ROMANEWS WEB RADIO – Torna l’appuntamento con la rassegna stampa sulla Web Radio di Romanews.eu. Si riparte con “Non Rassegniamoci”. Dalle 7.30 alle 10.30, Alessandro Tagliaboschi e Giorgia Masi vi terranno compagnia con la lettura dei principali quotidiani sportivi, ma non solo: commenti, notizie, esclusive, collegamenti con giornalisti e aggiornamenti sulla Roma, rigorosamente in diretta.

COME ASCOLTARCI – Sulla homepage di Romanews.eu basta cliccare sul banner in alto, oppure visitare direttamente il canale della nostra Web Radio su Spreaker (https://www.spreaker.com/user/romanews.eu). In alternativa si può seguire live la puntata visitando la nostra nuova applicazione Romanews.eu, disponibile sia per dispositivi Apple che Android, e cliccare sul microfono in alto a destra.

COME INTERAGIRE CON NOI – Potete intervenire in diretta, commentando live sulla nostra pagina Facebook Web Radio Romanews, oppure inviando un messaggio (SMS o Whatsapp) scritto o vocale al numero 3926525501.

I COLLEGAMENTI – Prima parte di trasmissione dedicata alla rassegna stampa con la lettura dei principali quotidiani sportivi. Alle 8.30 appuntamento con Giulia Spiniello, caporedattrice di Romanews.eu, per la rubrica ‘Bionda al comando’. Alle 9.30 scocca l’ora di Guido Zappavigna, opinionista e storico tifoso giallorosso. Alle 10.00, è il turno di Xavier Jacobelli, editorialista del Corriere dello Sport.

LE PAROLE DI JACOBELLI – “La situazione in casa Roma quest’anno la vedo positiva sia per la questione del bilancio sia per la rosa completa che ha a disposizione Di Francesco. Questa sulla carta è una squadra positiva, l’acquisto di Schick è stato molto oneroso, ma potrà dare un contributo importante. Il suo talento sotto la guida di Di Francesco, che sa come valorizzare i giovani, potrà sbocciare. Per lo scudetto non sottovalutiamo l’Inter, ha un valore aggiuntivo con Spalletti. Ha sistemato bene la difesa facendo acquisti mirati sul mercato come Borja Valero e altri giovani. Non avere le coppe è un vantaggio, l’Inter potrebbe essere l’outsider per il titolo. E’ presto per fare un confronto Spalletti-Di Francesco, la Roma ha giocato bene con l’Inter, ma ha perso e il contrario invece è successo a Bergamo. Dopo la sosta bisogna vedere come tornano i nazionali, la partita di Genova è uno snodo importante anche per capire bene l’atteggiamento tattico di Di Francesco. Secondo me il modulo più adatto per far risaltare le qualità di Schick è il 4-3-1-2. Sappiamo benissimo di come Schick non sia Salah, però sappiamo come Eusebio tenga al 4-3-3, non sarà però un dogmatico e saprà sfruttare al meglio le caratteristiche dei suo giocatori. La Nazionale alla fine dell’ultima stagione sembrava essere la candidata alla vittoria del Mondiale, dopo la partita con la Spagna si è passato alla considerazione opposta, ma ci sono molti giocatori di qualità che devono solo essere impegnati nei ruoli consoni al loro talento. Io spero che Ventura farà tesoro di questi errori e possa cambiare lo schieramento per i playoff, il 4-2-4 non può essere adottato da questa Italia. Ho potuto incontrare Di Francesco prima che diventasse allenatore della Roma e avevo intuito subito quanto fosse grande la sua volontà di iniziare questa nuova avventura in giallorosso. La scelta della Premier di chiudere il mercato prima dell’inizio del campionato credo che sarà una norma che, a breve, verrà applicata in tutta Europa. Questa decisione è stata presa due giorni dopo che Agnelli è stato eletto presidente dell’ECA, siamo tutti in linea con questa scelta degli inglesi e credo che questa svolta non sia casuale e che si andrà avanti per questa strada. Lotta scudetto: il Napoli è molto competitivo e mai come quest’anno è una grande candidata al titolo. Non è vero che non ha fatto mercato si è è rinforzato senza fare grandi rivoluzioni come il Milan, gioca a memoria e questo è il terzo anno di Sarri. Ci sono tutti i presupposti perché possa fare una buona figura anche i Champions.

© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

Nessun commento

LASCIA UN COMMENTO