Non Rassegniamoci, Dotto: “Dzeko e Schick insieme: che spettacolo. Due gemelli semi-divini”

1

ROMANEWS WEB RADIO – Torna l’appuntamento con la rassegna stampa sulla Web Radio di Romanews.eu. Si riparte con “Non Rassegniamoci”. Dalle 7.30 alle 10.30, Alessandro Tagliaboschi e Matteo Martini vi terranno compagnia con la lettura dei principali quotidiani sportivi, ma non solo: commenti, notizie, esclusive, collegamenti con giornalisti e aggiornamenti sulla Roma, rigorosamente in diretta.

COME ASCOLTARCI – Sulla homepage di Romanews.eu basta cliccare sul banner in alto, oppure visitare direttamente il canale della nostra Web Radio su Spreaker (https://www.spreaker.com/user/romanews.eu). In alternativa si può seguire live la puntata visitando la nostra nuova applicazione Romanews.eu, disponibile sia per dispositivi Apple che Android, e cliccare sul microfono in alto a destra.

COME INTERAGIRE CON NOI – Potete intervenire in diretta, commentando live sulla nostra pagina Facebook Web Radio Romanews, oppure inviando un messaggio (SMS o Whatsapp) scritto o vocale al numero 3926525501.

I COLLEGAMENTI – Prima parte di trasmissione dedicata alla rassegna stampa con la lettura dei principali quotidiani sportivi. Alle 8.30 è il momento di Giulia Spiniello, caporedattrice di Romanews.eu con la sua rubrica ‘La Bionda al Comando‘. Alle 9.30 scocca l’ora di Giancarlo Dotto, giornalista e scrittore. Alle 10.00, appuntamento con Marco Evangelisti del Corriere dello Sport. In chiusura, collegamenti con l’inviato a Villa Stuart.

LE PAROLE DI GIANCARLO DOTTO: “Le immagini dell’arrivo di Schick a Fiumicino sono molto eccitanti, il giallorosso sta molto bene al ragazzo. Lui arriva alla Roma attraverso spericolate trattative, bastian contrari e difficoltà enormi. Alla fine però arriva ed il tutto diventa più eccitante, per me non è semplicemente un grande giocatore, ma è uno di quei giocatori che mi ricorda molto Van Basten, ha delle giocate veramente spettacolari. Spero che la Roma abbia trovato quel fenomeno che in parte avevamo evocato con l’arrivo di Iturbe, che poi è diventata solamente un’incredibile illusione. Quello che mi sembra molto suggestivo è che ritrovarsi con Dzeko e Schick insieme, è come ritrovarsi con due gemelli semi-divini. Non ricordo una squadra che abbia avuto due attaccanti forti così, anche all’impatto visivo, come ha adesso la Roma. Spero che Di Francesco, o chiunque sarà in panchina, li saprà mettere insieme per farli diventare indivisibili, sono molto più felice che se fosse arrivato Mahrez, siamo due tre classi oltre. Fino a questo momento non sono contento di quello che sta accadendo alla Roma e non lo sono stato sabato. La cattiva sorte arriva in percorsi non virtuosi ed evidentemente adesso la Roma non è in un percorso virtuoso. Fa un po’ imbarazzo vedere giocatori come Nainggolan e Strootman in palese difficoltà, si sono persi flussi di coralità a centrocampo. Di Francesco è un ragazzo onesto, appassionato, ma per il momento mi sembra che la cosa non funzioni. Con la qualità che ha la Roma in autogestione arrivi tra le primi tre. Così la squadra è completa, Jesus mi piace come si sta esprimendo, come mi piace molto Moreno anche se non si sta vedendo, secondo me ha tantissimo calcio nella testa e nei piedi. Manolas tornerà ai suoi livelli, Fazio fino al gol dell’Inter aveva fatto una partita meravigliosa. Il var per ora è un bel casino, va calibrata la possibilità di chiamarla. L’abbiamo invocata in tanti, ma usata così provoca solamente più confusione. Speriamo che siano solo degli incidenti dovuti ad una fase iniziale di sperimentazione. Ma il calcio non può essere spezzettato in questa maniera“.

LE PAROLE DI MARCO EVANGELISTI: “Vorrei sottolineare una cosa: la partita con l’Inter mi ha lasciato una sensazione più strana di quella che ha lasciato ad altri. Tante volte ho visto risultati bugiardi e quello di Roma Inter lo è, ma di rado ho visto risultati casuali. Quello di Bergamo non lo era, perché la Roma non era al meglio ma ha tenuto bene la difesa, ha fatto vedere la sua superiorità facendo valere la sua personalità. E’ una sensazione di incapacità della Roma di portare a termina una partita così dominata, non mi sono piaciuti quei 90 minuti. C’è stata una perdita di concentrazione, oppure calo fisico? In entrambi i casi mi sembrerebbe una situazione grave a questo punto della stagione che Di Francesco dovrebbe risolvere. Si sono persi tre punti che potrebbero pesare molto, perché la concorrenza è più ricca rispetto allo scorso anno, c’è la sensazione che alcune squadre perderanno pochi punti e forse la Roma ha trasmesso al mondo del calcio una parziale debolezza. Già la Roma non partiva molto creditata, aver dato subito questa sensazione di non reggere il passo, potrebbe pesare nell’atteggiamento degli avversari ed anche degli arbitri. Io credo che Di Francesco dovrà adattare i suoi schemi alle caratteristiche di Schick e viceversa. Io avrei preferito un giocatore più naturalmente inseribile nel gioco globale che la Roma sta portando avanti dall’inizio della stagione, Mahrez sarebbe stato l’acquisto ideale, non è stato possibile arrivarci. Schick però, detto ciò, è assolutamente un ottimo investimento per il presente e per il futuro. Non entrare nelle prime quattro con questa rosa sarebbe folle. Io penso che la Roma possa addirittura vincere lo scudetto, ma c’è un’atmosfera generale che vuole vedere Milan ed Inter entrare in Champions League, il Napoli continua ad andare bene per la bravura di Sarri. La Roma può arrivare tra le prime 5 oppure no, vedremo. Difesa? Se devi andare a spendere risorse per far numero non vale la pena. Se riesci a prendere un giocatore che eleva la qualità media del reparto, ben venga. Ma un calciatore che entra semplicemente nelle rotazioni non lo ritengo utile. Questa squadra è sottovalutata, è molto, ma molto più forte di quella dell’anno scorso“.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here