SENTI CHI PARLA ALLE RADIO – La rubrica di Romanews.eu “Senti chi parla… alle radio” è lo spazio quotidiano in cui potete leggere i commenti sul mondo Roma di speaker e opinionisti protagonisti dell’etere romano raccolti dalla nostra Redazione.

Franco Zavaglia a Lady Radio: “In questo momento Francesco si sta godendo le vacanze, penso che non vestirà un’altra maglia di una qualsiasi squadra: per lui vedo un ruolo dirigenziale alla Roma”.

Max Leggeri a Centro Suono Sport: “Favorevole all’approdo di Di Francesco sulla panchina della Roma. Assolutamente contrario alla cessione di Salah”.

Daniele Garbo a Centro Suono Sport: “Con Pellegrini la Roma avrebbe sistemato il centrocampo. Credo sia un eccellente investimento, se non dovesse partire nessuno allora il centrocampo è più che buono”.

Giampiero Maini a Centro Suono Sport: “Di Francesco mi piace come persona e come intende il calcio. Spero possa far vedere il calcio fatto con il Sassuolo anche qui a Roma, mi auguro che venga aiutato dalla società”.

Luigi Ferrajolo a Radio Radio: “Io credo che partiranno Manolas e Salah, poi basta. Sarebbe un grave errore rivoluzionare ancora e cambiare 4-5 titolari”.

Giuseppe Giannini a Centro Suono Sport: “Le parole di Di Francesco hanno entusiasmato. Mercato? Il Milan si sta rinforzando, la Juve per ora ha preso solo Schick. Per adesso le altre stanno ferme”.

Federico Nisii a Tele Radio Stereo: “Di Francesco ha detto che ha bisogno di ricambi importanti a centrocampo e in attacco, anche perché fa correre molto i suoi giocatori. Paredes potrebbe partire, ma il nostro allenatore vuole tenerlo. Spero che Pellegrini torni come il figliol prodigo alla Roma e segua le orme di Totti, De Rossi e Florenzi. È un grande talento e ci sono tutti i presupposti per il suo ritorno: tornare nella sua città, giocare nella squadra per cui tifa e adesso è arrivato anche l’allenatore che ha consacrato il suo talento, in più è italiano. È un giocatore di immense qualità, basta rivedere i gol e le giocate che ha fatto quest’anno nel Sassuolo. Se c’è una carenza in questa squadra è una: mancano i centrocampisti a rimorchio, per questo il suo innesto non potrebbe che rafforzare la squadra. Se effettivamente Di Francesco vuole portare alla Roma Berardi, la società dovrà sposare le sue idee senza riserva perché questo è l’unico modo per raggiungere obiettivi importanti. Con Nainggolan penso che la situazione sia tranquilla, si raggiungerà un accordo”.

Andrea Pugliese a Tele Radio Stereo:Ci vorrà un po’ per vedere il vedere gioco di francesco, lavora molto sui ruoli e sui movimenti mancheranno tanti giocatori all’inizio”.

Gianluca Piacentini a Tele Radio Stereo: “Devo dire che Monchi ha rubato un po’ la scena a Di Francesco, ha parlato chiaro e tondo. Zero trattative per Rudiger, nessuna trattativa per altri giocatori della Roma, solo Salah, ma il prezzo lo facciamo noi. Ieri Monchi lancia un messaggio: ‘se voi pensate di venire qua e prendere Rudiger a 20/25 non ci siamo’. Tra i due ho visto un grande complicità. Di Francesco ha toccato dei tasti corretti, come la cultura del lavoro e l’umiltà, ha fatto leva su delle parole come appartenenza, sa come rivolgersi ai tifosi della Roma, ha speso delle parole bellissime su De Rossi”.

Gabriele Ziantoni a Tele Radio Stereo: “Spalletti ha preso in giro i tifosi della Roma. Sarà ancora più bello vincere contro l’Inter. Su Di Francesco la cosa che mi ha entusiasmato è che ogni giocatore ha un ruolo. Invece di avere giocatori che possono fare troppi ruoli. Di Francesco mi è sembrato molto deciso. Eusebio traccia una linea di demarcazione tra il presente e il passato, lui è un uomo con idee chiare ha parlato di tutti i giocatori anche di Florenzi che lo vede davanti ma deve crescere da terzino destro. Ora la palla passa a Monchi che deve costruire una squadra competitiva”.

