Il presidente ha continuato poi a parlare del nuovo impianto: “Nel nuovo stadio verrà usata la tecnologia plug-and-play. L’esperienza dei tifosi determina la tecnologia utilizzata: non c’è bisogno di inserire le ultimissime novità hi-tech se non richieste”. Poi torna sulla sua passione per il calcio: “Fino a 5 anni fa pensavo che il calcio fosse un gioco orribile, non riuscivo a capirlo, ora sono fuori di testa per il calcio“. Infine, sugli obiettivi: “Ci sono tre miliardi di tifosi di calcio nel mondo e io vorrei che l’1% avesse la Roma come suo secondo team preferito, per tutte le cose che facciamo. Sarebbero 30 milioni di tifosi e se loro spendessero 5 dollari per qualsiasi cosa, ne incasseremo 150 milioni”

ESPORTS – “Mio figlio mi ha detto che avrei fatto più soldi con questi che con i Boston Celtics e la Roma insieme“.

SICUREZZA – “Stiamo passando molto tempo nel decidere che tipo di misure di sicurezza ci saranno, che tipo di riconoscimento facciale useremo. Da qui a tre anni, le cose saranno diverse rispetto ad oggi. Chi ha mai assistito ad una partita in Italia? Sapete com’è un derby tra Roma e Lazio? Nel Nord Italia non litigano molto, non è così, ma al Sud… come Napoli, Roma… I problemi di sicurezza sono davvero significativi. Posso farti un esempio: circa un anno e mezzo fa, siamo andati dalla polizia, mi sono seduto ad un tavolo con il capitano (delle forze dell’ordine, ndr) e gli ho chiesto ‘Perché non arrestate queste persone?’. Lui mi ha risposto ‘Permettimi di farti vedere perché’, e mi ha aperto questo fascicolo pieno di persone che avevano commesso qualcosa ma c’erano soltanto immagini sfocate. Quindi abbiamo chiesto se potessimo portare telecamere ad alta definizione all’interno, e le abbiamo comprate noi, anche se non siamo i proprietari dello stadio, per iniziare a vedere chi è che crea problemi”.

REALTA’ VIRTUALE – “È carina, ma non è una esperienza a cui penso ora e che vorrei oggi come intrattenimento nello stadio. So che ne dovremo parlare e ho già fatto questa esperienza, sono stato nel campus Microsoft e in quello Samsung e abbiamo visto tutto. Quello che verrà sarà grandioso, ma siamo ancora alle versioni 1 e 2. Ma sento che c’è bisogno almeno delle versioni 3 e 4 per avere davvero senso per noi. Adesso per me è una cosa carina, quello sì. Ma ad un certo punto diventerà sicuramente imponente, una cosa di massa. Questo è ciò che intendo per il plug-and-play (letteralmente “collega e usa”, ndR), prima di tutto vogliamo essere sicuri che chiunque sceglieremo, che sia Cisco o Huawei, possa essere usato in Italia. E poi vogliamo essere sicuri che tutti i servizi possano funzionare insieme”.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

20 Commenti

  1. Nel mondo ognuno ha una squadra del cuore, vuole la Roma Globale vuole quindi essere la seconda squadra del cuore nel MONDO cosa c’è di così difficile da Capire?
    Faccio un esempio Mister x e Mister Y in Spagna amano il Barcellona ma come seconda squadra del cuore hanno la Roma
    DO YOU UNDERSTAND ME?

    • Concordo al 100%. Io sono Romano e Romanista, ma vivo in Canada, a Toronto, da una vita. Tifo sia per le Toronto FC che per la Roma, anche se la Roma é il mio primo amore. Da noi, tutti tifono TFC e hanno anche una seconda squadra. Per gli Inglesi, si tratta di Arsenal, Man U, ecc, e per gli Italiani si tratta di Juve, Inter, Roma, Lazio. Vi dico un’altra cosa. Quando avevo 15-16 anni (anni 80), delle volte giravo con la maglia della Roma (la numero 5 di Falcao), e nessuno mi filava. Non sapevano neanche che era una maglia di calcio, figuratevi di che squadra. Da quando é nata la MLS, la nuova generazione é pazza di calcio, e nonostante il fatto che vanno sicuramente piú di moda le maglie di Barca, Real Madrid, Man U, Juve, si vedono anche le maglie della Roma in giro. Trent’anni, vi assicuro che ero tra i pochissimi. Oggi é cambiato tutto e quasi tutti tifono TFC e hanno una seconda squadra. Pallotta, essendo Americano, capisce questo. Fidatevi.

  2. QUESTO CLOWN E´U N MARTELLO….PARLA SEMPRE E SOLO DELLO STADIO , INTERESSI ZERO DEI RISULTATI SPORTIVI….OVVIAMENTE IL TUTTO COME UNICO BUSINESS PERSONALE…E CÉ ANCORA CHI CREDE CHE I PROVENTI VANNO A BILANCIO DELLA A.S. ROMA…POVERI LETTORI IDIOTI.

