WEB RADIO ROMANEWS – Torna l’appuntamento con la rassegna stampa sulla Web Radio di Romanews si riparte con Non Rassegniamoci”. Dalle 7.30 alle 10.30 Alessandro Tagliaboschi e Martina Spaccatini vi terranno compagnia con la lettura dei principali quotidiani sportivi, ma non solo: commenti, notizie, esclusive, collegamenti con giornalisti e aggiornamenti sulla Roma, rigorosamente in diretta.

COME ASCOLTARCI – Sulla homepage di Romanews.eu basta cliccare sul banner in alto, oppure visitare direttamente il canale della nostra Web Radio su Spreaker (https://www.spreaker.com/user/romanews.eu). In alternativa si può seguire live l’incontro visitando la nostra nuova applicazione Romanews.eu, disponibile sia per dispositivi Apple che Android, e cliccare sul microfono in alto a destra.

COME INTERAGIRE CON NOI – Potete intervenire in diretta, commentando live sulla nostra pagina Facebook Web Radio Romanews, oppure inviando un messaggio (SMS o Whatsapp) scritto o vocale al numero 3926525501.

I COLLEGAMENTI – Durante la prima ora di trasmissione spazio alla rassegna stampa. Dalle 8.30 i collegamenti: si parte con Max Leggeri, importante voce di Centro Suono Sport. Alle 8.50 appuntamento con l’amarcord di Giancarlone, con il mirino puntato su Chievo-Roma. Alle 9.00 sarà il turno di Fabrizio Aspri, direttore di Romanews.eu, mentre alle 10 spazi a Massimiliano Cappioli, ex calciatore della Roma.

LE PAROLE DI MAX LEGGERI – Max Leggeri, importante voce di Centro Suono Sport, interviene ai microfoni di Romanews Web Radio. Queste le sue dichiarazioni:

Su chi punteresti per prossima panchina giallorossa?
“Farei di tutto per confermare Spalletti. Non vedo in circolazione altrettanto bravi, e poi l’anno prossimo non ci sarà il problema di Totti per Spalletti, che lui ha maldestramente gestito. Detto questo le possibilità che possa rimanere nella capitale sono ridotte al lumicino. Ci sono destinazioni che lo gratificano di più a livello personale ed economico. Ad esempio all’Inter di Suning, che non ha problemi di natura finanziaria. Lì non ha nulla da perdere, mentre qui dopo un secondo posto si chiederebbe lo scudetto. Non ho un preferito, perché coscientemente faremo un passettino indietro, con ogni nome che vengono annoverati a partire da Emery, passando per Di Francesco, eccetera. ll meno responsabile è Monchi, ma è anche una sua sconfitta: pensavo che potesse farlo restare. Né Monchi né nessun altro è riuscito a convincerlo”.

Da chi ripartiresti il prossimo anno?
“Ripartirei da Szczesny, per me il portiere deve essere il caposaldo dal quale ripartire. Resettare dopo 3 anni il portiere, secondo me sarebbe un errore, al netto della bravura di Alisson. Non è vero che la trattativa è così impossibile, l’Arsenal ha Cech con cui farà almeno un’altra stagione. In difesa non mi priverei di Rudiger e Palmieri. Il mio centrocampo lo vedo formato da Paredes, che fa da volano e ai lati due mezze ali. In avanti lascio Dzeko senza dimenticare Florenzi”.

Su Izzo?
“Non è male, ma serve altro per fare il salto di qualità. A Monchi concedo 2/3 acquisti a sorpresa, ma si riparta dagli elementi che hanno fatto bene”.

Facciamo un gioco, se fossi il direttore sportivo o allenatore e dovessi scegliere tra Strootman e Nainggolan, chi venderesti?
“Venderei me stesso. Preferirei dare le dimissioni, perché la Roma non può privarsi di uno di quei giocatori”.

Preferisci Dzeko o il tridente leggero?
“Bisogna ripartire da un ragazzo che in quest’anno ha fatto bene e più di 30 gol. Il tridente leggero può essere una possibilità di più”.

LE PAROLE DI MASSIMILIANO CAPPIOLI – L’ex giocatore della Roma, Massimiliano Cappioli, interviene ai microfoni di Romanews Web Radio. Queste un estratto delle sue parole: “Dove vedo Totti l’anno prossimo? E’ dura anche perché se dovesse andar via, a Miami o in qualche altro posto, non tornerà più; lo vedo come dirigente della Roma, spero che rimanga a Roma, è stato un giocatore importante, riconosciuto in tutto il mondo, deve restare a Roma”.