Magia Di Francesco, il Faraone illumina la notte di Halloween: è una Roma da paura!

1

EDITORIALE ROMANEWS.EU – Dolcetto o scherzetto? Nella notte di Halloween la Roma di Di Francesco fa vedere le streghe al Chelsea di Antonio Conte. Per Eusebio non esiste notte più dolce, all’Olimpico i giallorossi godono già dal primo minuto, quando il Faraone El Shaarawy esce ancora una volta dal sarcofago tre giorni dopo la perla col Bologna e con una prodezza gela i blues, dopo 44 secondi. Il gol più veloce in campo europeo della Roma spiana la strada per una serata di quelle memorabili: al 36esimo resta pietrificato l’ex Rudiger ed El Shaarawy porta per la seconda volta i giallorossi al settimo cielo. Nella ripresa Perotti corona la sua grande partita con una prodezza dal limite dell’area, un destro che non lascia scampo al belga Courtois. Lo scherzetto è per il Chelsea, la Roma dopo le tre vittorie consecutive per 1-0 conferma di fare veramente sul serio ritrovando lo smalto migliore, lo stesso che aveva già mostrato di avere a Stamford Bridge.

TIFOSI AL SETTIMO CIELO – La Roma ritrova la vittoria interna in Champions League che mancava da due anni (4 novembre 2015 contro il Bayer Leverkusen) vola in testa al girone e lancia un chiaro messaggio alle altre italiane impegnate in Europa. La Juventus non va oltre l’1-1 in casa dello Sporting Lisbona, domani il Napoli ospiterà il Manchester City. Con un risultato del genere Di Francesco non può certo nascondersi, tra i pretendenti al campionato c’è anche lui. Il dominio visto in campo per larghi tratti è per certi versi sorprendente, ma per una sera il pensiero va in primis ai tifosi, sempre caldissimi in questa prima parte di stagione e ora premiati con una grande e indelebile emozione. Senza dubbio una serata di quelle da custodire con gelosia nell’album dei ricordi a tinte giallorosse. “Spero non sia un sogno”, è uno dei commenti più frequenti postati in rete nell’immediato post partita del 3-0 rifilato al Chelsea.

ALTA TENSIONE – Questa è una Roma tosta, gagliarda e con tanta voglia di vincere anche contro avversari di alta caratura. Ben venga un pizzico di euforia, ma ora l’attenzione va mantenuta alta, prima della sosta si va a Firenze per affrontare la Fiorentina. L’impegno è da non sottovalutare, i tre punti sono d’obbligo per tenere il passo della vetta della classifica. “Credo in quello che propongo, i ragazzi ci hanno messo un po’ ma ora stiamo raccogliendo i frutti”, gongola il mister dopo la vittoria contro il Chelsea. Intanto la rete resta inviolata per la nona volta in stagione, la quarta consecutiva. Qualità e forza, fisica e mentale: per restare in tema Halloween Eusebio si traveste da stregone fa la magia incartandola a Conte. L’anti-Zeman Di Francesco regala sogni, e anche solide realtà.

Gian Marco Torre

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here