News della giornata. Pallotta: “Senza stadio non puoi diventare un brand mondiale”. Ufficiale Castan al Cagliari, per Peres spunta il Galatasaray

1

NEWS DELLA GIORNATA – Tutte le news della giornata giallorossa raccolte per voi in un unico articolo: buona lettura!

IL PUNTO DI PALLOTTA – Il presidente giallorosso ha aperto il meeting Leaders in Sport a Londra, e ha parlato anche della questione stadio in casa Roma: Non puoi diventare un brand globale se non possiedi uno stadio di proprietà. Nel nuovo impianto verrà usata la tecnologia plug-and-play. L’esperienza dei tifosi determina la tecnologia utilizzata: non c’è bisogno di inserire le ultimissime novità hi-tech se non richieste. A Roma tutti vogliono questo stadio, tranne i tifosi della Lazio ma potranno giocarci una volta all’anno”. Infine, ha aggiunto: “Ci sono tre miliardi di tifosi di calcio nel mondo e io vorrei che l’1% avesse la Roma come suo secondo team preferito, per tutte le cose che facciamo. Sarebbero 30 milioni di tifosi e se loro spendessero 5 dollari per qualsiasi cosa, ne incasseremo 150 milioni”.

CASTAN AL CAGLIARIÈ Arrivata l’ufficialità del passaggio in prestito al Cagliari di Castan, la società giallorossa ne ha dato notizia con un comunicato ufficiale: “L’AS Roma rende noto di aver sottoscritto con il Cagliari Calcio, il contratto per la cessione a titolo temporaneo, fino al 30 giugno 2018, dei diritti alle prestazioni sportive di Leandro Castan. Il difensore brasiliano è arrivato in giallorosso dal Corinthians nell’estate del 2012. Complessivamente Castan ha militato nella Roma per quattro stagioni e mezza, collezionando 81 presenze e una rete”. Il calciatore, attraverso il proprio profilo Instagram, si è detto soddisfatto: “Nuova sfida, andiamo Cagliari più carico che mai!!!

IL MERCATO (IN USCITA) – Lukasz Skorupski verso l’addio. Il portiere polacco, che ha già espresso alla società la volontà di cambiare aria, sarebbe finito nel mirino del Crystal Palace. Il club inglese, però, per assicurarsi le prestazioni dell’estremo difensore della Roma, dovrà mettere sul piatto almeno 9-10 milioni di euro. Capitolo Bruno Peres: si allunga la lista delle pretendenti per il brasiliano. oltre al Benfica, ci sarebbe anche il Galatasaray. I turchi avrebbero offerto 9 milioni di euro più bonus, ma il club giallorosso ne chiedo almeno 12. Il giocatore, comunque, preferirebbe trasferirsi in Portogallo.

SENTI CHI PARLA ALLE RADIOBoniek, a Centro Suono Sport, ha le idee chiare: “Di Francesco secondo me è bravissimo, il problema è che quando i giocatori mollano un po’ o fisicamente o mentalmente viene sempre data la colpa al tecnico; bisognerebbe cambiare i giocatori, non gli allenatori”. Luigi Ferrajolo, a Radio Radio, esprime tutte le sue perplessità sulla stagione romanista fino ad oggi: “La Roma può arrivare tranquillamente nelle prime 4, così come può non farlo. Dipende solo da se stessa. Escludo che possa avvicinarsi a Juventus e Napoli. La Roma vista fino al derby, arriva tranquillamente terza. Altrimenti arriva quinta o sesta. Qual è quella vera? Questa è la domanda”.

Paolo Sparla

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here