La voce dei tifosi: due chiacchiere con… Il presidente del Roma Club “Lupi Casertani”

1

LA VOCE DEI TIFOSI – Dopo il ritorno alla vittoria al Barbera contro il Palermo e a pochi giorni dalla delicata sfida di ritorno degli ottavi di Europa League contro il Lione (all’andata fu 4-2 per i francesi), Romanews.eu ha contattato il presidente del Roma club “Lupi Casertani” Domenico Feola, che ci ha spiegato che aria si respira dalle sue parti e come si vive la passione per i colori giallorossi nella provincia di Caserta.

Presidente, finalmente una vittoria, dopo un periodo nero. E’ finito il momento di appannamento?
“Io sono con Spalletti, che a proposito terrei a vita: come dice lui stiamo pagando il mercato, o meglio il non  mercato, che è stato fatto. Anche se ieri a Palermo abbiamo visto una buona prova di Grenier; non ha giocato prima perché forse non era fisicamente pronto, tanto è vero che il mister l’ha tolto dopo un’oretta; comunque potrebbe essere un ottimo innesto per far riposare gli stakanovisti Nainggolan, Strootman e De Rossi. Per il rush finale speriamo in Mario Rui, che con l’assenza di Florenzi dovrà garantire una buona continuità”.

Cosa servira contro il Lione?
“Se la Roma gioca come deve e come sa le sconfitte di coppa sono recuperabili. Parlo sia del Lione che della Lazio. La squadra c’è, per me deve solo seguire il mister. Il Lione, poi, lo si è visto all’andata, non è squadra irresistibile. Secondo me si può fare, anche se ovviamente è molto complicato”.

Com’è essere giallorossi dalle parti di Caserta?
“E’ un po’ dura, perchè ci dobbiamo sempre scontrare con i napoletani, ma non solo, visto che purtroppo dalle nostre parti c’è uno degli Juve club più grandi d’Italia… Con i napoletani c’è ovviamente grande rivalità; per noi è quasi più derby Roma-Napoli..”.

Come nasce il vostro club?
“Tre anni fa, nel 2014, è nata l’idea di raggruppare tutti i giallorossi della zona, che sono tantissimi, e tramite i social e grazie al passaparola siamo riusciti con l’aiuto dell’AIRC (Associazione italiana Roma club) ad aprire il nostro Roma club. Ricordo che lo abbiamo aperto in momento non facile, dove c’era molta paura per via della questione Ciro.. Fortunatamente non è mai successo niente e stiamo andando avanti. Oggi siamo più di una quarantina di soci; ci riuniamo nel nostro bellissimo club, dove abbiamo addirittura un murales dedicato al capitano”.

Ci siete allo stadio? Organizzate trasferte?
“Certo che sì! Nove volte su dieci siamo in tribuna Tevere o in Monte Mario con il nostro alfiere a seguire e sostenere i giallorossi. Ci siamo quasi sempre e ci saremo anche giovedì sera! Quando possiamo seguiamo la Roma anche in trasferta. Per maggiori dettagli rimando tutti alla nostra pagina facebook“.

Andrea Bruni

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here