WEB RADIO ROMANEWS – Torna l’appuntamento con la rassegna stampa sulla Web Radio di Romanews si riparte con Non Rassegniamoci”. Dalle 8.00 alle 11.00 Matteo Martini e Giorgia Masi vi terranno compagnia con la lettura dei principali quotidiani sportivi, ma non solo: commenti, notizie, esclusive, collegamenti con giornalisti e aggiornamenti sulla Roma, rigorosamente in diretta.

COME ASCOLTARCI – Sulla homepage di Romanews.eu basta cliccare sul banner in alto, oppure visitare direttamente il canale della nostra Web Radio su Spreaker (https://www.spreaker.com/user/romanews.eu). In alternativa si può seguire live l’incontro visitando la nostra nuova applicazione Romanews.eu, disponibile sia per dispositivi Apple che Android, e cliccare sul microfono in alto a destra.

COME INTERAGIRE CON NOI – Potete intervenire in diretta, commentando live sulla nostra pagina Facebook Web Radio Romanews, oppure inviando un messaggio (SMS o Whatsapp) scritto o vocale al numero 3926525501.

I COLLEGAMENTI – Durante la prima ora di trasmissione spazio alla rassegna stampa. Dalle 9.30 i collegamenti: si parte con Maurizio Rafaiani, il tattico di Romanews.eu in vista di Chievo-Roma. Alle 10.00 appuntamento con Simone Antolini, giornalista de L’Arena di Verona. Alle 10.30 sarà il turno di Riccardo De Mei, Presidente del  Roma club Verona.

Riccardo De Mei a Rn Web Radio: “Abbiamo deciso di cercare di seguire la nostra squadra da lontano tutti insieme. Qui a Verona è stato difficile professare la nostra fede ma piano piano abbiamo preso campo. Ma abbiamo un buon rapporto con i tifosi del Chievo. Noi qui viviamo quasi da spettatori anche se siamo tifosissimi. La viviamo più rilassati ma male. Avere in squadra una persona che ha dato tutto nel bene e nel male una persona acclamata ultimamente in tutti gli stadi vederla in un certo senso trattata con sufficienza mette tristezza”.

Simone Antolini a Rn Web Radio:Totti? Vedere che negli ultimi tre anni sono poche le presenze è brutto”.

E’ un cammino che si poteva immaginare?
“Io dico sempre che la bravura del club e del campione è quella di chiudere nel momento in cui ci sta la massima consacrazione. Da noi abbiamo vissuto una fase contraria parlo di pellissier ha vissuto una fase che sembrava fuori. Dopo il cambio di allenatore pellisier è tornato al gol è il primatista di presenze. Dopo la fase calante gli è stata data la fiducia che gli era stata tolta. Totti non può non essere utile. Con minutaggi diversi. Non ho mai visto un tributi a quello che era ho visto che totti può fare sempre il Totti. Totti non può entrare per far perdere tempo. Ci sono dei giocatori che meritano rispetto è giusto che tu meriti rispetto. Lui va gestito da capitano. Io penso che viviamo di emozioni la dove ci cibiamo di emozioni le persone che ci danno tante emozioni ci devono lasciare un ricordo che non sia senza colore. Mi rendo conto che l’allenatore si è trovato in una posizione scomoda”.

Di cosa deve avere paura la Roma?
“Della capacità di avere pazienza e che non deve per forza cercare il risultato. Il Chievo dovrà attaccare al momento giusto e chiudere gli spazi nel migliore dei modi”.

Prospettive per il Chievo?
Il Chievo è strutturato per restare in Serie A. Di più non può fare, proviamo ad eguagliare i 50 punti dello scorso anno. L’Europa League per dire non sarebbe una cosa buona perchè implicherebbe dei discorsi difficili”.

Da esterno, voto alla stagione della Roma?
“Senza la Juve 10. Hai fatto 81 punti, magari qualcuno si aspettava di più in Europa, ma non bisogna annacquare il senso delle cose. È una grande squadra, l’anno prossimo farà un passo in più e vedremo se in Europa avrà una presenza più solida”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

Nessun commento

LASCIA UN COMMENTO