‘Non Rassegniamoci’. Pucci: “Montella non ha più scuse”. Quaranta: “Il Milan ha paura della Roma. Dzeko campione a 360°”

0

ROMANEWS WEB RADIO – Torna l’appuntamento con la rassegna stampa sulla Web Radio di Romanews.eu. Si riparte con “Non Rassegniamoci”. Dalle 8:00 alle 11.00, Paolo Sparla e Matteo Martini vi terranno compagnia con la lettura dei principali quotidiani sportivi, ma non solo: commenti, notizie, esclusive, collegamenti con giornalisti e aggiornamenti sulla Roma, rigorosamente in diretta.

COME ASCOLTARCI – Sulla homepage di Romanews.eu basta cliccare sul banner in alto, oppure visitare direttamente il canale della nostra Web Radio su Spreaker (https://www.spreaker.com/user/romanews.eu). In alternativa si può seguire live la puntata visitando la nostra nuova applicazione Romanews.eu, disponibile sia per dispositivi Apple che Android, e cliccare sul microfono in alto a destra.

COME INTERAGIRE CON NOI – Potete intervenire in diretta, commentando live sulla nostra pagina Facebook RN Web Radio, oppure inviando un messaggio (SMS o Whatsapp) scritto o vocale al numero 3926525501.

I COLLEGAMENTI – Prima parte di trasmissione dedicata alla rassegna stampa con la lettura dei principali quotidiani sportivi. Alle 9:00 al via con i collegamenti: spazio a Maurizio Rafaiani, il tattico di Romanews.eu. Alle 9.30 è l’ora della rubrica ‘La Voce dell’Avversario’, con il collegamento con Alberto Pucci di Radio Sportiva. Infine, alle 10.00 scocca l’ora di Federico Quaranta, presidente Roma Club Milano.

LE PAROLE DI PUCCI – Alberto Pucci di Radio Sportiva interviene ai microfoni di Romanews Web Radio. Queste le sue parole: “Il Milan è una squadra nuova, molti giocatori nuovi e insieme da pochi mesi, il feeling dei giocatori in campo non è il massimo e lo si vede, Montella ha bisogno di qualche giorno in più per amalgamare meglio la squadra. E’ difficile trovare una causa a ciò che sta succedendo al Milan, ha limiti tattici, tecnici, e anche fisici. Il Milan ha la necessità primaria di qualificarsi per la prossima Champions League, se non dovesse succedere sarebbe un problema. L’interruzione dei rapporti con Marra è strana, è stato il primo a pagare la situazione del Milan. La benzina non può terminare dopo pochi giri, la squadra fa davvero molto fatica, questo preparatore atletico (Marra) aveva le sua filosofia, aveva imposto una dieta vegana ad esempio che i giocatori hanno mal digerito. Nel momento peggiore di Montella è stato esonerato Carlo Ancelotti, se il Milan non riesce ad arrivare in Champions i rossoneri hanno bisogno di un allenatore più forte, e Ancelotti lo è. Se Montella se ne andasse non sarebbe una cosa inaspettata, quest’anno la rosa all’altezza lui ce lo ha, non ci sono scuse, il Milan è andato bene nelle prime partite, poi si è sgregolato davanti le formazioni più toste. Montella non ha ancora scelto quelli che sono gli 11 titolari, e questo è un male. Il Milan sta facendo un turn over mal bilanciato, Bonucci è una delle immagini di questa squadra, per lui alla Juve era più semplice giocare, qui deve adattarsi”.

LE PAROLE DI QUARANTA – Federico Quaranta, presidente Roma Club Milano, interviene ai microfoni di Romanews Web Radio. Queste le sue parole: “Il Milan ha paura della Roma, temono Nainggolan e Dzeko, forse sono rimasti un po’ scottati dal fatto che il Ninja non sia andato a Milano a giocare. Prima a Milano c’erano due club, quello più numero era quello dedicato a Maldera, ci siamo uniti, siamo tutti insieme. Noi ci vediamo al pub Hemingway, tutte le partite le vediamo lì insieme. Facciamo tanta beneficenza, l’UTR è una ONLUS, facciamo le lotterie, il derby del cuore. Assistiamo tutti quelli che vogliono fare le trasferte, ci siamo sempre. La convivenza tra tifosi e milanisti e romanisti è tranquillo, possiamo girare in pace con le sciarpe al collo anche quando andiamo allo stadio. Per domani ci sono buone possibilità, Montella non è stato abbastanza carismatico nei confronti della dirigenza nel dare indicazioni concrete sul mercato, prendiamo Bonucci: hanno acquistato un difensore che nella difesa di Montella non c’entra nulla. Per quanto riguarda la Roma, quello che mi emoziona più di tutti è Dzeko, è un campione a 360 gradi, si vede che viene da un campionato più fisico. Nutro particolare ammirazione per Nainggolan e De Rossi anche. Chi critica Dzeko evidentemente non legge i numeri, che sono impressionanti. Florenzi? Contentissimo del suo ritorno, lui e Kolarov sono gli acquisti più importanti di questo mercato, prima di una gara è il più agitato di tutti, non ti guarda nemmeno in faccia, e questo mi piace, è uno che sente tanto la Roma”.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here