Roberto Pruzzo a Radio Radio: “Credo fosse finito il ciclo di Spalletti alla Roma, questo è il momento migliore per prendere l’Inter. Per lui è una grande occasione. De Rossi è un leader riconosciuto, ha raggiunto il suo massimo anche come rendimento.”

Jonathan Calò a Centro Suono Sport: “Spero che Monchi non ripeta gli errori di Sabatini. Hector Moreno potrebbe essere un’operazione commerciale, in Messico c’è una grande copertura mediatica”.

Nando Orsi a Radio Radio: “Quando prendi un allenatore che ha fatto il giocatore nella squadra dove andrà ad allenare, le parole vengono fuori con più facilità: conosce già alcune dinamiche. E’ un punto di partenza importante, già conosce alcune dinamiche”.

Riccardo Angelini “Galopeira” a Tele Radio Stereo: “Rudiger zero possibilità che parta. Monchi ha smentito tutti quelli che lo davano in partenza. Non esistono verità sulla Roma ma realtà. Di Francesco, era emozionato e io credo che ieri si è partiti con il piede giusto, ha speso belle parole per De Rossi. Ha detto delle cose bellissime e meritate su di lui”.

Roberto Renga a Radio Radio: “Ieri Di Francesco mi è piaciuto, che non si senta l’allenatore della primavera promosso in prima squadra. Lui è stato scelto. Anche Monchi mi è piaciuto, quello che ha detto su Rudiger va molto bene. L’arrivo di Moreno servirà per sostituire Vermaelen. Servirà un sostituto di Salah ed una riserva per Dzeko”.

Furio Focolari a Radio Radio: “Di Francesco ha le idee chiare, la Roma può essere il punto d’arrivo per la sua carriera.  Di Francesco vorrà fare un calcio spavaldo come quello del Sassuolo ma con le individualità della Roma”.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

76 Commenti

  1. No Pruzzo il ciclo non era finito perche’ non è mai cominciato,fin dal primo giorno i giornalai e l’ambiente gli hanno messo i bastoni tra le ruote,sollevando il problema di far giocare Totti a tutti i costi,mancando di ripetto ai compagni di squadra e all’allenatore che aveva la resposabilita’ della squadra tutta,ora aspettiamo che l’imperatore sciolga i suoi dubbi,ma dubbi de che?non mi risulta che ci sia la fila per averlo come dirigente,per cui o rimane a Roma o va a fare il turista da qualche parte.Mi era piaciuto il modo con cui aveva dato l’addio alla Roma,lo avevo trovato umile ed umano e,come tutti mi ero anche commosso ma vedo che la spocchia non gli è passata,dovrebbe solo ringraziare e mettersi a disposizione perche’ non ha la cultura e la personalita’ per fare veramente il dirigente,quindi ringrazi Pallotta che gli da questa opportunita’ pagandolo profumatamente

      • No guarda Luca , io considero Totti il più grande giocatore che abbia mai giocato con la maglia della Roma. Ma questo non mi contrappone a Spalletti, che considero il più forte allenatore italiano sulla piazza . Per lui parlano i punti che ha sempre fatto con la Roma.
        Mi sembra ovvio che un allenatore che ha fatto il record di punti e che viene fischiato da tutto lo stadio non si senta ben accetto.
        A me dispiace moltissimo e lo ringrazio per quello che ha fatto.
        La patata bollente del fine carriera di totti sarebbe stata difficile da gestire per qualunque allenatore. E detto chiaro chiaro non credo che con un Conte o un Allegri Totti avrebbe giocato di più. Ma qui si sa le contrapposizioni tifosi Pallotta, tifosi Gabrielli , Spalletti Totti e tifosi fanno la gioia di chi si guadagna da vivere pontificando su pseudo notizie sportive.
        A Roma come da nessun altra parte.

