ROMANEWS WEB RADIO – Torna l’appuntamento con la rassegna stampa sulla Web Radio di Romanews.eu. Si riparte con “Non Rassegniamoci”. Dalle 7.30 alle 10.30, Alessandro Tagliaboschi, Adriano Cesarini e Marco Valerio Bartoloni vi terranno compagnia con la lettura dei principali quotidiani sportivi, ma non solo: commenti, notizie, esclusive, collegamenti con giornalisti e aggiornamenti sulla Roma, rigorosamente in diretta.

COME ASCOLTARCI – Sulla homepage di Romanews.eu basta cliccare sul banner in alto, oppure visitare direttamente il canale della nostra Web Radio su Spreaker (https://www.spreaker.com/user/romanews.eu). In alternativa si può seguire live la puntata visitando la nostra nuova applicazione Romanews.eu, disponibile sia per dispositivi Apple che Android, e cliccare sul microfono in alto a destra.

COME INTERAGIRE CON NOI – Potete intervenire in diretta, commentando live sulla nostra pagina Facebook Web Radio Romanews, oppure inviando un messaggio (SMS o Whatsapp) scritto o vocale al numero 3926525501.

I COLLEGAMENTI – Durante la prima parte di trasmissione spazio alla rassegna stampa. Dalle 8.30 via ai collegamenti: si parte con la ‘Bionda al comando’ Giulia Spiniello, caporedattrice di Romanews.eu. Alle 9.30 è il turno de ‘I punti di Cotu’: appuntamento con Riccardo Cotumaccio, direttamente da Rete Sport.

LE PAROLE DI COTUMACCIO – 45 milioni per Salah cii stanno tutti. E’ un giocatore che ha fatto 19 gol e 15 assist quest’anno, porta un bacino di pubblico importante, in Africa è un idolo, in Egitto gli costruirebbero davvero le Piramidi. Il Liverpool fa un ottimo affare a prendere il giocatore. Berardi? Lo vedo pronto per un ruolo così importante. A Sassuolo ha sperimentato tutti i tipi di ruolo d’attacco. E’ un ragazzo che da come dicono non ha una testa semplice, ma ha moltissimo da dare al calcio italiano, come altri ragazzi tra cui Pellegrini”. 

Ti soddisfa l’operazione che vede arrivare Seri e far partire Paredes, come riportano oggi i quotidiani?
“Mi mette un po’ di tristezza pensare che per prendere un regista bisogna prenderne un altro. C’è l’ok dell’agente per Seri, ma si capisce che la trattativa è complicata. Per ciò che riguarda Paredes, per le tre competizioni i doppi ruoli sono fondamentali, vista l’ultima metà di stagione di Paredes, mai andrei a cederlo per prenderne uno diverso da lui. Io ero uno dei primi detrattori, ma mi ha smentito specialmente nelle ultime 10 partite stagionali”.

Tra Papu Gomez, Defrel o Berardi chi scegli?
“Berardi, ha più fame ed è italiano, che è un pallino che può far bene. Gomez penso che abbia trovato la sua dimensione a Bergamo ed ha quasi 30 anni. Defrel lo escluderei, visto che la Roma ha già cercato di prenderlo”.

Donnarumma?
“Il suo errore non è nel chiedere più soldi al Milan o andare via, ma di aver manifestato una fede eccessiva. Troppo spesso ha promesso di volerla vestire per anni, di volerne essere una bandiera e poi non è stato così. Quello che è successo ieri direi che è vergognoso, perché se dovessimo ragionare come i tifosi che ieri hanno tirato i soldi a Donnarumma, dovremmo tirare soldi finti a tutti i giocatori. A Donnarumma muovo la polemica di troppo sensazionalismo nelle parole e poi la vicenda mi ha reso più orgoglioso di avere avuto Totti ed adesso di avere Totti e Florenzi”. 

Pellegrini è pronto?
“Sì è pronto, ma non è un titolare. Sarà la riserva di lusso, se il modulo è il 4-3-3. Lo dimostrerà di essere da Roma, ma attualmente non partirà titolare”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

Nessun commento

LASCIA UN COMMENTO