‘Non Rassegniamoci’. Zampa: “DiFra ha riportato normalità”. Buffoni: “Gestione? Migliore di Sarri”

0

ROMANEWS WEB RADIO – Torna l’appuntamento con la rassegna stampa sulla Web Radio di Romanews.eu. Si riparte con “Non Rassegniamoci”. Dalle 07.30 alle 10.30, Federico Prosperi e Claudia Demenica vi terranno compagnia con la lettura dei principali quotidiani sportivi, ma non solo: commenti, notizie, esclusive, collegamenti con giornalisti e aggiornamenti sulla Roma, rigorosamente in diretta.

COME ASCOLTARCI – Sulla homepage di Romanews.eu basta cliccare sul banner in alto, oppure visitare direttamente il canale della nostra Web Radio su Spreaker (https://www.spreaker.com/user/romanews.eu). In alternativa si può seguire live la puntata visitando la nostra nuova applicazione Romanews.eu, disponibile sia per dispositivi Apple che Android, e cliccare sul microfono in alto a destra.

COME INTERAGIRE CON NOI – Potete intervenire in diretta, commentando live sulla nostra pagina Facebook RN Web Radio, oppure inviando un messaggio (SMS o Whatsapp) scritto o vocale al numero 3926525501.

I COLLEGAMENTI – Prima parte di trasmissione dedicata alla rassegna stampa con la lettura dei principali quotidiani sportivi. Alle ore 9.00 via ai collegamenti: si parte con Carlo Zampa, storica voce giallorossa e commentato di Premium Sport. Alle 9.30, invece, scocca l’ora di Carlo Liedholm, figlio dell’ex tecnico. Infine, alle ore 10.00, Romolo Buffoni.

Clicca qui per l’intervista a Carlo Liedholm: “Non vorrei altri capitani se non De Rossi”

LE PAROLE DI ZAMPA – Qarabag? L’ho vissuta bene, bella serata. Non brillantissima nel primo tempo, senza giro palla veloce. Si vede che ci sono giocatori affaticati come Dzeko e Kolarov ma è solo una questione di stanchezza. Era importante cercare di non rischiare nulla. Ad inizio secondo tempo ha velocizzato la manovra ed è arrivato il gol. Meno male che è arrivato prima di quello dell’Atletico così non c’è stata troppa ansia e pressione. La Roma ha fatto una vera impresa, nessuno avrebbe scommesso ad inizio stagione su questo risultato. Di Francesco? Ha riportato normalità a Roma, è romanista vero. Ci tiene tantissimo oltre ad essere allenatore preparato e serio. La Roma è la squadra meno ammonita in Champions. A Londra sotto di due gol al primo tempo in altri anni avremmo perso la testa, invece questa volta soltanto due ammoniti. I giocatori credono in ciò che dice l’allenatore. Il Conte che ha vinto tutto contro la Juve veniva da realtà piccole. Si va per slogan ormai. Le avversarie da evitare agli ottavi? Bayern e Real sarebbero da evitare, il Basilea mi piacerebbe. Questo è un traguardo importante che viene dopo un girone assolutamente difficile per la Roma. Aver eliminato l’Atletico è un grande merito che ha avuto la squadra. Strootman? Dopo Totti l’ho sempre considerato il giocatore più forte della rosa, stravedo per lui. Giocatore con forza, tecnica, carattere, personalità, speriamo che possa continuare questo percorso di crescita. Per la prima volta non ha fatto tutte e 3 le sostituzioni, stava facendo entrare Gerson e ha capito che la squadra in affanno psico fisico aveva bisogno di più forze a centrocampo. Si tratta di un giocatore di altissimo livello. A partire da questo finale d’anno (nella gara più importante contro la Juve) possa iniziare a fare la differenza. Può diventare il crack del campionato. Il Napoli non ha i ricambi necessari e questo può essere un limite. L’Inter ha oltre che un pizzico di buona sorte, la possibilità di fare mercato. Sarri è molto bravo, gioca benissimo ma ci sono questo tipo di problemi. Eusebio invece sta usando quasi tutta la rosa. Ha riscoperto Gerson…Se riesce a rigenerare Bruno Peres gli facciamo un monumento. Ha rigenerato Juan Jesus, se avessi avuto Karsdorp avresti potuto dare il cambio a Florenzi che migliora partita dopo partita.

LE PAROLE DI BUFFONI – Tutti quelli che si avvicinano a questo sport dovrebbero riguardare il calcio di Liedholm. Tutto ciò che è avvenuto dopo ha subìto le influenze di ciò che ha fatto vedere Liedholm in quegli anni lì (Di Bartolomei spostato sulla linea difensiva). La sua personalità di uomo, che riusciva a convincerti che tutte le squadre che incontrava la Roma fossero da finale di Champions e poi il tentativo ben riuscito di smorzare i facili entusiasmi della piazza romanista. Ti alleggeriva le situazioni e ti invitava a guardare la luna e non il tiro. Qualche giocatore racconta di essersela vista brutta con il Liedholm arrabbiato. Di Francesco? Coinvolgendo tutta la rosa fa sì che si allenino tutti bene perché sanno di giocare. Questo era lo scalino importante da salire. È una cosa che non possiamo vedere se non attraverso il canale ufficiale. Cosa, questa, che manca a Sarri, che non è abituato a giocare con 25 titolari. Albiol e Koulibaly male, Maksimovic uscito completamente dai radar. Quando poi ti servono o rincalzi sono dei corpi estranei. Su questo discorso Di Francesco è avanti anni luce rispetto a Sarri. Di Francesco è riuscito a far traballare veramente la panchina di Conte. Per una volta uno stress test europeo non ci ha fatto finire male.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here