      • tu confondi il calciatore con l’uomo,il calciatore non si discute e come ha detto Fabrizio è stato il piu’ grande calciatore della storia della Roma e forse d’Italia ma se tu non avessi il proscitto sugli occhi ti accorgeresti che per lui conta solo il suo record ed altre manifestazioni di carattere egoistiche,prenda esempio,come ha detto Anto58,da DeRossi,forse non sara’ forte come lui ma è un vero capitano con un attaccamento alla maglia che Totti se la sogna,io non ho niente contro Totti ma tifo Roma e sarebbe bello che lo facessero tutti senza dividerci in pro e contro Totti,la Maggica esisteva prima ed esistera’anche dopo Totti,fatevene una ragione

  2. Siamo alla pazzia.
    Non era finito nessun ciclo, se non il fatto che abbiamo dovuto sopportare la sciagura di Totti.
    Un ex calciatore ha tenuto in scacco per almeno 2 anni la prima squadra di Roma. Con la complicita della stampa.
    Io tuttora sono convinto che se non ci fossero state le sue patetiche sceneggiate, avremmo potuto anche agguantare lo scudetto. I gibboni hanno finito veramente sulle ginocchia.
    Ma che se ne vada il più lontano possibile.
    Non ha nessuna competenza, nè preparazione nè umiltà per fare il dirigente.

    • come avremmo agguantato lo scudetto? non mi sembra che totti ci abbia fatto perdere punti. l’ambiente ci ha fatto perdere un buon allenatore, che comunque aveva fatto il massimo possibile o quasi con la squadra…

      • Il malato sei te lasciatelo dire.
        Totti ha dimostrato di essere un egoista e rancoroso.
        Ha gufato ogni partita contro la squadra, ad ogni goal gli veniva un travaso di bile.
        La sua presenza ha levato energie nervose sia all’allenatore che alla squadra.
        Ha tenuto tanti tifosi fuori dallo stadio.
        E ci ha fatto anche perdere il miglior allenatore italiano
        E tutto questo fatto da un ex calciatore.

        Devo continuare scienziato?

        • AHAHAHAH

          Ha tenuto tanti tifosi fuori dallo stadio?

          Ga fatto fare 70mila tifosi in un ultima di campionato che così tanti non li avevi da Roma-Parma 2001 e probabilmente non li riavrai più, e senza la spinta di quei tifosi col cavolo che riesci a recuperare non una ma 2 VOLTE lo svantaggio e ancor meglio, a passare in vantaggio all’ultimo?

          A questo non ci hai pensato scienziato? eh?

          Comunque dovresti moderare le parole quando parli dell’unico e più grande giocatore giallorosso di sempre. E’ chiaro?

          • Nessuno discute quello che è stato, ma nell’ultimo anno ha fatto solo danni.
            Ma l’hai capito o no che non gioca più?
            Meno male, ha finito di danneggiarci. Ti è chiara questa cosa?
            A Roma Genoa abbiamo messo un cartonato in campo.
            Se non avessimo giocato in 10 per 40 minuti col cavolo che preggiavano sul 2-2.

          • AHAHAHAHA CARTONATO? E’ STATO UNO DEI TRE MIGLIORI IN CAMPO….vabbè, inutile parlare con gli antitottiani, fate più ridere del circo orfei

          • AH GIOVA’ DAMME RETTA, VAI A TIFARE LAZIE, SENZA OFFESA EH

            Totti è fondamentale nella Roma, e deve restare prima in ruoli minori, poi via via crescenti e alla fine vicepresidente o presidente…

            E tu a casetta a commentare rosicante eheheheheh

        • Ha tenuto tanti tifosi lontano dallo stadio = 70mila a un ultima di campionato (che non si vedeva dai tempi di Roma-Parma scudetto)

          Voi antitottiani siete il male di Roma e della Roma.

          • La Roma di Spalletti ha fatto 87 punti SENZA tifosi allo stadio.

            C’era la contestazione a Gabrielli (Pallotta) per le barriere.

            Per fortuna ci ha pensato l’amico di Spalletti (Lotti).

            Qualcuno si ricorda chi inventò totti centravanti permettendogli di segnare il doppio dei gol che aveva segnato fino a quel momento ?

            Il suo peggior nemico no ?