    COSI FACENDO NEL NUOVO OLIMPICO CI PASCOLERANNO LE PECORE E LE CAPRE…..PERCHE´GIOCATORI NON CE SONO PIU

    • Ah in questo post ti chiami Stefano…. ma si capisce che sei sempre quello del (parole tue) “CLOWN DI BOSTON”….. rilassati …. dare degli idioti agli altri tifosi non ti fa merito.

      Hai gli specchi di legno a casa ?

      E’ ovvio che per pallotta è un business…. perchè credi che per gli altri presidenti sia questione di romantica visione del calcio ? Ancora non hai capito che lo stadio serve proprio ad aumentare profitti e quindi investimenti ? Guarda che non è che prima di pallotta la roma fosse una grande squadra.
      Sempre quelli semo ….

  3. In effetti parla sempre e solo di stadio è abbastanza deprimente.
    Invece dovrebbe dire siccome sono due mesi che stiamo facendo pena, non vi preoccupate vi rinforzero’ la squadra.
    Questo dovrebbe essere un presidente.

  4. A Pallo’,ma quante ne spari….NOI ROMANISTI LO STADIO LO VOGLIAMO,NON IL TUO PERO’! E VOGLIAMO VINCERE,CACCIA LI SORDI E PORTACE I CAMPIONI ! E SE TE NE TORNI IN U.S.A. CE FAI UN PIACERE.

    • Ma che ragionamenti sono? Vuoi fare la fine del Milan??? Per migliorare la squadra, prima si deve migliorare la societá, e questo si fa attraverso uno stadio di proprietá. Non é colpa di Pallotta se ci hanno messo 6 anni per arrivare solo al punto di avere l’approvazione. Non pretendere grandi acquisti finché lo stadio é fatto. Da qui a l’ora, staremo cosí come siamo messi adesso. Le coppe cominceremo ad’alzarli tra 6-7 anni.

      • Magari facessi la fine del Milan….un Presidente che li riporta dalla B al tetto del mondo,hanno vinto piu’ di qualsiasi squadra al mondo….un Presidente senza stadio di proprieta’ e che ha comprato fior fiori di giocatori. CAPITO???

  5. “la Roma sara la regina entro 5 anni…. porterò la Roma sul tetto d’Europa….. la Roma non vende più compra solo……Garcia? spero in un ruolo alla Ferguson….Spalletti? era quello che volevo…..sono solo pochi fottuti idioti…..stadio…stadio…..stadio….stadio….stadio….addio del Capitano del simbolo della Roma e lui che dice? se nn mi fanno costruire lo stadio vendo…. vai Pallò continua così che vai forte! AsRoma1927 tutto il resto è noia

  6. per me rimane un clown e i lettori che lo appoggiano dei poveri idioti…..ha plagiato giornalisti tifosi pseudo tifosi lettori speaker radiofonici di 25 anni o meno…ossia dei bambini.. solo ed esclusivamente per il SUO stadio di proprietà..e della Roma qualsiasi fine faccia non glie ne po frega di meno…fra due anni a completamento dell’opera (in parte di noi contribuenti) venderà sti quattro asini che ha è incasserà solo i rcavi di, affitto…ma è evidente..e nessuno gli sputa in faccia…TANA PER IL CLOWN DI BOSTON.. MA DA ANNI PERÒ…PUPAZZO

  7. un pupazzo sparaminchiate al quale della Roma non frega una beata mazza tant’è che non viene mai a Roma e ha saputo solo scientificamente indebolire la squadra insieme ai suoi sodali, ma quale presidente….i miei presidenti restano Viola e Sensi , hanno amato la Roma al punto quasi di rovinarsi , ricordo a tutti che nel 2000 le Roma arrivò quinta ma Sensi anzichè vendere Tottie e Montella ,per fare un paragone con le cessioni di questa gestione comprò Emerson Samuel e Batistuta e ovviamente vincemmo, sveja romanisti so 7 anni che questo ce prende in giro!!

  8. Romano e Romanista ma vivo a Londra da moltissimi anni..!! Tifo una sola maglia; quella della ASROMA..!!
    Non immaginate quanti Romanisti ci sono in UK…..!! Conosco un sacco di inglesi che amano ROMA e la ROMA.
    Conosco un sacco di Inglesi che odiano Lazio e Juventus, per ovvie ragioni..!! Quindi io sto al 100% con Mr. Pallotta.
    PS: Chelsea – ASROMA; è stata un bellissima partita giocata in un meraviglioso stadio. I Romanisti come sempre erano ovunque, cantavano felici in clima disteso. Nessun tifoso Inglese ha assunto un atteggiamenti aggressivi nei confronti dei tifosi ospiti…!! Pallotta parla di questo. Lui non vuole tifosi iper esagitati nello stadio della ASROMA..!! Non vuole ne fascisti ne communisti…vuole solo gente che si diverta cantando e supportando i colori della MAGICA ROMA..!!
    SEMPRE FORZA MAGICA ROMA…!!

    • Infatti a noi er tennis non ce piace. In England hanno represso il tifo,infatti gli stadi sono solo dei baracconi per ubriaconi. Non c’e’ piu calore. E i veri tifosi stanno “emigrando” su squadre di terza o quarta categoria.
      L’England e’ un altra cosa,noi siamo Roma.E per giunta non siamo “esterofili”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here