di Fabio Maccheroni

IL PAGELLONE DEL MAC – Il giornalista Fabio Maccheroni valuta la prova dei giallorossi dopo il match contro il Lione. Queste le pagelle dei capitolini al termine della sfida dell’Olimpico.

ALLISON 8 – Beh, il portiere non manca, due super. Almeno in questo ruolo la Roma meglio della Juve. Salva il possibile 2-2 su Gonalons con un’uscita da grande portiere. Un altro paio di interventi importanti.

RUDIGER 5 – Schierato a sinistra. Spesso in affanno con avversari veloci, eccessivamente nervoso, come spesso accade nelle ultime settimane. Che succede? Urge camomilla.

FAZIO 5 – Che sia forte bei colpi di testa lo sappiamo, ne dà ampia dimostrazione anche stavolta,  ma quando gli avversari puntano al centro sono dolori.

MANOLAS 5 – Disastrosa la distrazione su Diakhaby che infila il secondo gol in due partite. Poi si riprende e cresce ritrovando la grinta dei giorni migliori. Un’ammonizione, neppure molto intelligente, gli impedirà di giocare la prossima partita europea. Ma non è sicuro che sarà un problema della Roma. O no?

BRUNO PERES 2 – Un fenomeno. Riesce sempre a fare la cosa sbagliata. In difesa è un bel birillo, ai cross… lasciamo perdere. Su invito del pubblico Spalletti decide di farlo uscire tentando la carta El Shaarawy. Sarà un caso, ma subito dopo la sostituzione la Roma trova il gol del 2-1. La ‘liberazione’ è arrivata al 60′.

DE ROSSI 6,5 – Va su mille palloni, ne sbaglia un paio, conferma di attraversare un ottimo momento. Che barba parlare ancora  del suo contratto.

STROOTMAN 7 – Rimette subito le cose a posto, nemmeno un minuto dopo il gol di Diakhaby. Ha anche un’altra occasione, ma trova pronto l’irritante Lopes. Dal naso escono fumi, come nei cartoni animati, ma non molla fino alla fine. È tornato quello che la Roma aspettava.

MARIO RUI 6 – Difende, prova a spingere, sembra recuperato, una buona notizia: purtroppo non per le Coppe.

SALAH 4 – Spalletti lo lascia libero praticamente a tutto campo, anche più accentrato del solito. In velocità stavolta non si beve neppure un bicchiere d’acqua, non indovina un tiro. Il guizzo migliore un assist di tacco a Strootman. Diremmo generoso, ma Ciccio Graziani se ne avrebbe a male, generoso spetta a lui.

NAINGGOLAN 5 – Da lui ci si aspetta sempre di più, stavolta non si riesce a ricordare l’iniziativa decisiva, uno dei tanti, lui che è uno dei pochi.

DZEKO 3 – Una cosa da Dzeko? La buona volontà. Una qualità che non porta gol, porta a casa senza Europa.

EL SHARAAWY 6,5 – Entra e difende un pallone che sembrava perso come se da quel duello dipendesse la sua vita. Dal cross nasce l’auto rete di Tousart. Poi si dà da fare per dimostrare che c’è la possibilità di metter qualcun altro al posto di Peres.

PEROTTI 6 – Nel momento di maggiore spinta non serviva Mario Rui, giusto provarlo. Tardi, naturalmente.

TOTTI ng – Il colpo della disperazione non serve, resta soltanto la disperazione.

SPALLETTI 6Garcia ha già dato un nome a certe vittorie, le vittorie di Pirro. La Roma fa quasi quello che può, ma non segna, almeno non abbastanza. Non riesce a trovare palloni per Dzeko, spazi per esaltare Salah. Attacca con foga e spesso con scarsa lucidità, esponendosi a un paio di contropiede feroci. Non impara dal match di andata: ancora gol da Diakhaby, ancora guai sui traversoni che tagliano l’area. Un pizzico di sfortuna c’è stata, chiaro, tuttavia condizione atletica e incisività non sembrano quelle dei giorni migliori. E uno degli obiettivi stagionali, il ghiotto premio di consolazione al l’eliminazione dalla Champions, finisce qui. Meditare. Nel flop europeo c’è del suo.

PALLOTTA Ng – Influenzato, ma dai! Viene a Roma dopo sei mesi e resta in albergo… In una serata in cui serviva una impennata eroica, è il primo a ritirarsi.

  • SOLLIMANOTERZO

    riguarda bene l’azione .. su Diakhaby ci sta Fazio proprio perchè di testa è il migliore infatti lo va a cercare in area… e Diakhaby gli scappa… manolas puo’ fare poco contro un avversario lanciato che salta.. è Fazio che se lo fa scappare… guarda bene l’azione su sky l’hanno evidenziato con foto e movimenti al rallenty…