News della giornata. Roma-Spal: out Nainggolan e Perotti. DiFra: “De Rossi come un figlio”. Manolas, aria di rinnovo

0

NEWS DELLA GIORNATA – Tutte le news della giornata giallorossa raccolte per voi in un unico articolo: buona lettura!

CONFERENZA STAMPADi Francesco è intervenuto in conferenza stampa a Trigoria alla vigilia di Roma-Spal toccando diversi temi, a cominciare dalla situazione Schick: Non è detto che giocherà dall’inizio. Ha fatto degli allenamenti senza sentire nessun dolore e di questo sono contento. Potrebbe giocare dall’inizio o entrare a partita in corso, parlerò anche con il ragazzo. Se sarà in campo titolare più facile che lo farà con Dzeko. E’ sicuramente un valore aggiunto per tutta la squadra”. Qualche parola anche su De Rossi, che difende senza “se” e senza “ma”: “Gli ho ridato lo schiaffo che ha dato a Lapadula. A parte le battute ha sbagliato, si è scusato pubblicamente anche in maniera forte e come un figlio non va abbandonato ma aiutato”. Non prenderanno parte alla sfida Nainggolan e Perotti: nulla di grave, solo degli affaticamenti muscolari dopo i tanti impegni. Torneranno in Champions per la sfida decisiva di martedì.

CAPITOLO MERCATOManolas e la Roma sono vicine al rinnovo, ma non hanno fine le voci che lo vorrebbero lontano dalla capitale. Per il greco è pronto un sostanzioso ritocco dell’ingaggio e una clausola rescissoria che è ancora da discutere. La cifra, comunque, dovrebbe essere intorno ai 35 milioni. Secondo quanto è stato riportato dal Daily Mirror, però, ci sarebbero tre big inglesi disposte a pagarla: Arsenal, Chelsea e Liverpool. Il centrale era già stato vicino all’addio la scorsa estate, quando fu un a un passo dallo Zenit San Pietroburgo. Manolas a parte, e spostandoci sul fronte entrate, la Roma l’estate scorsa si era mossa per Gimenez dell’Atletico Madrid: il club spagnolo tuttavia sarebbe ad un passo dall’offrirgli un sostanzioso rinnovo contrattuale.

PARLA MARIA SENSI – Torna a parlare la consorte del compianto Franco, e lo fa ai microfoni di Radio Radio con parole dure sul tema stadio: “Io vorrei sapere perché non fu approvato il progetto che presentò mia figlia. Era di proprietà della Roma, poi non c’erano le 18 palazzine. Io ancora aspetto che un magistrato prenda posizione su questa situazione, c’è qualcosa che non mi è mai quadrato”.

TOMEI ALL’AS ROMA MATCH PROGRAM – Il vice di Di Francesco ha rilasciato una lunga intervista all’AS Roma Match Program, a firma di F. Viola. Tanti gli argomenti trattati, a cominciare dai primi passi in carriera, mossi proprio assieme a Eusebio: “Noi veniamo dallo stesso quartiere, e ci conosciamo sin da piccoli. Poi a fine carriera ci siamo ritrovati e abbiamo deciso di lavorare insieme. Tutto è avvenuto in modo molto naturale. Una volta finito con il calcio giocato, entrambi avevamo le stesse idee, tutti e due volevamo fare lo stesso mestiere“. Un pensiero, ovviamente, anche alla partita contro la Spal di Semplici di domani pomeriggio: “Sicuramente ci aspetta una gara difficile. Veniamo da quella con il Genoa, dove la situazione era simile… Sono squadre di livello tecnico leggermente più basso che fanno della propria compattezza, dell’attenzione nel difendere la loro qualità”.

SENTI CHI PARLA ALLE RADIO – Max Leggeri, a Centro Suono Sport, si dice fiducioso nei confronti di Edin Dzeko: “E’ un campione stratosferico, uno dei migliori centravanti della storia della Roma e sono convinto che tornerà presto a brillare. Sta vivendo un momento di difficoltà, ma gli basterà un gol per sbloccarsi”. Andrea Pugliese, intervenuto ai microfoni di Tele Radio Stereo, parla invece delle dirette concorrenti della Roma: “Auspico un pareggio tra Napoli e Juventus, ma se dovessi scegliere una squadra vincente sceglierei la Juventus, perché se il Napoli vincesse farebbe una super iniezione di autostima”.

Paolo Sparla

 

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here