          • E perche’ non presidente della repubblica,guardando il livello dei nostri politici,potrebbe ben figurare perfino lui,io posso anche capire l’amore sviscerato verso un campione(peronalmente preferisco le donne)ma sopravalutare le capacita’ intellettive,intellettuali e organizzzative,nonche’la personalita’,si fa solo il male del Nostro e lo si sottoporra’ a figure barbine,per chiamare un dirigente non potra’ dire “Ahooo” o si??Mi sorge il dubbio che il vostro livello intellettivo non deve essere molto dissimile

          • @ Totti è il re -io al contrario di te mi firmo sempre con il mio nome e non mi nascondo dietro un nick patetico e ridicolo,d’altronde te l’ho detto il livello intellettivo e’ simile a quello del tuo re

        • Quoto Giovanni, un VERO Capitano oltre a non dare calci, sputi e pugni agli avverssari per frustazione, ci mette la faccia quando la Roma viene criticata come ha fatto Spalletti o Ranieri in passato, allenatori che hanno sfiorato lo scudetto, peccato poi che all’interno dello spogliatoio qualcuno ha fatto i capricci da viziato di casa. Molti tifosi si rispecchiano in Totti proprio a causa di frustrazioni nei confronti della vita reale. Forza Roma!

          • A parte che è inutile rispondere alla stessa persona (che cambia solo nick ogni volta e si da ragione da solo ahahahah) è nell’evidenza dei FATTI CHE TOTTI’ E’ IL SOLO DEGNO A POTER RAPPRESENTARE LA ROMA! Lui è l’unico e il solo, lui è TUTTO. STOP

          • PS. TOTTI QUEI 26 GOL NON LI FECE CERTO GRAZIE A SPALLETTI, MA IN QUANTO FENOMENO! RICORDATEVELOOOOOO!!!!

    • CERTO MO LA COLPA E’ SEMPRE DI TOTTI

      AHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAH

  3. Ci riprovo visto che il messaggio di stamani non è passato.
    Allora testuali parole di Di Francesco a proposito di De Rossi : ” Lui incarna lo spirito di appartenenza, infatti anche se non gioca e va in panchina incita i compagni ed è sempre il primo a correre se il compagno in campo segna. Questo è quello che Tutti i giocatori dovrebbero fare”.
    Elogiava De Rossi? Non ne aveva bisogno il discorso era rivolto ai duri di comprendonio…..

  4. Sono piuttosto contento di come stanno andando le cose.
    Cioè, lo stadio si farà, Monchi parla chiaramente e mi sembra un ottimo DS (giudicheremo alla fine del mercato ma comunque sta cominciando bene), Di Francesco è tornato a casa.
    Dobbiamo essere ottimisti e tifare Roma.

    • Anch’io. La partenza di Szczesny non ci voleva ma lo posso capire visto che abbiamo fatto l’investimento su Alisson. Poi rinnovo a Strootman, rinnovo a DDR. E sembra sia Nainggolan che Manolas rimarrano.
      ***E poi ono felice di vedere uno che voglia parlare di calcio invece di sputare su Totti.
      FORZA ROMA!!!

      • Spalletti da vero signore non lo ha mai fatto.

        Mi ricordo la prima domanda fattagli dalla giornalista mediaset nell’immediato dopo partita Milan-Roma 1-4 di quest’anno : “Mister ma perchè non ha fatto entrare totti?”

        Nemmeno una domanda sulla partita. E poi dici che si incazzava con i giornalisti.

        A Milano hanno fatto di tutto per allontanare Spalletti da Roma e ci sono riusciti.

        E con l’aiuto di molti orgoglioni “Romani”.

  5. Per fare il dirigente, il direttore tecnico o il vicepresidente non ci si improvvisa dall’oggi al domani. Una carriera strepitosa sul campo non fa curriculum, dopo, dietro la scrivania o da allenatore. Su deve studiare, in ogni campo. Per fare l’allenatore si deve prendere il patentino a Coverciano. Da direttore tecnico a vicepresidente si deve fare almeno un tirocinio con uno come Monchi o Gandini. Che ti chiami Totti o Maradona o CR7, vale per tutti. Il “tempo” è galantuomo, non sempre è “maledetto”…

