Di Livio: “Under? Una partita sbagliata a 20 anni può servire”

14

SENTI CHI PARLA ALLE RADIO – La rubrica di Romanews.eu “Senti chi parla… alle radio” è lo spazio quotidiano in cui potete leggere i commenti sul mondo Roma di speaker e opinionisti protagonisti dell’etere romano raccolti dalla nostra Redazione.

Giancarlo Dotto a Tele Radio Stereo“Ieri la partita tra Roma e Benevento poteva finire anche 8-0. Dispiace dirlo perché Benevento è una grandissima città, ma due autogol… Io sono rimasto allibito e amareggiato dal primo tempo di Under, ha sbagliato veramente tutto. Da Totti in poi, stiamo aspettando che qualcuna di queste giovani promesse acquistate esploda. Gonalons ieri mi è piaciuto molto”.

Angelo Di Livio a Tele Radio Stereo: “Under ha sbagliato tutto, è vero, ma è un passaggio che tutti i giovani vivono. Magari gli potrà anche servire. Quando hai 20 anni puoi anche permetterti una partita così. Gonalons? Mi piace molto il suo modo di intraprendere il calcio con queste verticalizzazioni continue, però nei primi 20/25 minuti ha sbagliato un po’ troppo. Dopo la verticalizzazione su Peres si è sciolto ed ha finito in crescendo”.

Stefano Carina a Radio Radio“Avevo lasciato la Roma contro l’Inter, ieri mi è piaciuta molto la personalità della squadra. Rispetto alle prime uscite, mi dà idea che questo sia un gruppo che abbia iniziato a capire quello che vuole fare Di Francesco. Già con l’Udinese sarà una partita diversa. Avevo lasciato un Peres e ne ho ritrovato un altro, mi sembra abbia capito quali siano i tempi per sganciarsi. Anche Dzeko è più assistito dalla squadra. Vedo una Roma che sta capendo quello che vuole Di Francesco. Mi sembra che sia De Rossi che Gonalons allunghino un po’ la squadra, e credo che questa sia una pecca che entrambi devono cercare di limare”. 

Gianluca Piacentini a Tele Radio Stereo: “Oltre agli scontri diretti, è importante non sbagliare le partite come quelle di ieri o quella di sabato scorso col Verona. Kolarov e Gonalons sono due campioni con la C maiuscola e sono arrivati a Roma grazie ai soldi di Mario Rui… Kolarov è sicuramente maturato rispetto a quando era alla Lazio, poi si sa gestire meglio. E’ un giocatore che mi piace sempre di più, così come mi piace sempre di più la Roma. Ieri si sono visti tutti gol con azioni costruite. Dzeko è sempre meno solo, ieri avrebbe potuto già vincere la classifica dei cannonieri. Stiamo parlando di un giocatore con dei numeri impressionanti. In 5 partite ufficiali, la Roma non ha subito gol in ben 4 gare, e questo è un dato da sottolineare. La Roma non ha più 12-13 titolari, siamo saliti almeno a 15-16. Recupero di Schick? Credo che una data plausibile sia il 14 ottobre per il match casalingo contro il Napoli”.

Federico Nisii a Tele Radio Stereo: “Con l’Udinese sarà sicuramente una partita più insidiosa, ma questa sicuramente è una squadra che sta carburando. Se la Roma avesse avuto quello che le si doveva, ora sarebbe a punteggio pieno con una partita da recuperare. Quest’anno la Roma ha scoperto una profondità di rosa che negli ultimi anni non aveva. Ci sono calciatori che stanno dimostrando che Di Francesco può ragionare sulle sue scelte. Alisson ha una testa del top player. Kolarov mi sembra migliorato rispetto al suo passato in Italia. Sottolineo un dato positivo: questa è una squadra che è convinta di quello che l’allenatore gli chiede e quello che lo stesso tecnico cerca di trasmettergli”.

Francesco Balzani a Centro Suono Sport: “In questa Serie A Dzeko farà sempre 25-30 gol. Anzi, con Di Francesco segnerà di più perché può sfruttare meglio i cross bassi dei terzini. Da lui ora mi aspetto i gol pesanti nelle gare che contano. È tra i primi 5-6 attaccanti romanisti dal 1980 ad oggi. Gonalons? Io lo vedo meglio di De Rossi per il ruolo di regista nel gioco di Di Francesco, per me giocherà più del previsto. Di Francesco, snobbando i record inutili, rompe finalmente i ponti col passato, anche se a qualcuno non piacerà. Ieri si è vista la sua mano, purtroppo a differenza di Napoli e Juve c’è qualche ricambio in meno in difesa”.

Alessandro Austini a Tele Radio Stereo: “Dzeko mi dà l’impressione che per lui non è ancora finita la scorsa stagione. Ricordiamoci che è stato lui il capocannoniere della Serie A. Rispetto alle prime uscite ho visto Strootman più calato nei movimenti di squadra. La Roma ha un attacco importante, con Schick out e Defrel ancora poco impiegato: sarà una squadra che segnerà tanti gol”.

