PORTO-ROMA/PAGELLE –   La Roma domina il Dragao per 30’ e raggiunge il vantaggio grazie all’autogol di Felipe al 21’. Il doppio giallo di Vermaelen condiziona il match nel secondo tempo con i giallorossi che si fanno agguantare su calcio di rigore. L’1-1 è comunque un risultato positivo che lascia alla squadra di Spalletti speranze importanti per la gara di ritorno.

Giulia Spiniello

ALISSON 6. Qualche incertezza tra i pali e qualche titubanza nella uscite congelano il giudizio al suo esordio giallorosso. Imprendibile il rigore di Andre Silva, molto angolato.

FLORENZI 6,5. Prestazione a corrente alternata, ma è sempre lui suonare la carica quando la Roma si fa schiacciare dal Porto. Prestazione di voglia e di grinta

MANOLAS 7. E’ ovunque, riesce a coprire tutto e a rimediare agli errori di qualche compagno di reparto.

VERMAELEN 5. Doppio giallo e lascia la squadra in 10 negli ultimi minuti del 1° tempo. Un grande peccato, visto che fino a quel momento era stato uno dei migliori.

JUAN JESUS 5,5. Concede troppo, incauto e approssimativo in diverse situazioni. Rimandato!

NAINGGOLAN 6,5. Quasi sempre costante il su pressing e la sua spinta in attacco, è il solito Ninja da battaglia.

DE ROSSI 7. Copertura efficace, si getta oltre l’ostacolo e si fa in 4 quando Vermaelen si fa espellere lasciando la squadra in 10. Sempre bene posizionato, è l’uomo in più del 2° tempo.

STROOTMAN 6,5.  Si inizia ad intravedere il campione che conosciamo, è sempre sul pezzo e soprattutto il fisico sembra rispondere bene:  ha effettuato 7 contrasti, almeno 4 più di ogni altro giocatore della partita. Un intervento in scivolata su Otavio gli costa il giallo.

SALAH 6,5. Da un suo corner scaturisce l’autogol di Felipe. Aiuta poco in fase difensiva ma le sue incursioni in contropiede sono sempre un campanello d’allarme per gli avversari.

DZEKO 6 Difende bene palla e gioca per molto per la squadra soprattutto dopo l’inferiorità numerica, conquistando punizione per far salire i compagni.

PEROTTI 6. Tocca molti palloni, ma non riesce ad essere decisivo nei cross. Spalletti sceglie lui come “vittima sacrificale” quando la Roma rimane in 10.

Dal 43’ PALMIERI 4,5 Entra al posto di Perotti e sembra essere subito con la testa nel match, ma è lui a causare il rigore per il Porto con un colpo di mano.

Dal 76’ FAZIO SV.  Entra al posto di Salah e la Roma si difende a 3.

Dall’84 PAREDES SV. Entra al posto di Florenzi.

SPALLETTI 6,5. La Roma gira bene fino al rosso di Vermaelen: si vedono corsa e trame di gioco, annichilisce il Porto per una buona mezzora. Ma soffre tantissimo in inferiorità numerica riuscendo a raccogliere un pari prezioso in vista del ritorno all’Olimpico.

  • Mario I/O

    Secondo me Florenzi merita mezzo punto in meno ma non è colpa sua, soffre il ruolo.

    • Ugo

      Chiaro.
      Sarà bello ritrovarlo in mezzo al campo dove è molto più forte.

  • Ugo

    Comunque sono soddisfatto di due cose.

    Il nostro primo tempo fino al cartellino rosso è stato giocato decisamente bene per una prima partita ufficiale con così tante aspettative (e così tanto stress).

    Del sofferto secondo tempo possiamo anche essere soddisfatti di una cosa. Abbiamo tenuto in 10 dopo il pareggio (il rigore si poteva fischiare) su un campo difficile ed un arbitraggio a dir poco contro (non discuto il rigore ed il rosso perché non sono errori. Però non ha fischiato assolutamente niente contro il Porto. Manolas alza il gomito quasi a centrocampo senza nessun pericolo – cartellino giallo. Lo fa Felipe fermando un contro-piede pericoloso, Niente. Ed è stato così tutta la partita. Comunque…). Abbiamo mostrato coraggio ed attributi; più facile con De Rossi, Nainggolan e Strootman in campo.