  6. Giuro .se non avessi ormai capito che fa il “disturbatore”, ci sarebbe da avere tenerezza. Già me lo vedo con la gigantografia vicino al letto…
    Mettiamola così: io credo che Totti giocatore sia stato fantastico, il migliore che io abbia visto in 45 anni di tifo. Meglio di lui solo Del Piero e Baggio per le vittorie .. perchè secondo me era più completo di tutti e due … era come avere Mancini e Vialli nella stessa persona. Come persona, fuori da Trigoria, applausi per quello che ha fatto e fa. Come capitano (almeno per come la intendo io) non mi è mai piaciuto e le ultime vicende me lo hanno confermato.
    Adesso un consiglio a tutti: Francesco è, al momento, il passato. Guardiamo avanti… e comunque forza ROMA (me pare che la squadra se chiami così, no ?)

  7. @ZIANTONI Te prego non cominciate a fare gli sboroni, me ricordate troppo i commenti pre Porto e pre Lione.

    Totti ormai è il passato. Come dirigente non saprei cosa potrebbe fare. Forse lo scopritore di talenti un po come Bruno Conti. Certo ora un po di Inglese lo deve imparare, con la terza media in giro per l’europa è dura.

    P.S.
    Ma è ancora valida la regola che per potersi considerare giornalisti bisogna essere iscritti all’albo ?

  8. MA NESSUNO DISCUTE CHE SIA STATO UN FENOMENO DI CALCIATORE. LA DIFFERENZA E’ CHE PER ME (E QUASI TUTTI) LO E’ ANCHE DA DIRIGENTE E COME UOMO. STOP

    • ..come calciatore concordo, come uomo e vero capitano ha lasciato spesso a desiderare. Purtroppo a Roma ci si rispecchia nelle pochezze dei semplici ahò ocalci e sputi, peccato che nella vita ci vuole ben altro. Anno 2017 ed il mondo va avanti, meno che a Roma purtroppo . Forza Roma!

  9. Spalletti ha preso per i fondelli i tifosi romanistiE E’ da febbraio che ha deciso di andarsene, perché dopo la sessione invernale di mercato aveva capito che nei prossimi anni non avrebbe avuto una squadra all’altezza delle sue aspettative e da quel momento ha cominciato ad apparecchiarsi l’uscita di scena in “grande stile”. Se vuole provare a vincere giusto che vada via, ma prendere in giro i tifosi no! Cmq mi sembra che a non avere ancora capito il giochetto del tecnico toscano siano rimasti giusto in due o tre…

    • se fosse quello il problema, non sarebbe andato all’Inter. Sbaglierò (non credo..) ma loro sono messi peggio di noi con il FPF. Guarda caso, al momento, sono quelli che avrebbero più bisogno di comprare e non si sono mossi. Il perchè è semplice: anche loro devono prima chiudere il bilancio … quindi anche loro devono prima vendere.
      Per cui, se il problema fosse stato quello .. non sarebbe andato all’Inter, secondo me.
      Io credo, invece, che lui abbia bisogno di sentirsi al centro del progetto … per cui non credo che abbia detto bugie quando ha ammesso che si è reso conto di aver contribuito a creare il clima di “guerra interna” che abbiamo a Roma. Quindi se n’è andato ….

    • E quale sarebbe stato il giochetto ? Io non mi sono affatto sentito preso in giro.

      Te che ne sai che aveva deciso di andarsene a febbraio ? Non spacciate vostre opinioni basate sul nulla come fossero verità assolute.

      Se ne è andato perchè invece di applaudirlo come meritava uno stadio intero lo ha fischiato.

      Ha sempre coerentemente detto che questa era la squadra più forte che abbia mai allenato.

      I giochetti a Roma li fanno i giornalisti e i vari clan.

      Almeno Di Francesco potrà lavorare tranquillo senza il tormentone “Mister perchè non gioca il 41enne ??? “.

