‘Non Rassegniamoci’. Scarnecchia: “Monchi sta disegnando una Roma competitiva. Serve un trofeo”

1

ROMANEWS WEB RADIO – La Web Radio di Romanews non va in vacanza! Da lunedì fino al 19 agosto, ‘Non Rassegniamoci’ andrà in onda in una versione ‘light’: dalle 8:00 alle 10:00 tutti i giorni dal lunedì al sabato, vi terremo compagnia con la lettura dei principali quotidiani sportivi ma non solo: commenti, notizie, esclusive, collegamenti con giornalisti e aggiornamenti sulla Roma, rigorosamente in diretta.

COME ASCOLTARCI – Sulla homepage di Romanews.eu basta cliccare sul banner in alto, oppure visitare direttamente il canale della nostra Web Radio su Spreaker (https://www.spreaker.com/user/romanews.eu). In alternativa si può seguire live la puntata visitando la nostra nuova applicazione Romanews.eu, disponibile sia per dispositivi Apple che Android, e cliccare sul microfono in alto a destra.

COME INTERAGIRE CON NOI – Potete intervenire in diretta, commentando live sulla nostra pagina Facebook Web Radio Romanews, oppure inviando un messaggio (SMS o Whatsapp) scritto o vocale al numero 3926525501.

I COLLEGAMENTI – Durante la prima parte di trasmissione spazio alla rassegna stampa con la lettura dei quotidiani. Alle 9.30 sarà l’ora dell’ex giocatore della Roma, Roberto Scarnecchia.

Roberto Scarnecchia a RN Web Radio:

Sempre positivo il tuo giudizio su Monchi…
“Sicuramente il disegno di Monchi si sta completando, il fatto di aver venduto dei giocatori importanti è segno di grande sforzo. Il centrocampo della Roma è più forte quest’anno rispetto alla passata stagione e un centrocampo forte ti permette di essere in alto in classifica. Stiamo aspettando un esterno, perché oltre all’acquisto di Under, si parla di Mahrez. L’algerino mi piace tanto, ma ora sembra esser diventato un tormentone. Si parla anche di Emre Mor, ma anche lui è un diciannovenne che andrebbe a raddoppiare Under. Facciamo finire questo disegno che ha iniziato Monchi, perché quando si chiuderà il cerchio per me saremo più forti dello scorso anno”.

Sulla questione difensore centrale…
“Con tre competizioni come campionato, Coppa Italia e Champions League è normale che hai bisogno di giocatori. Juan Jesus si sta rimettendo bene e credo che possa essere importante in questa stagione. Se riesce a passare questa situazione caratteriale, potrebbe emergere e a livello numerico siamo a posto. C’è anche Castan che, se torna quello visto ai tempi di Marquinhos e Benatia, può dare una mano. Di Francesco non è stupido e se ce ne sarà bisogno metterà la difesa a tre. La Roma con Kolarov e Bruno Peres ha degli esterni difensivi alla Barcellona. Vedo una Roma molto positiva”.

Hai mai avuto dubbi sul futuro di Totti?
“Nella prima conferenza stampa di Monchi, lui si è subito sbilanciato con Totti e questo ha fatto capire che già aveva parlato con il capitano. Dal mio punto di vista questa situazione mi ha subito tranquillizzato. Il suo ruolo sarà molto importante come quello che avrà anche De Sanctis. Parliamo di figure giovani che si insidieranno nella società, ma Mauro Baldissoni è una persona troppo intelligente per sbagliare queste mosse. Lui compare poco ma gli eroi sono quelli che non dicono di esserlo, ma sono quelli che lo dimostrano”.

Le parole di Pallotta legate al mercato del Milan?
“Alla Roma interessa poco la vicenda economica del Milan. Pallotta ha parlato dei rossoneri per fare un esempio del calcio attuale, perché poi i 222 milioni di Neymar sono la testimonianza di come si fa mercato oggi”.

Gli obiettivi della Roma quest’anno?
“La Roma è stata smantellata in parte e ora sta riprendendo forma. Gli obiettivi sono quelli di andare più avanti possibile in Champions, lottare per lo scudetto e vincere la Coppa Italia”.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

1 commento

  1. Un applauso a Scarnecchia, con semplicita’, senza malizia e moderato ottimismo ha risposto a tutto usando la testa (soprattutto sulla questione Milan). Mi sa che e’ la prima volta che mi capita di leggere un’intervista di questo tipo.

    Forza Roma!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here