Franco Melli a Radio Radio: “La partita di ieri fa poco testo. Benevento, Crotone e Verona hanno segnato in tutto tre gol in cinque partite. La squadra giallorossa sta facendo qualche esperimento, soprattutto con Pellegrini. Nel centrocampo storico c’è qualcosa che non va, e credo sia Strootman”.

Roberto Renga a Radio Radio: “È un bene per la Roma affrontare le squadre più semplici, Di Francesco ha così’ modo di fare esperimenti. Under? Ha fatto bene contro il Verona, ieri invece non l’ha presa mai. Dzeko ha fatto due gol e preso due pali: mi andava bene quando non segnava nel primo anno, figuriamoci ora”.

Roberto Pruzzo a Radio Radio: “In questo campionato si faranno tante passeggiate, si deciderà tutto negli scontri diretti e bisogna fare attenzione quando si gioca contro Garsperini e Mihajlovic. Va bene che la Roma ha perso contro l’Inter nello scontro diretto, ma non dimentichiamoci la vittoria a Bergamo contro una bellissima Atalanta. Under deludente, ieri bastava poco per far bene. Questo è un campionato che si gioca a sei squadre”.

Ilario Di Giovambattista a Radio Radio: “Non capisco le critiche a Dzeko. Questo è un centrocampo che partecipa al gioco della squadra e segna tantissimo. Cosa si vuole di più da lui? La Roma sta facendo il suo: ha vinto contro il Verona e il Benevento, e adesso vedremo cosa farà contro l’Udinese”.

Claudio Moroni a Centro Suono Sport: “Dzeko è un attaccante perfetto, fa tutto quello che serve a un centravanti. Gioca per la squadra e segna. E’ tra i migliori d’Italia, sta meglio di Higuain ed è più utile di Icardi”

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

14 Commenti

  1. Per una volta, Melli ha ragione.
    Strootman sta iniziando male questa stagione.
    Mi aspettavo di vederlo forte come nel finale della stagione scorsa ma sembra piuttosto quel giocatore impaurito della ripresa dopo il suo infortunio.
    Forsé un po’ di panchina a favore di Pellegrini (o di Florenzi) non li farebbe male.

    • D’accordo con Ugo e per la prima volta in vita mia d’accordo con Melli, vedo uno Strootman molto molto lento (non che sia mai stato uno veloce) e impacciato, non mi sorprenderebbe una sua cessione la prossima estate in caso di un’offerta da 40…

    • Melli ha ragione a preoccuparsi del centrocampo della sua lazietta.

      E’ vero che sta giocando non bene ma sicuramente prima di metterlo gia in vendita lo farei giocare qualche altra partita.

      Godersi la vittoria credo sia importante.

      Con le conferenze stampa come va ? vi soddisfa il nuovo allenatore ?

  2. Considerazioni a ruota libera …
    1) Uno dei momenti più guduriosi di ieri (per me) è stato verso la fine .. sullo 0-4. Gonalons viene buttato a terra con una spallata. Il centrocampista del Benevento parte palla al piede .. ma viene inseguito, contrastato ed, infine, buttato per terra con una spallata da .. Gerson. Ok, fallo … ma stai a vedere che abbiamo recuperato un giocatore ….
    2) Questo lo dico anche a me stesso … ma quanto cavolo è forte Dzeko ??? Se fosse più cattivo, più agonista … varrebbe dieci volte tanto e giocherebbe in una delle prime 5 squadre in Europa. Scusa Edin !!
    3) Kolarov due volte .. Bruno Peres una volta. Questo è il gioco di Di Francesco. E la palla rubata da Perotti che poi Dzeko ha insaccato per il 3-0 ?? E’ la stessa situazione del vantaggio con il Verona: palla recuperata ed immediata verticalizzazione. Anche questo è il gioco di Di Francesco.
    4) Sento già i commenti .. ma il Verona, il Benevento…sono scarse. Esatto, il nostro problema è stato sempre con quelle più scarse. Alzi la mano chi si ricorda il Cagliari-Roma dello scorso anno ?
    5) Come non dovevamo suicidarci prima .. non dobbiamo esaltarci ora. Però, faccio notare che la partita dell’Inter sul 2-0 (bastava uno dei tre pali … oppure il sacrosanto rigore), sarebbe finita. E qui staremmo a parlare di una Roma che ne aveva vinte 4 su 4.
    6) Abbiamo 9 punti (più la partita a Genova da recuperare). Abbiamo subito 3 goals in 4 partite e ne abbiamo segnati 9. Ed abbiamo fuori Karsdorp (in teoria il terzino titolare), Schick (l’acquisto più costoso di sempre), Florenzi ancora non al 100% ed una serie di giocatori che possono fare di più (Strootman, ElSha, Perotti, Under, Defrel). In sostanza … permettetemi di essere un minimo ottimista.
    FORZA ROMA !!!

