PAGELLE INTER-ROMA – Finisce 3-1 per la Roma a San Siro. Apre Nainggolan, con una doppietta da far stropicciare gli occhi, e chiude Perotti lo specialist dagli 11 metri. Nel mezzo il gol di Icardi che mette più di un brivido alla Roma. I giallorossi restano a -7 dalla Juve e allungano a +5 sul Napoli prima dello scontro diretto di sabato prossimo.

Giulia Spiniello

SZCZESNY 6,5. Sulla rete di Icardi pesa l’errore di Rudiger, luo è decisivo in almeno due circonstanze.

RÜDIGER 5,5. Chiude bene gli spazi ma si prende anche qualche rischio di troppo. L’errore fatale lo fa a 10 minuti dal termine quando ha sulla coscienza il gol di Icardi che poteva compromettere il match.

FAZIO 7. Che battaglia con Icardi! Non gli sfugge un capello, fa buona guardia come al solito.

MANOLAS 7. Interventi provvidenziali, è ovunque sopratutto quanto deve mettere una pezza sui buchi di Bruno Peres.

BRUNO PERES 7. Che fatica contro Perisic! Mi si dà un bel da fare coprire le due fasi, appena si libera dei compiti difensivi spinge in avanti e mette dentro cross interessanti.

STROOTMAN 6,5. Ruba palloni che è una bellezza, tiene la posizione e aspetta al varco Kondogbia nell’uno contro uno. Bene anche in impostazione, quando ha spazio avanza e serve palloni preziosi. Si prende un bel rischio sul rigore non dato all’Inter.

DE ROSSI 6. Entra bene in partita nel primo tempo con il gioco passa sempre dai suoi piedi. La stanchezza  gli perdere un po’ di lucidità nella ripresa. Prende anche il giallo dopo una entrata decisa su Gagliardini a centrocampo.

JUAN JESUS 7. Torna a San Siro per la prima volta da ex e non sfigura affatto. Bravo nel frenare la corsa di Candreva, aggressivo e propositivo.

SALAH 6,5. Stasera gioca più per la squadra che per se stesso. Ruba poco l’occhio, ma la sua prova è di sacrificio e generosità.

NAINGGOLAN 8,5. Batte 2 volte il suo record di gol, 9 in stagione, con una doppietta di assoluta qualità  con entrambi i sigilli da fuori area come fece Totti sempre a San Siro nel 2005. Tocca le 5 marcature di fila nelle ultime 4 partite. La sua imprevedibilità lascia senza riferimenti la difesa di Pioli, è praticamente dappertutto. Implacabile!

DZEKO 6,5. Il gol di Nainggolan è un gioiello, ma gran parte del merito va anche a lui che addomestica con maestria il pallone ed è bravo a pescare libero il belga e servirgli un assist preciso. Sfiora lui il raddoppio, è sempre presente in fase di impostazione nonostante Medel non lo lasci respirare, nemmeno quando causa il rigore nel finale.

Dal 70′ PEROTTI 6,5. Entra al posto di Salah e tocca a lui riallungare la distanza sul tabellone: freddo e impassibile insacca dietro le spalle di Handanovic il pallone preziosissimo del 3-1.

Dall’83’ PAREDES NG. Entra al posto di De Rossi.

Dal 85′ VERMAELEN NG. Entra al posto di Peres.

SPALLETTI 7,5. Una Roma gagliarda mette a sedere San Siro espugnata con una squadra compatta e sicura dei propri mezzi. La manovra è fluida, la difesa tiene pur con qualche brivido, e il Ninja somiglia sempre di più al Perrotta dello Spalletti Prima Repubblica ma con tanta qualità in più.

And the Oscar goes to… Na na Nainggoland

 

  • Alessandro Ronnie

    scusa è, ma rudiger 5,5 per un solo errore durante tutta la partita? ma de che. grande antonio, un errore ci può stare ma ieri il trio difensivo è stato superlativo.

  • Giov 2008

    Ma lascia stare Totti. Per una volta ti prego Spiniello. Lascia stare Totti e goditela sta vittoria Spiniello, Totti o non Totti.