ROMANEWS WEB RADIO – La Web Radio di Romanews non va in vacanza! Da lunedì fino al 19 agosto, ‘Non Rassegniamoci’ andrà in onda in una versione ‘light’: dalle 8:00 alle 10:00 tutti i giorni dal lunedì al sabato, vi terremo compagnia con la lettura dei principali quotidiani sportivi ma non solo: commenti, notizie, esclusive, collegamenti con giornalisti e aggiornamenti sulla Roma, rigorosamente in diretta.

COME ASCOLTARCI – Sulla homepage di Romanews.eu basta cliccare sul banner in alto, oppure visitare direttamente il canale della nostra Web Radio su Spreaker (https://www.spreaker.com/user/romanews.eu). In alternativa si può seguire live la puntata visitando la nostra nuova applicazione Romanews.eu, disponibile sia per dispositivi Apple che Android, e cliccare sul microfono in alto a destra.

COME INTERAGIRE CON NOI – Potete intervenire in diretta, commentando live sulla nostra pagina Facebook Web Radio Romanews, oppure inviando un messaggio (SMS o Whatsapp) scritto o vocale al numero 3926525501.

I COLLEGAMENTI – Durante la prima parte di trasmissione spazio alla rassegna stampa con la lettura dei quotidiani. Alle 9.30 sarà l’ora dell’ex giocatore di Genoa, Brescia e Atalanta, Marco Nappi.

LE PAROLE DI NAPPI – Caso Neymar, questi soldi fanno male al calcio ma anche al giocatore stesso?
La gente vuole sapere perché ci sono di mezzo 222 milioni che per me non li vale. Mezzo miliardo per un mezzo giocatore. E’ assurdo, il calcio è diventato assurdo.

Sarà sempre peggio?
Io mi auguro che si possa rivedere un calcio più vero e più sano, perché ora il calcio è malato.

Mettendo a confronto Totti con Neymar rappresentano idee di calcio diverse?
Con Totti è finito il calcio vero, quello di baciare la maglia e onorarla fino all’ultimo. Invece ora ci sono giocatori che baciano la maglia e vanno via. Totti era uno degli ultimi gladiatori. Francesco ha sofferto negli ultimi due anni a livello fisico anche. Ci vuole rispetto per un giocatore così per un idolo. Spero ritorno l’era di Francesco Totti.

Poteva essere gestito diversamente il Francesco Totti calciatore?
Quando smetti devi buttarti subito in un’altra avventura. Però la gestione di Francesco poteva essere diversa. Non voglio dare tutta la colpa al mister, perché doveva centrare degli obbiettivi e allora a quel punto devi centrarli. Però per quanto riguarda i modi di gestire un grandissimo calciatore come Francesco dovevano essere diversi.

Da Spalletti a Di Francesco che sensazione hai? Il mercato è stato fatto in maniera funzionale?
Per me il mercato della Roma è stato fatto bene. E’ normale che il tifoso si aspetta il nome ma il nome non ti garantisce per forza qualcosa. Non è detto che se spendi tanto vinci. Bisogna spendere bene. Di Francesco è un allenatore vero lo conosco, ho visto come allena e anche a me piace il 4-3-3 con molti attaccanti. Eusebio è uno che lavora molto, ha le sue idee e le mette in campo fino all’ultimo. Secondo mo può fare bene, sopratutto ha un centrocampo forte.

Pensi che la Roma rispetto a Napoli e Juve dovrà carburare di più a inizio stagione?
Bisogna vedere se arriva di Marhez a sostituire Salah. Secondo me la Roma quest’anno può essere una delle pretendenti a vincere lo scudetto. Il trittico Roma, Napoli e Juve è sopra a Inter e Milan. Su le milanesi non credo molto. Anche se l’Inter ha ritorvato un giocatore come Jovetic che con Spalletti può far bene.

Jovetic era una grande promessa ma a volte la testa è importante…
Lui è un campione, vuole giocare non si siede in panchina. Lui non ha la convinzione del sacrificio vuole tutto e subito. Puoi avere grandi qualità tecniche ma senza cervello campione vero non ci diventi.

Abolizione della tessera del tifoso…
Finalmente, sono d’accordo. Gli scontri ci sono sempre stati ci sono e ci saranno ma la gente deve essere libera di vedere il calcio e di andare allo stadio. Questa cosa della tessera è un bene e speriamo continui.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO