ROMANEWS WEB RADIO – Torna l’appuntamento con la rassegna stampa sulla Web Radio di Romanews.eu. Si riparte con “Non Rassegniamoci”. Dalle 7.30 alle 10.30, Paolo Sparla e Alessandro Tagliaboschi vi terranno compagnia con la lettura dei principali quotidiani sportivi, ma non solo: commenti, notizie, esclusive, collegamenti con giornalisti e aggiornamenti sulla Roma, rigorosamente in diretta.

COME ASCOLTARCI – Sulla homepage di Romanews.eu basta cliccare sul banner in alto, oppure visitare direttamente il canale della nostra Web Radio su Spreaker (https://www.spreaker.com/user/romanews.eu). In alternativa si può seguire live la puntata visitando la nostra nuova applicazione Romanews.eu, disponibile sia per dispositivi Apple che Android, e cliccare sul microfono in alto a destra.

COME INTERAGIRE CON NOI – Potete intervenire in diretta, commentando live sulla nostra pagina Facebook Web Radio Romanews, oppure inviando un messaggio (SMS o Whatsapp) scritto o vocale al numero 3926525501.

I COLLEGAMENTI – Prima parte di trasmissione dedicata alla rassegna stampa con la lettura dei principali quotidiani sportivi. Alle 8.30 appuntamento con Giulia Spiniello, caporedattrice di Romanews.eu, per la rubrica ‘Bionda al comando’. Alle 9.30, scocca l’ora di Enzo Bucchioni, giornalista ed ex direttore QS.
LE PAROLE DI BUCCHIONI: “La prima volta che ho visto giocare Schick pensavo di aver visto giocare Van Basten ai tempi. Come movenze mi ricordava Van Basten, in prospettiva può diventare un grande affare per la Roma. Per i giallorossi probabilmente serviva qualcosa per l’immediato, ma dal punto di vista tecnico, secondo me è un giocatore che deve giocare al centro del campo. Come esterno serviva un giocatore come Salah e non come Schick. Defrel è un buon giocatore per carità, però non mi esalta non è mai determinante a volte non è mai in partita. A quel prezzo lo avrei lasciato al Sassuolo, la Roma ha bisogno di altro per crescere, Defrel è un giocatore intermedio. Gonalons? E’ un giocatore che va inserito, mi è sempre piaciuto, ma chiaramente non è De Rossi. Ha ritmi diversi ed intuizioni diversi, non è quello il problema della Roma. Il problema di De Rossi nel rapporto con la Roma è l’età. Ci si può aspettare che Gonalons giochi più partite, che è un buon giocatore. Io avrei tenuto Paredes personalmente, che è giovane di prospettiva e di grandi qualità. Gerson? Ha ottime qualità, quando fu preso aveva l’etichetta di qualcuno che può diventare qualcuno e qualcosa, ma anche lui ha bisogno di giocare, specialmente nel campionato italiano, che dal punto di vista tattico è difficilissimo. Di Francesco dovrà affrontare i numerosi impegni con coraggio ed entusiasmo con cui ha intrapreso questo percorso, pur sapendo che la Roma è stata indebolita rispetto allo scorso anno. Lui fa parte del ridimensionamento del progetto giallorosso, perché è una piccola grande scommessa che finora ha allenato solamente il Sassuolo. Se non capisce subito cos’è Roma, può andare facilmente in difficoltà, perdendo tranquillità e lucidità. Un allenatore così va ultraprotetto e difeso in ogni situazione e spero che la società lo faccia. Detto ciò, contro l’Inter ho visto una squadra in crescita, che avrebbe meritato di più, anche se le partite vanno gestite in maniera diversa”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

1 COMMENTO

  1. Mi sembra proprio che questo Bucchioni abbia fatto un’analisi attenta e molto chirurgica della Roma di questo campionato. Ha dato parecchi giudizi sia sulla società e i suoi traguardi sia sul mercato sia sull’allenatore e sia su certi giocatori e secondo me li ha imbroccati tutti e li condivido

LASCIA UN COMMENTO