    • ..è proprio questo che spaventa, il fatto che in tanti a Roma ancora hanno gli occhi chiusi sulla “mafietta” interna a Trigoria. Ma tanto a voi che ve frega della Roma……
      Purtoppo Roma si accontenta della mediocrità, Roma di Capitale ha solo la nomea geografica, Roma è allo sbando perchè siamo cittadini da ghetto e non da città Capitale. Svejateveeee

  10. Ci avete pensato su perché tutto l’anno c’è stata una campagna diffamatoria sulla Roma e su Spalletti facendo passare come più importanti una finale in EL o una vittoria in coppa Italia, piuttosto che di prendere il 4 podio consecutivo per una squadra che, pur indebolita dallo scorso anno e con 5 rotture di crociati + una pubalgia tutti nel settore difensivo, è riuscita ad arrivare alla Champions diretta con il record assoluto di punti della sua storia? La risposta è semplice, le milanesi stanno accumulando debiti su debiti ed è arrivato il giro di Boa, se nei prossimi 2 anni non si stabilizzano in CL finiscono come il Pescara perché scattano gli interessi!
    Togliere Spalletti alla Roma era fondamentale per avere un posto in più nei 4 che saranno Juventus, Napoli, Milan e Inter, ma per toglierlo bisognava delegittimarlo agli occhi del popolo giallorosso….operazione riuscita, con gli zeru tituli, piccolo uomo, questione Totti, ecc. …. hanno gabbato i tifosi ed ora beccatevi il passaggio dal secondo al dodicesimo posto come il Sassuolo, felici voi!!!!

    • @mauro59 … ti leggo spesso con piacere. Non condivido solo l’ultima parte. Spalletti o non Spalletti, io credo che il prossimo anno i quattro posti se li contenderanno Juve, Napoli, Roma e Inter. Con il Milan abbastanza dietro. La Lazio avrà L’E/L e quindi non potrà concentrarsi solo sul campionato come quest’anno. L’Atalanta, non credo si potrà ripetere a quei livelli … Per cui saremo gli stessi.

  11. Confermo quanto detto da Alfonso, vi prego solo di credermi perchè non posso fare nomi,
    metterei in difficoltà la persona che me la raccontato, che per inciso, preciso, come me non ha nulla
    a che fare con l’ambiente del calcio, siamo solo dei grandi tifosi della Roma.
    Ebbene la società sapeva già a febbraio che Spalletti sarebbe andato via, quindi il mister si è preparato il terreno per poter dire: vado via perchè………e come l’assassino ritorna sul luogo del delitto, Spalletti, nella sua prima conferenza stampa all’Inter, ha fatto la stessa cosa, ha parlato ancora di Totti.
    Con questo non voglio dire che Totti, il più grande giocatore che abbia vestito la nostra maglia, non abbia delle responsabilità, ma sicuramente l’altro ne ha altrettante.

  12. Propongo per tutti un: basta SPALLETTI – basta TOTTI – FORZA ROMA !!!
    Indietro non si può tornare. Ora abbiamo un nuovo allenatore, un nuovo capitano .. ma la ROMA resta.
    DAJEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEE

    • @Fabrizio,sottoscrivo in pieno,giuro non commentero’ piu’ su Totti o Spalletti,solo su Pallotta…..non ti inalberare,scherzo,facciamo una moratoria seria.
      Forza Roma!!!!!!!!

  13. Il Milan ha fatto già 4 colpi sensazionali e ne sta preparando altri, con Montella che ne sa sicuramente più di Di Francesco. La Roma, devo dare purtroppo ragione allo juventino/laziale che scrive su Tuttosport, perderà per colpa del ridimensionamento, almeno 15 punti, con 72 punti il 4 posto te lo giochi con il Milan di adesso, se poi si rinforzerà ulteriormente, sarà difficile e senza la CL un’eventuale vittoria in Coppa Italia, almeno a me, non allevierebbe la delusione.

  14. Quali sarebbero i colpi sensazionali del Milan?
    Montella sarebbe superiore a Di Francesco? Perché? Magari argomenta un minimo (da un punto di vista tattico certamente no)…
    Ma perché…perché…si da la possibilità di parlare di calcio a chi non ne capisce assolutamente nulla?

  15. La cosa veramente importante è che Totti non gioca più nella Roma. E’ finita un’epoca! Da ora in avanti tutto sarà diverso e senza possibilità di paragoni col passato. Era ora! Finalmente! Forza Roma si apre una nuova era!

LASCIA UN COMMENTO