  3. Lasciamo perdere la partita, ma vogliamo parlare dei cori di cui si sono resi protagonisti quegli indegni personaggi che qualcuno chiama ancora tifosi ieri a Benevento?
    E vogliamo parlare dell’indegna magistratura italiana che archivia le minacce ai giocatori accadute più di 2 anni fa, aprendo la strada alla ripetizione di gesti del genere? Insomma ora sarà lecito aggredire i giocatori che andranno alla mercè di quelli stessi personaggi che poi fanno i cori o minacciano gli altri tifosi allo stadio.
    Il marcio è tutto fuori il club, ed è qualcosa di cui vergognarsi profondamente, per chi ha una coscienza civile, per chi ama il calcio per chi ama la Roma profondamente, per cui c’è molto poco se non nulla di che gioire.

  4. Strootman ?? Ma qui si scherza o cosa ? Ne voglio 10 di Kevin Strootman…quando entrerà in forma poi voglio leggere i vostri commenti … un giocatore di un altro livello… e Pellegrini è ancora più forte ! Devono giocare tutti, con Nainggolan vicino alle punte…

    • Ma aspettiamo solo quello caro cervello.
      Fin quando non entra in forma, voglio vedere Pellegrini ancora di più.
      Ci sarà comunque spazio per tutti ed è proprio la forza della Roma quest’anno.

  5. verona – sampdoria 0 – 0, per la proprietà transitiva, quindi noi, a dicembre, a genova… no?
    se battiamo il milan o la juve anche loro sono scarse, sempre per la proprietà transitiva…
    se napoli – benevento è 6 – 0 e napoli – quaglie 4 – 1, dunque 6 meno 4 uguale 2… uhm!
    se pellegrini è straordinario ed è un uomo di di francesco perchè defrel non deve fare il suo medesimo cammino?
    un folle 25 anni fa disse di un ragazzino che aveva appena esordito: “questo qui è più scarso di baldieri”…
    chi è il “folle”?…………. il ragazzino era Francesco Totti… ancora lo commentate il “folle”???
    è lo stesso che afferma con sicurezza che la Roma non ha fuoriclasse… pensate un pò…..
    “care quaglie” ieri è stata solo sfiga, come insistete nel dire… sto ridendo da ieri sera, siete un vero spasso…
    non è che, caro “folle”, Kevin dopo l’infortunio patito avrà bisogno di giocare con più continuità per riprendere il suo antico splendore? o forse tu, “folle” cariatide, non puoi sopportare l’idea di vedere la Roma con: nainggolan, strootman, pellegrini, gonalons, florenzi nello stesso reparto e non ti capaciti…
    Fabrì sul tuo punto n.2 stradaccordo con te, non lo sopporto dzeko, soprattutto dopo le dichiarazioni post atletico. Con il verona poteva diventare capocannoniere assoluto nei primi dieci minuti… e diceva che non era assistito dagli altri e perchè non c’era più salah… è un ingenuo smidollato, nonostante segni molto…
    pensa se avessimo mertens o lacazette….. mamma mia… di francesco come zeman è la stronzata del secolo! se fossi in montella mi preoccuperei parecchio della Roma…..
    scusaci Ugo, ma per una volta non siamo d’accordo con te, Kevin è Kevin da queste parti… ci ricorda molto carletto o sebino… i crociati… gli altri si lamentano degli infortuni poi… l’anno scorso noi 7 crociati e alessandro operato due volte, ma de che stamo a parlà!!!

    • Calma, ragazzi. Non sto vendendo Strootman ! ^^
      Mi auguro che possa fare un po’ di panca per ritrovare la forma e dare spazio anche a Pellegrini.
      Tutto qua.

      Poi, ed è il bello di questa nostra squadra quest’anno.
      Abbiamo tante soluzioni.

      • Se c’e uno a centrocampo da togliere sarebbe DDR. Strootman non l’ho visto male ieri ma sono d’accordo non e ancora al suo livello. Lo vorrei vedere (Strootman) come regista con Nainggolan e Pellegrini.

  6. Ieri sera ho fatto una bella scoperta,Gonalons,mi è piaciuto moltissimo e mio malgrado devo ammettere che mi è piaciuto piu’ dell’ultimo DDR,è vero che il Benevento era ben poca cosa ma le partite si vincono sul campo e non sui giornali,il napoli ne ha fatti 6 ed è stata definita macchina da goal,noi 4 con un palo ed una traversa ed altre 3o4 occasioni sprecate.Dzeko è fortissimo ma mi da sempre l’idea di giocare con sufficienza,sTrootmann è il lontano parente del giocatore ammirato,ma è anche vero che per recuperare i giocatori bisogna farli giocare,insomma sono moderatamente ottimista,l’unica cosa che continua a preoccuparmi sono la var”su misura” e il culo dell’inter,perche’ come diceva Napoleone”meglio un generale fortunato di uno bravo”,vero Spalletti? un saluto a tutti
    +

  7. Nelle mie considerazioni (mi dispiace) ho dimenticato Alisson.
    Era fuorigioco, ma ieri fa un intervento in uscita su Coda, deviando di petto la palla … da applausi.
    Ha ampi margini di miglioramento ed è relativamente giovane, per un portiere.
    Insomma, dai, vuoi vedere che ci hanno visto giusto ?
    Sempre Forza Roma !!!!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here